Home
Entro 48 ore. Un'esperienza di downsizing tecnologico
Uno stimato professore universitario in fuga da Milano, si rifugia nella Foresta Nera per scrivere un libro. Che è un memoriale, un saggio sociologico e psicologico, un manuale di sopravvivenza contro l'eccesso di distrazioni e tentazioni digitali.
 
Il professore è Giovanni Ziccardi, uno studioso ben noto a chi si occupa del diritto delle tecnologie.
 
Il libro si intitola "Entro 48 ore, un'esperienza di downsizing tecnologico",  l'editore è Marsilio.
 
La storia incomincia quando Ziccardi si accorge che gli strumenti tecnologici che lo circondano determinano i suoi ritmi quotidiani, le sue scelte, i suoi comportamenti e i suoi rapporti con gli altri: la sua giornata è scandita dalle tecnologie.
Non lo dice in modo esplicito, però sente di essere in una condizione di dipendenza. Non serve cercare vie di fuga: di fronte a un ripetersi di comportamenti compulsivi è necessario un percorso di liberazione graduale, quasi di purificazione. Come il recupero di un tossicodipendente.
 
Ecco quindi il nostro Giovanni che mette in atto una serie di astuzie per leggere un intero libro, dall'inizio alla fine, senza essere interrotto dal telefonino, da un'email, da una delle mille "notifiche" che invadono le sue giornate. Poi tocca a un intero film, a due film. Alla fine raggiunge un equilibrio che gli consente di usare gli strumenti digitali e non di essere usato da essi.
Non è un discorso "contro" le tecnologie. È un discorso "per" una vita più naturale, per amicizie reali, alla scoperta dei ricordi di una vita dal ritmo spontaneo. Non determinato dal pensiero di che cosa penseranno "gli altri" nel non avere una risposta a una email nel giro di cinque minuti, o nell'attendere inutilmente l'aggiornamento di un blog o una pagina di Facebook. Entro 48 ore è un libro da leggere per capire come siamo o come rischiamo di essere in un mondo sempre più digitale. 
Un piccolo appunto sul prezzo dell'ebook: 11,99 euro sono un'ottima scusa per dimostrare che gli ebook non si vendono.

Segnalazione e recensione tratte dal blog: Recensioni in 2000 battute - di Manlio Cammarata




Stampa