Home
Firenze - Studenti testimonial contro le griffe false
Campagna dell'Osservatorio anti-contraffazione della Camera di Commercio di Firenze: 190 studenti di sei scuole hanno presentato all'Alfieri uno show teatrale, video e foto

Logo della Camera fiorentinaSono stati 190 studenti di sei scuole medie superiori i protagonisti della campagna contro i falsi promossa dall'Osservatorio anti-contraffazione della Camera di Commercio di Firenze, presentata questa mattina allo Spazio Alfieri. Con video e poster digitali i ragazzi hanno realizzato delle vere e proprie pubblicità contro la falsificazione delle merci per raccontare, prima di tutto ai loro coetanei, che acquistare prodotti contraffatti genera danni sociali, economici e alla salute.

Gli studenti si sono poi esibiti in sketch teatrali sul tema, grazie alla collaborazione con la Lega improvvisazione Firenze, davanti ai rappresentanti delle forze dell'ordine, fra i quali il generale di corpo d'armata della Guardia di Finanza Edoardo Valente, comandante interregionale dell'Italia centro-settentrionale.

«E' straordinario vedere così tanti ragazzi impegnarsi su un tema che genera gravi danni sociali ed economici. Inoltre, rassicura che la scuola sia così sensibile al tema. Il messaggio contraffazione uguale criminalità è passato in modo chiaro ed è un bene anche per tutte le nostre imprese che ogni giorno giustamente rispettano le regole», ha detto Leonardo Bassilichi, presidente della Camera di Commercio di Firenze.

«L'amministrazione comunale è molto impegnata e sensibile al problema della contraffazione - ha dichiarato l'assessore alla sicurezza urbana e polizia municipale del Comune di Firenze, Federico Gianassi durante la premiazione dei ragazzi - iniziando dagli interventi della Polizia Municipale contro la vendita abusiva. Non possiamo quindi che sostenere tutte le iniziative che vanno nella direzione di una maggiore informazione sulla filiera illegale che c'è dietro a un prodotto contraffatto. E siamo particolarmente orgogliosi dell'impegno dei giovani studenti, sempre sensibili e pronti a impegnarsi su problemi sociali ed economici che riguardano il bene della nostra città».

Il primo premio è andato a un gruppo di studenti della IVB dell'Istituto Enriques di Castelfiorentino con un video che ripercorre tutti i danni della contraffazione, al secondo posto le slides della III G dell'Istituto Giotto Ulivi di Borgo San Lorenzo con i numeri dei danni provocati dai falsi, terzo un altro gruppo di studenti della IVB dell'Enriques con un video a disegni animati e un poster digitale centrati sullo slogan «Un prodotto falso è un reato vero». Riconoscimento speciale per il video del Pontormo di Empoli; applauditi anche i lavori delle altre scuole che hanno partecipato al progetto: il liceo Pascoli (Firenze), l'Istituto Fermi (Empoli) e l'Istituto Buontalenti (Firenze). I lavori saranno visibili sulla pagina Facebook della Camera di Commercio di Firenze.

«Sono i giovani che fanno crescere la cultura del consumo consapevole - ha commentato Franco Baccani, presidente dell'Osservatorio anti-contraffazione della Camera di Commercio di Firenze -. Ed è con loro e da loro che si deve partire per sconfiggere il Male che affligge il nostro Made in Italy: la contraffazione. E la giornata di oggi, con la straordinaria partecipazione dei ragazzi e i loro lavori realizzati ci indica noche siamo sulla strada giusta».

 

Leggi intera Newsletter


E-mail:
Stampa