Home
Mercato europeo delle apps: un fenomeno in aumento, un'opportunità contro la disoccupazione giovanile
Il mercato europeo delle 'apps' (le applicazioni per telefoni cellulari, computer e altri dispositivi elettronici), che sino a cinque anni fa non esisteva, è destinato a crescere in modo esponenziale: le previsioni dicono che il fatturato complessivo passerà  dagli attuali 17,5 miliardi di euro a  63 miliardi di euro entro il 2018 impiegando quasi 5 milioni di persone, rispetto ai circa 1,8 milioni di adesso.
 
Solo nel 2013, secondo le stime, sono stati scaricati a livello mondiale ben 94,4 miliardi di apps. E' quanto emerge da uno studio condotto da Gigaom per conto della Commissione europea, secondo il quale al momento l'UE sta tenendo testa agli Usa con livelli di ricavi simili (42%). Non solo. L'Europa potrebbe conquistare il primato se verranno superati i problemi sul divario di competenze, connettività e frammentazione.
 
Oggi l'economia delle 'apps' impiega un milione di sviluppatori e 800 mila persone nel marketing e nello sviluppo. Nel 2018, secondo lo studio, potrebbero diventare 4,8 milioni, di cui 2,7 milioni sviluppatori.
Lo scorso anno i compratori e i pubblicitari hanno speso nelle 'apps' 6,1 miliardi, cifra che potrebbe triplicare nei prossimi quattro anni.
Ma il successo delle aziende della UE che producono 'apps' non è distribuito in modo uniforme in Europa. Solo la Germania, la Francia e il Regno Unito, si spiega nel rapporto, hanno un numero significativo di imprese che hanno successo al di fuori dei mercati d'origine.  Mentre alcuni Paesi, come l'Italia, non hanno alcuna azienda con applicazioni tra le prime 50 al di fuori del proprio mercato.
In sostanza, i programmatori italiani che restano in Italia si limitano al mercato nazionale senza sfruttare le opportunità del crescente mercato europeo e mondiale.
 
Un deficit da colmare visto che proprio il settore delle 'apps' possa rappresentare una risposta concreta al continuo aumento della disoccupazione giovanile e un'area - rileva la Commissione UE - dove l'Europa può diventare realmente leader, ma è necessario completare il mercato unico delle telecomunicazioni.
I fondi UE per il 2014-2020, con il programma per ricerca e innovazione, prevedono circa 25 milioni di euro a sostegno di start up e nuove imprese.

Per saperne di più:
Leggi il comunicato della Commissione e lo studio 'Sizing the EU app economy' [EN]
About Startup Europe sul sito della Commissione UE




Stampa