Home
Newsletter Net Economy
Iscrizione al Tribunale di Lucca N° 783 del 30/5-3/6/2003
N° 4 del 30/04/2009
Sommario
e-Commerce
e-Government
Open Source
portali ue
Privacy
Social Networks
Web Marketing
Pubblicazioni on line
Iniziative Istituzionali
Studi, Rapporti, Analisi
Sicurezza Informatica
Siti, Portali, soluzioni Internet per le Imprese
I Siti per Tutti
Appuntamenti
Biblioteca

e-Commerce

Cosa sono veramente le aste al ribasso su internet? Gioco d'azzardo o aste vere e proprie?

Intertraders affronta, tramite l'intervento dell' Avv. Fulvio Sarzada di S.Ippolito (studio Sarazana e Associati -

www.lidis.it), il tema quanto mai attuale delle "Aste al Ribasso su internet" toccando tutti i punti principali legati all'argomento:

Le aste al ribasso: gioco d'azzardo?

- Le aste al ribasso come gioco d'abilità

- Le aste al ribasso sono lotterie?

- La disciplina generale delle aste on line

- I dati personali di chi fa le offerte al ribasso.

Per leggere l'articolo clicca qui.


L' Italia al top per l'e-commerce di prodotti bio

In Italia, i prodotti bio e la relativa distribuzione on line fanno da traino all'intero settore dell'export agroalimentare.

L'e-commerce che offre prodotti bio, nell'ultimo anno ha infatti registrato un incremento di siti pari al 39%: dai 79 del 2006 si e' infatti passati ai 110 del 2008. L'e-commerce si conferma una delle formule di vendita preferite, utilizzato in prevalenza al sud e nelle isole (38%), al nord (36%) e, infine, al centro (26%).

Le regioni piu' attive sono la Puglia, la Sicilia e l'Emilia-Romagna.

A rivelarlo uno studio di Esperya.com, la bottega enogastronomica online con ampio assortimento di cibi e bevande di alta qualita', che ha monitorato le abitudini di 5000 internauti e le principale testate di stampa estera nel corso dell'ultimo anno.

Inoltre, secondo uno studio di Biocoop, prima rete bio in Francia, l'Italia è la prima nazione europea per il mercato del bio con il 20% della superficie agricola europea coltivata biologicamente, pari a 1.067.101,66 ettari di terreno (seguono l'Austria (16%) e la Spagna con il 13,5%).

Tra i prodotti bio piu' richiesti, anche all'estero, e' boom per i vini prodotti secondo i criteri dell'agricoltura “biodinamica”, origine di tutte le forme di agricoltura organica e biologica.


Shopping on line senza rischi: una piccola, utile guida

Tutte le indagini e gli studi lo confermano: lo shopping online sta crescendo in maniera esponenziale e questograzie ai suoi molteplici vantaggi sia in termini di praticità (vuoi mettere la comodità di acquistare con un click di mause senza dover prendere la macchina, parcheggiare, far la coda nei negozi?) che di economicità (i prezzi dei prodotti acquistabili on line sono ipiù convenienti del 15% in media, rispetto agli stessi prodotti acquistati in negozio).

Come sappiamo però quello degli acquisti on lineè anche un terreno fertile per i cybercriminali che sono in grado , tramite varisoftware maligni e virus, di intercettare dati sensibili come gli estremidelle carte di credito.

Sulla base di tali considerazioni, La Stampa.it mette a disposizione alcuni semplici utili accorgimentiper effettuare i propri acquisti on line con tranquillità, riducendo al minimo i rischi di truffa.

Il tutto alla pagina:

http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplrubriche/tecnologia/grubrica.asp?ID_blog=30&ID_articolo=5975&ID_sezione=38&sezione=


 

e-Government

ToscanaFacile.it, portale unico di accesso ai servizi

Consultare le fatture, verificare la situazione dei pagamenti delle bollette e dell'acqua, dell'energia e dei rifiuti. Questi sono solo alcuni dei vantaggi offerti da ToscanaFacile.it, il nuovo portale voluto da Regione Toscana e Cispel all'interno delle politiche di semplificazione amministrativa.

