Home

eventi/fiere ICT

IT'nT: evento per incontri settoriali nel settore delle ICT

L'Eurosportello EIC-Promofirenze - www.promofirenze.com -è tra gli Euro Info Centre della rete della Commissione europea partecipanti al progetto europeo “Eu Matching In Border Regions”.

Il progetto, che coinvolge ben 18 Paesi europei, ha come obiettivo quello di aiutare le piccole e medie imprese ad esportare e a posizionarsi sui mercati internazionali attraverso una doppia azione:

vistare una fiera e partecipare ad eventi di “matchmaking”, cioè incontri business face-to-face che vengono preparati da ciascun EIC sulla base dellesegnalazioni di quei profili che ciascuna azienda partecipante intende incontrare.

Uno dei quattro eventi previsti dal progetto è “IT'nT”, fiera del settore delle Information Technology e Telecommunication che avrà luogo a Vienna fra il 5 ed il 7 febbraio 2008 .

Il progettooffrirà alle aziende interessate l'opportunità di partecipare alla fiera IT'nT –piattaforma nel settore delle ICT per il centro est ed il sud est Europa - e soprattutto agli incontri d'affari con le varie controparti europee.


La Fiera si concentra sui seguenti settori:
- Software & Services
- Infrastructure & Solutions
- Telecommunications & Solutions

Il progetto fornisce anche un servizio di assistenza che segue le aziende sia nella fase precedente all'evento, sia nel follow-up, durante il quale Eu-Matching offrirà l'esperienza di persone qualificate per trasformare i contatti stretti in Fiera in vere e proprie opportunità d'affari.

Gli incontri settoriali si svolgeranno durante il primo giorno della Fiera, il 5 Febbraio 2008 a partire dalle ore 9.00 fino al pomeriggio. Ai partecipanti verrà inoltre offerta la possibilità di incontrare gli espositori separatamente nei giorni successivi al 5 Febbraio.

L'evento di matchmaking verrà organizzato all'interno della stessa struttura della Fiera IT'n'T a Vienna.

Le aziende partecipanti al progetto Eu-Matching che desiderano anche esporre alla Fiera per la prima volta beneficeranno di uno sconto del 5% per l'affitto dello stand.

Il costo per ciascun partecipante è di € 75,00 + IVA, mentre il secondo partecipante della medesima azienda pagherà solo € 35,00 + IVA.

Chi fosse interessato a ricevere maggiori informazioni su EU MATCHING IT'n'T può contattare l'Eic Promofirenze – Dr. Luca Piscitello (Tel. 055 2671635. E-mail: luca.piscitello@promofirenze.com) ricordiamo che le adesioni devono essere comunicate via fax entro il 9 gennaio 2008 tramite l'apposita scheda di adesione. (La scheda è disponibile sul sito di promofirenze all'indirizzo: http://www.promofirenze.com/promofirenze.asp?pg=4215)


 

e-Commerce

Un “Marchio Fiducia” per chi acquista on line

Il settore informatico è in forte crescita nel campo dell'e-commerce; per questo i siti che propongono prodotti informatici, elettronici e tecnologici sono sempre di più, con un conseguente aumento della concorrenza; le buone offerte sono molte, ma spesso ancora manca o è piuttosto scarsa la fiducia del consumatore nel commercio elettronico,

Ed è proprio questa scarsa fiducia che ancora impedisce all'e-commercedi svilupparsi come potrebbe.

Un ottimo aiuto in questo senso è offerta dal logo Marchio Fiducia, un marchio depositato da Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici con l'obiettivo di migliorare la fiducia di chi acquista on-line. La presenza del Marchio fiducia sulle pagine delsito web dell'impresa,attesta l'adesione dell'impresa stessa al progetto fiducia, ovvero ad un Codice di Comportamento che stabilisce regole di trasparenza, sicurezza e riservatezza nel condurre operazioni commerciali on line. Il fine è quello di garantire l'affidabilità nelle transazioni economiche on-line.
Il Marchio, infatti, assicura che lo scambio elettronico avviene nel rispetto della privacy, che i dati riportati sul sito sono veritieri e che sono state adottate le migliori tecnologie disponibili per la gestione della sicurezza;garantisce inoltreil rispetto delle regole contrattuali e la corretta applicazione delle procedure per la gestione dei reclami.

