Home
Come prepararsi ad un colloquio di lavoro su Skype
Riportiamo integralmente, un interessante e utile articolo pubblicato da Repubblica.it su come prepararsi per un colloquio di lavoro via Skype.
 
Comodo, perché non devi spostarti da casa. Strategico, perché puoi sentirti più a tuo agio e dare il meglio di te riuscendo a gestire meglio le emozioni.
 
È il colloquio di lavoro via Skype, una nuova modalità per selezionare il personale adottata da molte multinazionali e qualche azienda italiana. Tra quelle che assumono via web ci sono Allergan, Axa MPS Assicurazioni Vita, DHL Express Italy e Infocert.
 
Attenzione, però, perché un colloquio di lavoro tramite webcam può nascondere delle insidie anche per chi è abituato a usare Skype con familiari ed amici. Giordano Fatali, presidente di HRCommunity Academy, che riunisce i direttori delle Risorse Umane, ci svela come prepararsi al meglio per un colloquio di lavoro via Skype e schivare le trappole.

I dettagli tecnici. La dimestichezza nella gestione del colloquio via web rappresenta in sé per sé un test che svela al selezionatore quanto si è tecnologici. Ecco perché è fondamentale verificare prima che l’immagine risulti chiara e il suono nitido. “Meglio collegarsi un’ora prima, fare delle prove con gli amici e se ci si rende conto che la connessione è lenta, allora è meglio trovare un posto che abbia una lineaadsl più veloce” raccomanda Giordano Fatali. “È bene anche preparare dei documenti da inviare in tempo reale come il curriculum, delle foto o dei lavori svolti”.

Preparare il set. Rispetto al classico colloquio che si svolge in ufficio dove ci sono tante possibili distrazioni, in quello web il campo visivo è tutto sullo schermo ed inevitabilmente l’attenzione è focalizzata solo sul candidato. Il consiglio? “Prepararsi come se si andasse in diretta televisiva facendo attenzione anche alle luci che non devono essere troppo forti” suggerisce l’esperto. Scegli una stanza che sia consona ad un colloquio di lavoro. Ogni piccolo dettaglio conta e può fare la differenza. Cura anche il tono di voce: viene spontaneo parlare a voce alta, ma può risultare fastidioso. “Meglio chiedere subito al selezionatore se il volume va bene” dice Fatali.
 
Concentrazione. Il contatto visivo è strategico, ma ricordati che per guardare negli occhi il selezionatore devi fissare la telecamera e non il computer o la sua immagine. Può essere utile ridurre la finestra del proprio viso ad icona e mettere a schermo intero la schermata del selezionatore. “Spesso capita che i candidati siano distratti proprio dalla loro immagine e li si vede aggiustarsi i capelli piuttosto che concentrarsi sulle risposte da dare”. Per evitare ogni possibile distrazione, è bene anche mettere lo stato di occupato su Skype e disattivare le notifiche dei vari social network. E se il selezionatore decide di non attivare la sua telecamera? Niente panico: potrebbe addirittura essere un vantaggio perché permette di attenzionare meglio le proprie competenze senza distrazioni.

L’abbigliamento giusto. Indossa quello che avresti messo per andare a un classico colloquio di lavoro.

Fonte: La Repubblica.it



Stampa