Il nuovo portale raccoglie online servizi di pubblica utilità: i toscani potranno quindi dimenticare le lunghe file agli sportelli pubblici o le noiose attese al telefono per chiedere informazioni o svolgere pratiche, facendolo comodamente da casa grazie al nuovo sito.

Oltre ai servizi citati, sarà possibile anche conoscere in tempo reale le variazioni nell'erogazione dei servizi e verificare le procedure per svolgere le pratiche più comuni.

ToscanaFacile.it nasce grazie a un progetto denominato Ciut (Customer relationship management Integrato delle Utilities Toscane), con l'obiettivo di essere una piattaforma condivisa dalle aziende di servizio pubblico della Toscana, per rendere omogeneo il livello delle prestazioni e le informazioni da fornire ai cittadini migliorandonela qualità di vitai.

Il portale rappresentaquindiun nuovo canale di comunicazione tra il cittadino e le aziende di servizio pubblico, con un sistema unico di accesso per controllare pagamenti consumi e tariffe, a fronte delle molte aziende con cui solitamente l'utente deve interfacciarsi, dall'acqua all'igiene urbana, dal trasporto pubblico al gas, dall'energia elettrica alla telefonia.

Il costo totale stimato del progetto è di un milione di euro, con un cofinanziamento della Regione Toscana di 400 mila euro.


 

Open Source

Dominio ".eu": in tre anni tre milioni di nomi

A tre anni dal suo lancio il dominio internet di primo livello ".eu" conferma il suo successo. Esistono oggi più di tre milioni di nomi di dominio registrati nel dominio di primo livello europeo. Neanche la crisi finanziaria ne ha rallentato la crescita: il numero di nomi di dominio ".eu" è aumentato del 2% nel corso del primo trimestre 2009, una crescita che ne consolida il quinto posto tra i domini di primo livello geografico più popolari a livello mondiale.

Il dominio "eu" consente di promuovere un'identità online specificamente europea, quindi permett eai privati e alle imprese di sfruttare tutti i benefici del mercato unico europeo.

Per questo imprese multinazionali, PMI, ONG, gruppi di riflessione e privati cittadini hanno adottato il dominio ".eu" per contrassegnare la loro presenza sul web. E non sono i soli.....Recentemente la Svezia ha compiuto un gesto simbolico diventando il primo Stato membro dell'UE ad adottare il dominio ".eu" per il sito ufficiale della presidenza dell'Unione europea che il Paese terrà a partire dal 1° luglio:
www.se2009.eu.

Contesto

Il dominio ".eu" è accessibile dal 7 dicembre 2005. Inizialmente riservatoai titolari di diritti anteriori, compresi i titolari di marchi e gli organismi pubblici , dall'inizio del mese di aprile 2006 le registrazioni sono state aperte ai residenti UE e alle organizzazioni aventi sede nell'UE (cfr. IP/06/476).

EURid, organismo indipendente senza scopo di lucro, è incaricato della gestione del registro ".eu", la banca datiche contiene tutte le registrazioni ".eu". Un anno dopo la sua creazione erano stati registrati 2,5 milioni di nomi di dominio ".eu" (cfr. IP/07/483), ai quali si sono aggiunti 300000 nuovi nomi nel 2007 (cfr. IP/08/530).

http://ec.europa.eu/information_society/policy/doteu/index_en.htm

Statistiche del terzo trimestre 2008:

http://www.eurid.eu/files/Q3_08.pdf

Statistiche sul dominio ".eu" attualizzate in tempo reale sono disponibili all'indirizzo internet:

http://www.eurid.eu/en/about/facts-figures/statistics

MEMO/09/9


 

portali ue

ELTIS: il servizio informativo on line sul traffico europeo locale

Chiunque sia coinvolto a migliorare la mobilità, l'efficienza, la sicurezza insieme alla riduzione dell'impatto ambientale del trasporto, può trovareutile ed interessante consultare ELTIS - il Servizio Informativo sul Traffico Europeo Locale, sorto su iniziativa della DirezioneGenerale per l'Energia e per i Trasporti della Commissione europea.