http://www.progettofiducia.it/

Le informazioni sul progetto fiducia e sulle modalità di adesione sono disponibili sul sito dedicato:


 

Finanziamenti/Agevolazioni

Ricerca e Sviluppo. Nuovo bando nell'ambito del programma Cooperazione-Tecnologie dell' informazione e della Comunicazione (TIC)

Sulla Gazzetta dell'Unione europea C290 del 4 dicembre è stato pubblicato il terzo invito a presentare proposte nell'ambito del Programma “Cooperazione – Tecnologie dell'Informazione e Comunicazione (TIC) del VII Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo Tecnologico

Obiettivo del programma Cooperazione-TICè migliorare la competitività dell'industria europea e consentire all'Europa di dominare gli sviluppi futuri delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC) in modo da soddisfare la domanda della società e dell'economia.

Le attività finanziate dovranno rafforzare la base scientifica e tecnologica europea nel settore delle TIC e contribuendo ad orientare e incentivare l'innovazione e la creatività nei prodotti, nei servizi e nei processi ed aridurre il divario digitale e l'esclusione sociale.

Il bando in questione sollecita la presentazione di proposte riguardanti le seguenti aree di ricerca:

- Sistemi cognitivi, interazione, robotica

- Biblioteche e contenuti digitali

- Tecnologie future ed emergenti Azioni di supporto orizzontali (cooperazione internazionale; cooperazione transnazionale fra i punti di contatto ICT nazionali)

L'opportunità è rivolta a tutte le persone giuridiche:Grandi, Piccole e Medie imprese, Associazioni imprenditoriali, Centri di ricerca ed Università, interessati a promuovere, in partnership costituite da almeno tre candidati stabiliti in uno Stato Membro (SM) o Paese Associato (PA) diverso, progetti di ricerca scientifica, sviluppo tecnologico e dimostrazione.

Il contributo è riconosciuto a fondo perduto in misura pari al 50% o 75% (per organizzazioni di ricerca, PMI) per attività di ricerca e sviluppo tecnologico; 50% per attività di dimostrazione; 100% per altre attività incluso il management.


A seconda di ciascun tema, sono ammessi i seguenti strumenti di accesso all'invito:

- Progetti in collaborazione
- Azioni di ricerca specifiche su piccola e media scala (STREP)
- Progetti integrati su larga scala (IP)
- Reti di eccellenza (NoE)
- Azioni di coordinamento e Azioni di supporto.

I dettagli sulle attività che si intende finanziare nelle diverse aree indicate, il budget disponibile ed i meccanismi di finanziamento ammessi per ciascuna di queste sono indicati nel programma di lavoro.

Il Bando scade l' 8 aprile 2008.

Tutte le informazioni sul bando, il programma di lavoro e la documentazione utile alla presentazione di progetti sono disponibili sul sito cordis o possono essere richieste all'Ufficio Eurosportello della Camera di Commercio di Lucca (eurosportello@lu.camcom.it)


 

Ultime dall'UE

Nasce PI-SME, prima associazione europea per le Piccole e Medie Imprese del settore ICT

L'UEAPME (Unione Europea dell'Artigianato e delle Piccole e Medie Imprese) ha annunciato la creazione della prima associazione europea focalizzata esclusivamente sugli interessi delle PMI del settore ICT, con riferimento particolare allo sviluppo di regole europee sull'Information and Communication Technology.

L'organizzazione, denominata PIN-SME (Pan European ICT & eBusiness Network for SMEs), punta ad inserire le PMI su quella scena politica ed economica che fino a questo momento ha visto dominare le grandi aziende.

L'organizzazione raccoglie otto raggruppamenti nazionali: Italia, Austria, Germania, Francia, Regno Unito, Danimarca, Bulgaria e Spagna per un totale di 50mila imprese coinvolte.

I primi temi inseriti nell'agenda di PMI-SME riguarderanno le standardizzazioni ICT, l'e-helth e l'e-invoicing.


