Home
PA Digitale: Pin Unico, sanità e fisco priorità del Governo
Varata dal Consiglio dei Ministri l'Agenda per la semplificazione per il triennio 2015-2017
Il 1° dicembre il Consiglio dei Ministri ha dato il via libera allAgenda per la semplificazione per il triennio 2015-2017: un pacchetto di 38 azioni di semplificazione che punta su cinque settori strategici di intervento: cittadinanza digitale, welfare e salute, fisco, edilizia e impresa.
Per ciascuno di questi settori, comunica il Governo, vengono individuate azioni, responsabilità, scadenze e risultati attesi. Viene, inoltre, garantito il controllo dei risultati che saranno resi accessibili online, assicurando il coinvolgimento costante di cittadini e imprese nella verifica dellattuazione.
Nello specifico, le azioni relative al digitale riguardano la cittadinanza, i pagamenti, la sanità e in parte anche il fisco.
 Il primo punto, ossia la cittadinanza digitale, prevede lerogazione online di un numero crescente di servizi e laccesso alle comunicazioni di interesse dei singoli cittadini e imprese direttamente via internet, con tablet o smartphone.
Il Governo, in particolare, punta sul Pin unico con lobiettivo di giungere a quota 3 milioni di utenti con unidentità digitale entro settembre 2015 e a 10 milioni di utenti entro dicembre 2017.
 Focus anche sui pagamenti telematici che dovranno essere attivati da parte di tutte le Pubbliche Amministrazioni Centrali e Locali entro il 2016.
Terminerà, infine, entro dicembre 2015 la sperimentazione della marca da bollo online che sarà quindi messa a regime entro dicembre 2016.
 Per quanto riguarda la sanità, lazione del Governo mira a semplificare gli adempimenti per le persone con disabilità; assicurare a tutti i cittadini  la prenotazione delle prestazioni sanitarie per via telematica o per telefono e laccesso ai referti online o in farmacia. Obiettivo è quello di abolire le file inutili e di ridurre costi e perdite di tempo per milioni di italiani.
Tra le azioni previste in questo campo, leliminazione delle duplicazioni nella richiesta delle certificazioni sanitarie per laccesso ai benefici entro il 2015; la prenotazione online e per telefono delle prestazioni sanitarie in tutte le Regioni entro dicembre 2016; laccesso ai referti online e in farmacia in tutte le Regioni entro dicembre 2016 e laccesso on line alla diagnostica per immagini in tutte le Regioni entro dicembre 2017.
 Il digitale entrerà anche nellarea fiscale: anche in questo caso il Governo intende ridurre i tempi e i costi amministrativi derivanti dagli adempimenti fiscali, a partire dallattuazione della dichiarazione precompilata e delle altre misure di semplificazione recentemente approvate.
Ecco quindi la dichiarazione dei redditi precompilata per dipendenti e pensionati entro aprile 2015. Entro lanno successivo, quindi, unaltra novità: gli scontrini della farmacia arriveranno direttamente sulla dichiarazione dei redditi.

Entro dicembre 2015, inoltre, partirà la fase sperimentale della presentazione telematica della dichiarazione di successione, che dovrebbe essere messa a regime entro dicembre 2017.




Stampa