Il serviziopermette l'interscambio di informazioni ed esperienze nel campo del trasporto urbano e della mobilitàe per questo risultaparticolarmente utile ad operatori, managers ed istituzioni coinvolti nel campo dei trasporti.

Negli ultimi anni sono state presentate numerose iniziative per migliorare la mobilità delle persone e la distribuzione di merci in maniera efficiente, da un punto di vista economico ed ambientale.

ELTIS, in particolare, contiene:

  • novità riguardanti il trasporto urbano e la mobilità;
  • politiche ed iniziative della Commissione Europea;
  • proposte di progetto e finanziamenti;
  • strumenti per gli addetti ai lavori;
  • casi studio sui trasporti urbani;
  • materiali didattici e informativi

ELTIS offre anche un servizio speciale, ovverouna ricerca combinata di casi studio in database differenti. Infatti é possibile conoscere "buone pratiche"legate all'iniziativa ma anche quelle provenienti da altri progetti/iniziative e database.

ELTIS mostra attualmente circa 1400 dei propri casi studio e più di 540 casi studio provenienti da CIVITAS.


 

Privacy

Editoria on line: nuove linee guida del Garante per tutelare la Privacy degli utenti web

Il Garante per la protezione dei dati personali ha adottato nuove misure a tutela dei dati personali degli utenti web emanando le modalità tecniche che gli editori online dovranno adottare per "proteggere" gli archivi web dai motori di ricerca.

Le linee guida per editori online emanate dal Garante hanno l'obiettivo di impedire ai motori di ricerca di estrarre in automatico dati personali degli utenti, anche quelli parziali, contenuti negli archivi di giornali Internet e dei portali e siti di informazione, perché questo sistema può lederne la riservatezza.

In pratica, gli editori dovranno provvedere a realizzare ogni contenuto pubblicato online contenente dati riservati anche in una versione priva di dati personali. Questo in tutti quei casi in cui si ritiene che i motori di ricerca siano in grado di estrarli e, quindi, di diffonderli liberamente sul web.

Il Garante prevede inoltre che tali notizie siano rintracciabili solo attraverso il motore di ricerca interno al giornale on line.

Le direttive del Garante sono la conseguenza di una serie di ricorsi presentati da utenti i cui nomi comparivano a seguito di semplici ricerche online che attingevano agli archivi storici resi pubblici sul web dall'editore citato in causa.

L'Autorità Garante ha ritenuto che non sia giusto cancellare i dati dagli archivi online dei giornali, ma che sia però necessario tutelare l' identità degli utenti citati.


 

Social Networks

Nasce a Pisa il primo social network universitario.

...e la Commissione europea scatta per difendere la privacy dei minorenni dagli attacchi di Facebook & Co.

Il suo nome è Youpi , è il primo social network universitario, ed è italiano, anzi, toscano visto che a crearlo è stato Alberto Falossi, docente a contratto presso il dipartimento di Economia aziendale dell'Università di Pisa. Obiettivo: spiegare ai suoi studenti il funzionamento delle reti sociali.

Youpi (www.youpi.it) è di fatto un luogo virtuale dove gli studenti dell'ateneo pisano si scambiano messaggi, informazioni, fotografie, propriocome succede in Facebook, ilsocial network per eccellenza.
Il Prof. Falossi tiene a sottolineare che “Youpi è nato come progetto didattico e non come prodotto commerciale» aggiungendo peraltro che «Attualmente non è chiaro come un social network possa produrre utili; lo stesso Facebook, pur essendo ben finanziato, non ha trovato un sistema di business ideale per monetizzare al meglio. Il suo valore potenziale è altissimo visto che è uno dei pochi strumenti in grado di analizzare il comportamento di milioni di consumatori».

