Home
Ottimizzazione mobile per i siti turistici. Focus su newsletter ed email di conferma

Il mobile sta acquisendo una crescente importanza: tutte le statistiche ne rilevano un trend costantemente positivo e sempre le statistiche ci dicono che, pur con le dovute differenze fra Paese e Paese, il settore del turismo e dei viaggi è quello che ha un maggior numero di utenti che utilizzano regolarmente il mobile: chi viaggia accede ai siti, alle mail, alle newsletter non dal desktop ma da smartphone e tablet.
Per questo motivo l’ottimizzazione dei siti web è diventata una priorità per gli operatori turistici: avere un sito “responsive” è infatti basilare per poter attrarre e catalizzare i clienti che regolarmente utilizzano i device mobili per informarsi, cercare, prenotare e acquistare i servizi turistici.

Un articolo pubblicato da PmiServizi.it (su fonte Litmus) suggerisce alcune indicazioni utili ai fini dell’ottimizzazione “mobile” e responsive design per i siti di servizi turistici, con specifico riferimento alle newsletter e alle e-mail di conferma.

Li riportiamo fedelmente qui di seguito:


Newsletter ed e-mail di conferma
Le newsletter, come le e-mail di conferma, possono avere ad esempio due scopi principali: presentare agli ospiti i dettagli della loro prenotazione e incoraggiarli a cliccare su un’app che rappresenta un valido strumento di pianificazione del viaggio. Non solo una ricevuta di conferma quindi ma un’opportunità in più per fidelizzare il cliente viaggiatore.

Un design accattivante unito alle informazioni di viaggio necessarie all’utente saranno il motore del successo di qualsiasi e-mail di conferma. Investire e migliorare questo aspetto permetterà di ottenere più guadagni, infatti le e-mail che contengono transazioni hanno un più alto tasso di risposta e un ROI più alto rispetto alle e-mail commerciali, questo significa che i siti e le aziende dedicate al turismo devono considerare prima di tutto cinque priorità:

1. Branding attraverso tutte le piattaforme: se il sito è fortemente orientato al brand, anche le newsletter e le e-mail provenienti dal sito dovranno rispettare gli standard imposti dal brand.
2. Responsive Design: navigabilità di un sito attraverso i vari device e e-mail responsive come ad esempio media query, testo più grande e adattato allo schermo, pulsanti più grandi e layout che si sviluppa su una colonna.
3. Distribuire dati importanti: le e-mail di conferma contengono al loro interno dati complessi e importanti, è importante quindi visualizzarli in modo corretto.
4. Gerarchia dei contenuti: rispettare l’importanza gerarchica del contenuto, ovvero preferire per l’80% il contenuto transazionale con le informazioni utili all’utente e lasciare il 20% per il contenuto promozionale.
5. Call to Action: le call to action devono essere chiare e mirate, devono invogliare l’utente a cliccare per questo è necessario trovare la formula più adatta che combini design e lessico che invogli all’azione.

Fonte: pmiservizi.it




Stampa