Home
Lucca - Party di fine estate al MuSa
La prima edizione di “Conversazioni con l’artista”

Logo della Camera lucchese

Si è conclusa la prima stagione di "Conversazioni con l'artista" con un party al MuSA - Museo Virtuale dell'Architettura e della Scultura, che si è svolto il 20 ottobre scorso ed a cui hanno partecipato tutti gli ospiti che, durante l'estate sono stati protagonisti degli aperitivi e che con le loro interviste, curate da Massimo Marsili, direttore del MuSA, hanno ripercorso la propria vita raccontando le proprie esperienze artistiche, la loro carriera, i successi e le difficoltà.

 

Si trattava di artisti di fama nazionale ed internazionale con un unico denominatore comune: l'aver contribuito con il proprio lavoro a rendere Pietrasanta la perla artistica conosciuta in tutto il mondo ed avere tratto dall'esperienza dei saperi artigianali della città la qualità che caratterizza il loro lavoro.

 

La serata è stata quindi l'occasione per ringraziare Emanuele Giannelli, Lisa Roggli, Stefano Pierotti, Giovanni Balderi, Maria Gamundi, Yemisi Wilson e Eppe De Haan per la partecipazione al primo ciclo di Conversazioni con l'artista, per fare il punto sulle attività e per iniziare un confronto sui progetti futuri.

 

A completare in maniera suggestiva l'appuntamento, sui grandi schermi MuSA sono scorse le immagini e le diapositive sulle loro maggiori opere, oltre ad istantanee della loro carriera e dei successi collezionati, per finire con le immagine più evocative e rappresentative degli incontri di quest'estate, il tutto accompagnato da una suggestiva colonna sonora.

 

E'0 stata l'occasione per ammirare la collezione permanente di opere di Bozzano, Zilocchi, Bibolotti, Calandra, Rubino, Jacopi, Luciano, Arrighini, Parma e Tommasi, che il MuSA ospita su prestito del Museo dei Bozzetti di Pietrasanta, oltre alla collezione virtuale di proprietà del Museo Virtuale dell'Architettura e della Scultura rappresentata da "La Voce del Marmo" e da "Capitani Coraggiosi", due documentari che impiegano le innovazioni tecnologiche e digitali per raccontare i cinque secoli della storia dell'impresa, del lavoro, dell'arte e della cultura del marmo in Versilia.  

Leggi intera Newsletter


E-mail:
Stampa