E' anche vero, però, che Facebook presenta non pochi rischi, tanto che la Commissione europea, il 14 aprile, è partita all'attacco di Facebook, My Space e gli altri social network per proteggere la privacy dei cittadini, soprattutto dei minorenni, i cui profili, sottolinea il commissario responsabile delle Tlc, Viviane Reding, “devono essee nascosti di default e resi inaccessibili per i motori di ricerca”.

Bruxellessi appresta a dettare nuove regole “ad hoc” contro gli Stati membri che non proteggono la privacy degli utenti di Internet dagli attacchi dei social network e dei nuovi sistemi di “advertising” come le etichette elettroniche e Rfid (Radio frequency Identification). Approfondimenti


 

Web Marketing

Come rendere efficace una campagna on line?

Su 100 euro che si spendono per una campagna online ben pochi sono "produttivi", ovverosi trasformano in utenti che compiono un'azione nel nostro sito web. La questione fondamentale è dunque aumentare il tasso di conversione. Ma in che modo?

Lo spiega Marco De Alberti su Mercato Globale.Leggi cliccando qui.


Web Marketing, Seo e Posizionamento: come prepararsi ai cambiamenti e alle recenti sfide della crisi economica.

Con la crisi economica che cosa succedera' al settore del web marketing?
Qualiripercussioni si avranno in Europa e in America sul mercato dei servizi web?

i.dome.com ha raccolto le opinioni di Enrico Madrigano, uno dei maggiori esperti italiani di web marketing e posizionamento. Per leggere clicca qui


 

Pubblicazioni on line

Etichettatura dei prodotti alimentari: un Vademecum on line della Camera di Commercio di Lucca

La Camera di Commercio di Lucca ha realizzato, tramite la società partecipata Dintec, un Vademecum di approfondimento sulla normativa comunitaria e nazionale in materia di etichettatura, presentazione e pubblicità dei prodotti alimentari.

Il Vademecum, lanciato nel corso del seminario sull'etichettatura dei prodotti alimentari tenutosi il 9 marzo scorso, è rivolto agli operatori del settore e a tutti coloro che sono interessati alla materia.

E' diviso in tre distinte sezioni di pratica ed agevole consultazione, comprendenti rispettivamente:

- un inquadramento generale sui principi dell'etichettatura nel comparto alimentare e sulle fonti normative comunitarie e nazionali;

- l'illustrazione, nel dettaglio, dei contenuti dell'etichetta degli alimenti (informazioni obbligatorie, facoltative), delle diverse tipologie di etichettatura (etichetta nutrizionale, salutistica, ecc.) nonché dei contenuti informativi di particolari categorie di ingredienti o alimenti (allergeni, DOP/IGP, prodotti da agricoltura biologica, ecc.), con cenni al regime sanzionatorio;

- esempi di corretta etichettatura di singoli prodotti o categorie di prodotti.

Le informazioni sono completate da un'appendice normativa.

Il Vademecum è accessibile on line e liberamente scaricabile dal sito camerale


Manuale di applicazione per le azioni doganali nel settore dei diritti di proprietà intellettuale disponibile on line

La Commissione europea ha realizzato un manuale on line per promuovere una migliore conoscenza in materia dei Diritti di Proprietà Intellettuale.

Il manuale, che non è legalmente vincolante, costituisce anche uno strumento importante per garantire un approccio coordinato per l'applicazione dei Diritti di proprietà intellettuale all'interno della Comunità.

Fornisce risposte alle domande e informazioni richieste dai titolari dei diritti di proprietà intellettuale doganale che vogliono ottenere l'applicazione di azioni doganali.

La pubblicazione sarà aggiornata ogni qualvolta ci saranno nuovi sviluppi nell'applicazione dei sistemi di diritti di proprietà intellettuale.

Manuale, documenti e moduli relativi sono disponibili in inglese francese e tedesco.

Si trovano, con i dettagli di contatto di autorità doganali competenti, nella sezione "Contraffazione" sul sito DG Tassazione e Unione Doganale


 

Iniziative Istituzionali

Lanciato il portale della cultura italiana.