 

Web Marketing

Guida al business blog

Utilizzare i blog come nuova piattaforma di marketing richiede la conoscenza perfetta dello strumento, delle sue regole non scritte e della comunicazione che si può fare o non fare grazie a questo nuovo tool. L'analisi di Massimo Furia riportata da PMI.it, offre alcuni consigli utili per la realizzazione di un buon business blog, un'operazione in realtà molto importante che, se non opportunamente considerata, può portare a conseguenze negativeper l'immagine dell'azienda. Si tratta di 11 regole di base per realizzare e mantenere un blog aziendale efficace, cioè tale da permettere all'impresa di ottenere i massimi benefici e di allontanare il pericolo di episodi spiacevoli.

http://www.pmi.it/marketing/articoli/1601/p3/guida-al-business-blog.html


 

Studi, Rapporti, Analisi

Cresce la presenza in Rete delle imprese europee, comprese le italiane

Gli ultimi dati Eurostat sulla diffusione delle tecnologie Ict nelle aziende dell'Unione europea, confermano la crescente diffusione delle connessioni Internet e della presenza in Rete con i propri siti a testimonianza del fatto che il Web, ormai, è un servizio imprescindibile nel mondo del business.

Il rapporto Eurostat rileva che il 94% delle imprese europee è dotato di accesso alla Rete, media cui è pienamente allineata anche l'Italia.

Le imprese Ue che possiedono un sito aziendale sono 65 su 100; in Italia il valore è di poco inferiore, 57 su 100.

Anche la banda larga gode di una buona diffusione, che è del 77% per le aziende europee, del 76% per quelle italiane.

Se si prendono come riferimento le dimensioni aziendali, i relativi volumi di business e la geolocalizzazione lo scenario si fa più articolato.

L'indagine Eurostatha infatti rilevato una diversa presenza in Rete fra Corporate e PMI: delle imprese Ue con più di 250 dipendenti,ben il 92% ha un proprio sito internet; la percentuale scende però all'82% per le medie imprese (tra 50 e 249 dipendenti) e cala drasticamente al 62% tra le PMI.

I Paesi scandinavi sono in vetta alle classifiche europee sia riguardo alla presenza di un sito che per la connessione internet così come per l'accesso alla banda larg, ma in generale la situazione dei vari paesi europei è buona su tutti i fronte; per quanto concerne ad esempio la connessione ad internet,sono solo seigli stati con percentuale sotto il 90% (Romania-58%, Bulgaria 75%, Lettonia e Ungheria-86%, Cipro –88%, Lituania 89%).

L'indagine Eurostat prende anche in considerazione la tendenza delle aziende a esternalizzare tutta o una parte delle funzioni relative all'ICT: nel 2006 hanno fatto ricorso all'esternalizzazione dei servizi il 44% delle aziende europee, dato che si abbassa moltissimo per l'Italia dove solo il 25% delle imprese affida servizi in outsourcing.


Le tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione nelle imprese italiane. I risultati dell’indagine ISTAT

L'Istat ha diffuso i principali risultati della rilevazione sull'uso delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione(TIC) nelle imprese con almeno 10 addetti dei settori industria e servizi; i dati si riferiscono al gennaio 2007 per quanto concerne l'uso delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione e al 2006 riguardo al commercio elettronico.

I dati Istat si allineano essenzialmente a quelli rilevati dall'indagine Eurostat (vedi articolo precedente) anche se in realtà il rapporto dell'istituto nazionale di statistica scende maggiormente nel dettaglio prendendo in esame, oltre alla presenza in rete con un sito aziendale, la connessione wireless e l'utilizzo dell'outsourcing, una serie più articolata di parametri di riferimento: l'utilizzo delle tecnologie di base, l'integrazione dei processi aziendali di front e back office (applicazioni, ERP, CRM, fatturazione elettronica), l' utilizzo e offerta di servizi internet, i rapporti on line con la pubblica amministrazione, la domanda di lavoro e laformazione interna in campo ICT.

Riguardo all'indagine specifica sul commercio elettronico, questa analizza la diffusione degli acquisti e delle vendite on line in riferimento alle dimensioni aziendali ed ai settori di riferimento, l'incidenza sul fatturato aziendale nonché ledestinazioni delle vendite via Internet

Per una rapida visione d'insieme del contenuto dell'indagine, consigliamo la lettura dell'interessante sintesi realizzata da i-dome.

