Home
La Commissione europea accoglie l’accordo politico sul Regolamento europeo riguardante l’identità elettronica e i trust service
La Vice Presidente della Commissione europea Neelie Kroes e il Commissario Michel Barnier hanno accolto lo scorso 28 febbraio il supporto degli Stati membri dell’Unione europea al testo del Regolamento europeo sull’identificazione elettronica e sui trust service per le transazioni elettroniche nel mercato interno.
 
Il regolamento permetterà, ad esempio, agli studenti di iscriversi presso Università straniere online, ai cittadini di compilare le dichiarazioni dei redditi online in un altro Paese dell'Unione europea, e alle imprese di partecipare elettronicamente in gare d'appalto pubbliche bandite su tutto il territorio europeo.
 
Un contesto normativo prevedibile e chiaro circa l’identità e i trust service elettronici è fondamentale per promuovere l'innovazione e stimolare la concorrenza.
 
Da un lato il Regolamento garantirà agli individui e alle imprese di impiegare all’estero la propria identità elettronica nazionale almeno per accedere a servizi pubblici di altri Stati membri nel pieno rispetto delle norme ri guardanti la privacy e la protezione dei dati.
Dall’altro lato rimuoverà gli ostacoli all’impiego dei trust oltre i confini nazionali garantendo che questi godano dello stesso valore legale dei processi basati su documenti cartacei.
 
Per maggiori informazioni:
 

Fonte: Ufficio di Bruxelles di Unioncamere Piemonte




Stampa