Lo scorso 2 aprile, nel corso del convegno«CulturaItalia e il contributo italiano a Europeana», è stato inaugurato a Roma il portale della Cultura Italiana www.culturaitalia.it, grazie al quale il patrimonio culturale italiano è diventato un unico grande spazio di conoscenza.

Natoda un progetto congiunto del Ministero dei Beni Culturali, delle Regioni e del Dipartimento Innovazione e tecnologie della Presidenza del Consiglio dei Ministri, il nuovo portale permette la fruizione online del patrimonio culturale italiano fornendo un punto di accesso integrato e multilingue per la conoscenza delle risorse digitali dei musei, delle biblioteche, degli archivi e degli istituti di ricerca e di formazione del nostro Paese.

«CulturaItalia" è inoltreil principale fornitore italiano di Europeana, la biblioteca digitale europea, che riunisce contributi già digitalizzati da istituzioni di tutti i settori del patrimonio culturale dei 27 paesi membri dell'Unione Europea, in 23 lingue.


 

Studi, Rapporti, Analisi

L'impatto sociale del Web

I risultati del Norton on line Living Report 2009

La II edizione del Rapporto commissionato da Symantec al Norton Online Living Report analizza l'uso di Internet nel mondo ed il suo impatto sociale sugli individui e sulle famiglie.

L'indagine è stata condotta su un campione di 9000 persone adulte e bambini dislocati in 12 paesi (USA, Canada, Gran Bretagna, Francia, Germania, Italia, Svezia, Cina, Giappone, India, Australia e Brasile).

L'obiettivo è stato verificare quali e quante attività si svolgono via web e soprattutto come e quanto il web sta trasformando le nostre relazioni umane e sociali.

L'Italia, secondo il Rapporto, è, tra i Paesi analizzati nell'indagine, quello che presenta il quadro più interessante…..

Leggi i risultati del Rapporto sintetizzati e commentati da SpazioImpresa.biz alla pagina: http://www.spazioimpresa.biz/Pub/default.asp?IDappartenenza=6051


Internet meglio della Tv, il 2010 l'anno del sorpasso

Dal 2010 sara' Internet il mezzo di comunicazione piu' utilizzato in Europa, in grado quindi di superare la televisione. A rivelarlo e' una ricerca svolta da Microsoft dal titolo "Europe logs on: Internet trends of today & tomorrow".

I dati rivelano che a partire da giugno 2010, Internet verrà usato in media per 14,2 ore alla settimana, che in un mese sono più di 2 giorni e mezzo. Davanti alla tv invece si starà "solo" 11,5 ore alla settimana, cioè 2 giorni al mese. Sarà la fine della tv? Assolutamente no, assicurano gli esperti dei Microsoft.

Il pc e il televisore potrebbero modificarsi e diventare apparecchi multifunzione.

La fruizione di Internet, invece, si estenderà diventando il canale principale attraverso cui passerà tutta l'informazione, compresa quella televisiva, che sarà fruibile su svariati supporti come smartphone, console per videogiochi, netbook. Solo una "ri-mediazione", come il sociologo canadese Marshall McLuhan l'ha definita, affermando che «il contenuto di un medium è sempre un altro medium» attraverso l'utilizzo e l'adattamento di alcune caratteristiche tipiche di un medium all'interno di un altro".

Già adesso, soprattutto gli utenti più giovani (18-24 anni) fanno un uso interrelato di computer e televisione, poichè grazie ad internet accedono ai contenuti televisivi "on demand". Secondo i dati emersi dal rapporto, infatti, un giovane su sette non guarda la tv ma si serve di contenuti soltanto dal web. Inoltre, il 42% guarda regolarmente filmati televisivi su internet.

Da ciò emerge che probabilmente si assisterà a una forte riduzione o scomparsa dei tradizionali programmi televisivi da guardare in tempo reale, preferendo ad essi i contenuti che si possono guardare su internet in qualunque momento. Ma secondo il rapporto, la televisione potrebbe solo trarne giovamento, proprio perchè sarà accessibile sempre e ovunque, senza orari definiti dai palinsesti.