Il testo integrale dell'indagine è invece disponibile, insieme alle tavole richiamate nell'indagine stessa, all'indirizzo: http://www.istat.it/salastampa/comunicati/non_calendario/20071210_00


 

Siti, Portali, soluzioni Internet per le Imprese

MAE e ENIT a supporto di operatori del turismo e degli enti territoriali- FOCUS PAESE 2008 ON LINE

Il posizionamento del nostro Paese sul mercato turistico mondiale è oggetto di un continuo monitoraggio da parte del Ministero degli Esteri, grazie al lavoro condotto dalla rete di Ambasciate e Consolati insieme all'ENIT– Agenzia nazionale del turismo -ed alle sue Delegazioni estere.

I due organismi hanno predisposto e reso disponibili on line, all'indirizzo www.esteri.it/MAE/IT/Ministero/Servizi/Imprese/DiplomaziaEconomica/AttrazioneTurismo.htm, dei Focus Paese 2008 che rappresentano lo studio di ben 93 mercati esteri.

I documenti, frutto di una attenta attività di analisi, consentono di percepire, per ciascun Paese, un quadro sintetico della situazione macro-economica, un'analisi quantitativa e qualitativa della domanda di turismo verso l'Italia, l'individuazione chiara di obiettivi da perseguire al fine di attrarre un flusso sempre crescente di visitatori esteri verso il nostro Paese.

Ogni “Focus Paese” offre inoltre un profilo specifico del turista straniero, in relazione alle motivazioni espresse, alle destinazioni scelte, alle tipologie di alloggio preferito. Si tratta quindi di rilevazioni precise in base alle aree geografiche o dei paesi di provenienza prescelti, di cui è importante tener conto ai fini di una maggiore diversificazione dell'offerta turistica italiana rispetto a quella dei nostri principali concorrenti.

I Focus Paese on line rappresentano uno strumento utile sia per operatori del settore che per l'attività di programmazione specifica di Regioni ed Enti locali impegnati nell'attrazione del turismo dall'estero.


 

I Siti per Tutti

Risorse di Internet

VIVERE GRATIS

Portale dedicato alle opportunità e alle risorse gratuite messe a disposizione da Internet. Rubriche di informazione, consulenze di professionisti online, download di prodotti informatici (e non solo).
http://www.viveregratis.it/

Pando
Software per l'invio di file “pesanti”. E' gratuito per i file fino a 1 GB, a pagamento per quelli di dimensioni superiori.
http://www.pando.com/

Pagine Gialle Visual
Ricerca indirizzi sulle Pagine Gialle e visualizza i risultati su foto satellitari del territorio.
http://www.visual.paginegialle.it/

Pagine Utili
Motore di ricerca aggiornato con indirizzi di aziende e attività commerciali di tutta Italia.
http://www.pagineutili.it


 

Appuntamenti

“Fatti trovare sul web”. Worshop Assintel. Milano – Mercoledì 23 gennaio 2008. Ore 9.30-12.30

La presenza sui motori di ricerca è ormai diventato uno fattore fondamentale all'interno della strategia di marketing aziendale. E' quindi essenziale conoscere i motori di ricerca e soprattutto capire come impiegarli al meglio, come sfruttare le risorse che offrono e come “convogliare” sul proprio sito il maggior numero possibile dei milioni di utenti che li frequentano ogni giorno.

E' questo il contenuto del workshop di Assintel che, attraverso l'illustrazione di una serie di argomenti che vanno dal web marketing alla metodologia di visibilità sui motori di ricerca, ha l'obiettivo di educare le PMI italiane all'utilizzo di questo mezzo multimediale come strumento per generare business.

Nel corso dell'incontro saranno presentate inoltre due interessanti Case History: un quotato portale immobiliare ed un'impresa lombada che offre servizi di autonoleggio.

La partecipazione all'evento è gratuita.

Programma e scheda di iscrizione on line sono disponibili sul sito di Assintel all'indirizzo: www.assintel.it/eventi/716.jsp





Scarica PDF
Stampa