Se davvero la previsione di Microsoft si realizzerà, anche l'advertising online dovrebbe prevalere di gran lunga sugli spot televisivi, incidendo profondamente sul settore.


 

Sicurezza Informatica

I 10 punti "caldi" della sicurezza informatica. Il decalogo Blue Coat

Blue Coat ha riassunto, in un breve decalogo, i 10 punti essenziali che le aziende devono tener sempre presenti in tema di sicurezza informatica.

Magari alcuni sono già noti, ma meglio rinfrescarsi la memoria e soprattutto non dare mai niente per scontato. Come sottolinea i-dome.com, che li pubblica sul suo sito.

Per leggere clicca qui


Il computer non aggiornato è a rischio: vai con le pulizie!

G Data consiglia una migliore “igiene” dei dati e una bella pulizia dell’hard disk

Programmi vecchi e non aggiornati lasciati sull'hard disk non solo rallentano il sistema operativo ma rappresentano anche un grosso rischio per la sicurezza del nostro pc, perché sono la porta aperta per gli attacchi dei criminali informatici.

Infatti “...i vecchi software presentanovarie falle di sicurezza che gli autori di malware possono sfruttare per inviare software maligni attraverso backdoor.”, come sottolineato da Ralf Benzmuller, Manager dellaG Data Security Labs, nota società produttrice di antivirus.

Il rischio non deve essere sottovalutato, e l'unico modo per correre airipari è provvedere ad una bella pulizia del nostro PC.

Ma come procedere? G Data mette a disposizione i suoi consigli che i-dome mette a disposizione sul suo sito.

Per leggere clicca qui.


 

Siti, Portali, soluzioni Internet per le Imprese

On line nuovo portale dedicato al mondo degli stages

E' on line www.repubblicadeglistagisti.it, nuovo portale dedicato al mondo degli stage.

Il progetto ideato dalla giornalista e nato come blog, è diventato ora una testata on line dedicata ai giovani che fanno le loro prime esperienze di lavoro.

Il sito promuove anche la carta dei diritti dello stagista che definisce nove punti essenziali per migliorare le condizioni di chi fa una prima esperienza in azienda , fra i quali anche un rimborso spese di importo compreso fra i 250 e i 500 euro.

Il portale contraddistingue e premia le aziende “virtuose” con il bollino "Ok Stage”


 

I Siti per Tutti

Confrontare le offerte dei fornitori di energia elettrica: oggi puoi farlo con “Trova offerte”, nuovo strumento on line dell’Autorità per l’energia.

Trovare l'offerta di energia elettrica più adatta alle proprie esigenze, confrontando le diverse proposte sul mercato: a consentirlo è lo strumento "Trova offerte", messo a disposizione dall' Autorità per l'energia sul proprio sito - www.autorita.energia.it - per orientarsi fra le offerte delle numerose società di vendita presenti sul mercat.

Il motore di ricerca "Trova offerte", come evidenzia una nota dell'Autority, consente di individuare e confrontare le proposte di fornitura di energia elettrica relative all'area di interesse, di valutare le varie condiziona e la relativa spesa, anche rispetto alle condizioni di maggior tutela stabilite dall'Autorità con cadenza trimestrale.

Utilizzare “Trova offerte” è facilissimo:è' sufficiente inserire il Cap del Comune di interesse, indicare il tipo di contratto ed il consumo annuo (i dati si trovano in bolletta) e, seguendo le istruzioni presenti nelle successive schermate, si potranno visualizzare le offerte dei venditori che operano nella zona selezionata.

L'adesione, da parte dei venditori, al "Trova offerte" è volontaria; ad oggi risultano iscritti dodici operatori.

A tutela dei consumatori, l'Autorità ha stabilito che per poter aderire al 'Trova-offertè, le imprese di vendita devono essere state preventivamente ammesse all' Elenco dei fornitori di energia elettrica che soddisfano alcuni requisiti di affidabilità stabiliti dalla stessa Autorità (l'elenco, ugualmente ad iscrizione volontaria, è consultabile sempre sul sito internet dell'Autorità).

Il motore di ricerca mette a confronto esclusivamente le proposte commerciali delle imprese di vendita che hanno volontariamente aderito al 'Trova-offerte”.


 

Appuntamenti

II Convegno Nazionale dedicato al Commercio Elettronico promosso da AICEL. Desenzano del Garda – Brescia – 15 e 16 maggio

Aicel (Associazione Italiana Commercio Elettronico) organizza il secondo Convegno Nazionale, che ruoterà attorno al concetto di fiducia nell'ambito dell'e-commerce.

Aicel vuole infatti sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza della creazione di un rapporto di fiducia tra i merchant ed i clienti, al fine di migliorare questo importante canale di vendita, rendendo positive le esperienze d'acquisto dei consumatori.

Il Convegno durerà due giorni – 15 e 16 maggio -durante i quali si alterneranno numerosi relatori per approfondire le varie tematiche legate alla fiducia nell'e-commerce.

Nella giornata di sabato 16 maggio Roberto Scano - Presidente IWA ITALY, coordinatore EMEA IWA/HWG – terrà un intervento dal titolo: Fiducia in rete: 10 regole per essere credibili.

I partecipanti al convegno potranno ascoltare dalla viva voce di uno dei massimi esperti del Web italiano indicazioni preziose su come creare una valida reputazione al proprio negozio on line e quindi agevolare le attività di vendita.

La partecipazioneal Convegnoè gratuita.

Per saperne di più e per iscriversi: www.convegnoaicel.com.


'Better Software' – 6 e 7 maggio, Firenze

A Firenze, nella centralissima location dell' Auditorium Al Duomo, a due passi dalla stazione centrale, va in scena "Better Software", la prima conferenza Italiana dedicata allo sviluppo di software.

L'evento tratterà di una varietà eterogenea di argomenti legati alla produzione di software, dalla raccolta delle specifiche al design, dal project management allo sviluppo, dal licensing al marketing ed

è rivolto a imprenditori, Responsabili marketing, Project manager, Product manager, Team leader, Development manager.

La giornata di apertura, 6 maggio, è dedicata al mondo ed alle opportunità nate con l'introduzione di strumenti di collaborazione web2.0 in azienda. Saranno inoltre esplorati i vantaggi e le prospettive riguardanti i Social Network e la gestione di contenuti online.

La seconda giornata di conferenza sarà legata a doppio filo con le metodologie Agili, la loro introduzione in azienda ed i benefici derivanti; si parlerà inoltre in modo più approfondito anche di come gestire prodotti e community Open Source e di project management.

Grazie a un format innovativo, Better Software rappresenta anche un'ottima opportunità per privati e aziende di fare networking e intrecciare relazioni con nuovi clienti e partner, grazie alla disposizione di una sala riunioni su prenotazione con connessione wi-fi gratuita.

Tutte le informazioni sulla conferenza e sulle modalità di partecipazione: www.bettersoftware.it


Focus privacy e reati informatici: critiche, esperienze e soluzioni – Bologna, Starhotels Excelsior - Venerdì 22 maggio 2009

La giornata di studio, organizzata da Lexmeeting (www.lexmeeting.it) con il coordinamento dell' Avv. Antonio Zama, si propone di fare il punto sulle ultime novità in materia di privacy e di reati informatici, esaminando gli aspetti di interconnessione delle materie, con specifico riferimento alla potenziale responsabilità dell'ente.

DESTINATARI: Aziende,Professionisti, Istituti di credito, Associazioni di categoria,Esperti in IT

ARGOMENTI TRATTATI:

- Le recenti novità sui reati informatici e sugli adeguamenti privacy

- La responsabilità dell'ente derivante da reato informatico

- Il binomio 196-231: gli adeguamenti privacy in funzione della responsabilità dell'ente

- Il rapporto con gli incaricati: criteri, limiti e condizioni dei controlli

- Il ruolo dell'Organismo di vigilanza

- Il trattamento dei dati in outsourcing

- La trasparenza dell'ente nei documenti interni ed esterni

- Le modifiche all'organizzazione aziendale in funzione degli adeguamenti 196 e 231

- L'intervento della Guardia di Finanza per la verifica dell'adeguamento privacy

- Indagini e verifiche della Polizia Postale

- Case history: l'esperienza maturata dalle aziende

PROGRAMMA

09.15 - Registrazione partecipanti
09.30 - Prima sessione
11.10 - Pausa coffee break
11.30 - Seconda sessione
13.10 - Lunch
14.10 - Terza sessione
15.50 - Pausa coffee break
16.10 - Quarta sessione
18.00 - Fine dei lavori

La quota di partecipazione è di Euro 250,00 (oltre IVA) e comprende i coffee break e il lunch, oltre al materiale di studio.

Maggiori informazioni e modalità di iscrizione sulla pagina web dell'evento:

http://www.lexmeeting.it/index.php?pg=sc&e=44


Netcomm E-Commerce Forum 2009: Milano, 14 maggio 2009

Il 14 Maggio a Milano prende il via la nuova formula del "Netcomm E-Commerce Forum 2009".

Le conferenze e i workshop in programma, che vedranno la partecipazione di relatori di assoluto rilievo, esamineranno le opportunità e i vantaggi offerti dall'e-commerce e illustreranno lo scenario del settore sia dal lato domanda sia da quello dell'offerta.

Due i focus principali di e-Commerce Forum 2009:

1. Analisi e definizione delle modalità in cui le attività online e in particolare l'ecommerce possono essere utilizzati come leve strategiche per migliorare la competitività delle aziende italiane e per incrementarne le vendite sui mercati internazionali

2. Approfondimento delle potenzialità dell'e-commerce in chiave di multicanalità. Per far questo, verranno definiti e...

Per far questo, verranno definiti e valutati nel dettaglio tutti gli strumenti abilitanti a perseguire lo scopo: competenze, tecnologie e processi del commercio elettronico.

Oltre a promuovere l'identità del settore, l'evento consente alle aziende associate e a tutti i professionisti del settore di incontrarsi, interagire direttamente con il target di riferimento e godere di una forte visibilità verso le istituzioni competenti e i diversi media, al fine di stimolare una comunicazione corretta e positiva sulle tematiche del settore.

Maggiori informazioni anche sulle modalità di partecipazione sono disponibili sul sito dell'evento: http://www.ecommerceforum.it/


 

Biblioteca

Facebook: successo e business

Come avere successo personale e professionale sul numero 1 dei social network.

Facebook è ormai universalmente riconosciuto come il social network per eccellenza, e, anche se non è possibile saperese si tratti di una moda passeggera o di un successo destinato a durare nel tempo, il dato di fatto è che sempre più persone lo utilizzano ogni giorno, anche come strumento e veicolo di business.

Qual è il modo migliore, più razionale, elegante e soprattutto non invadente (secondo quelle che sono le tacite regole della community) per fare marketing utilizzando Facebook ed incrementare quindi il proprio business?

Una risposta concreta ed un valido aiuto ci viene dall'e-book “Facebook: successo e business. Come avere successo personale e professionale sul numero 1 dei social network".

In ben 253 pagine di testo, gli autori Gianluigi Ballarani e Lorenzo De Santis, esperto di Internet marketing atipico il primo, specializzato in SEO (ottimizzazione dei siti per i motori di ricerca) e commercio elettronico il secondo, si propongono di far scoprire al lettore le applicazioni che sono più affini al suo business, sfruttando amicizie e contatti conquistati nel tempo.Il segreto: “...mantenere costantemente attivo il proprio profilo creando intorno a sé un alone di curiosità che attirerà le persone sulla propria bacheca e permetterà di fare conoscere così la propria attività”.

L'e-book – prezzo €29,00 + Iva - è scaricabile dal sito della casa editrice (Bruno editore) alla pagina web: http://www.autostima.net/raccomanda/facebook-successo-business/





Scarica PDF
Stampa