Home

a cura di : franco.natali@tos.camcom.it
Newsletter n°  5 -  Tuesday, May 08, 2018 - anno  17
Attività Istituzionale
Una scuola più vicina al mondo del lavoro con le Camere di Commercio

L'Assessore Grieco, il Presidente Breda e il Direttore Petruzzo

Si è svolta lo scorso 7 maggio, la conferenza stampa volta ad illustrare il programma e le peculiarità dell'ALTERNANZA DAY ed alla quale hanno partecipato, oltre a Riccardo Breda - Presidente di Unioncamere Toscana, Cristina Grieco - Assessore della Regione Toscana all'Istruzione, Formazione e Lavoro e Domenico Petruzzo - Direttore Generale dell'Ufficio Scolastico Regionale.

 

Una scuola più vicina al mondo del lavoro con le Camere di Commercio: è ciò che si propone il Sistema camerale italiano che, tra le varie iniziative di livello nazionale, propone la seconda edizione dell'ALTERNANZA DAY in programma il 10 maggio.

 

All'evento, che si svolge contemporaneamente presso le sedi camerali della Toscana, si incontreranno gli Istituti scolastici, gli studenti,  le imprese ed i rappresentati del mondo del lavoro, le Istituzioni, i Centri per l'Impiego,  tutti gli attori insomma che compongono la rete territoriale per l'orientamento al lavoro e alle professioni. Sarà il momento per un confronto finalizzato ad avvicinare gli studenti al mondo del lavoro e permettere loro di acquisire una maggiore consapevolezza per le scelte future, formative o lavorative/professionali.

 

 "Da molti anni Il Sistema camerale toscano è fortemente impegnato sul tema dell'Alternanza Scuola Lavoro - dice Riccardo Breda, Presidente di Unioncamere Toscana - Dal 2007 è intervenuto a promuovere e sostenere presso gli Istituti scolastici iniziative quali "Impresa In Azione" ed il Project Work "Scuola Lavoro" e più recentemente il Comitato Grandi Imprese, basate sulla metodologia di 'imparare facendo', avviate ben prima della riforma del 2015".

 

L'occasione dell'Alternanza Day è propizia per presentare le azioni e gli strumenti che le Camere di  Commercio  possono offrire per  diffondere i  percorsi  di alternanza di qualità ma anche per esporre i numeri del sistema Excelsior, che rileva i fabbisogni occupazionali del territorio.

E' previsto un focus specifico sulle nuove funzioni dedicate ai tutor scolastici ed aziendali del Registro nazionale per l'alternanza (RASL), punto d'incontro ancora "sotto utilizzato" tra le Scuole e le imprese ed altri Soggetti  disponibili ad offrire agli studenti  un periodo di apprendimento on the job. Alla data del 30 aprile  il Registro annovera oltre 2.900 iscritti in Toscana, un numero significativo se si considerano le poche centinaia di un anno fa, ma che deve essere ulteriormente incrementato, se si considera il numero delle imprese attive in Toscana (352.726).  

 

Ogni Camera di Commercio presena inoltre i propri progetti in corso e quelli per il prossimo anno scolastico, frutto della collaborazione con i vari partner del network  territoriale, le scuole in primis, ed in particolare  illustrerà  il bando, di prossima pubblicazione, che coinvolgerà otto Camere di Commercio, per l'erogazione di voucher in favore delle imprese ospitanti studenti in alternanza: le domande di contributo potranno essere presentate  dal 1 giugno fino al 30/11/2018.

 

Le Camere di Commercio toscane, aderendo al progetto nazionale " Servizi di orientamento al lavoro e alle professioni del sistema camerale" hanno messo a disposizione una dotazione finanziaria complessiva per il 2018 di oltre € 1.800.000 dedicata  specificatamente all'erogazione di contributi alle imprese ospitanti studenti in alternanza. La Camera di Commercio di Firenze, avendo aderito  al progetto nazionale sopra citato  dal 2017, ha già pubblicato il bando per il corrente anno, che è quindi   attivo dal 19 marzo u.s., con una dotazione di € 692.200. Le altre 8 Camere, previo confronto con  Firenze e  per assicurare la massima omogeneità sui territori, hanno utilizzato un bando comune  per quanto concerne l'importo del voucher  erogato (€ 600), i soggetti  beneficiari (imprese e Soggetti REA) ed  i requisiti ed  il numero minimo di ore di alternanza richiesto (40h).

 

Nel corso della giornata sarà anche presentata la seconda edizione del Premio "Storie di Alternanza" in programma dal  1 settembre al 26 ottobre 2018, iniziativa nazionale che consiste nel raccontare, attraverso un video realizzato da un singolo studente o da un gruppo classe, con l'ausilio del  tutor scolastico,   l'esperienza di alternanza vissuta, valorizzandola e dando visibilità ai progetti stessi, utilizzando qualsiasi forma di linguaggio (giornalistico, documentario, fiction, animazione) e di "narrazione" . 


“Seguro”, uno Zaino a prova di sicurezza
Ecco come nasce una nuova, giovane impresa

" "Lo scorso 3 maggio 2018 la Camera di commercio della Maremma e del Tirreno ha voluto celebrare con una iniziativa mirata ad un target giovane una "buona pratica", che dall'esperienza di alternanza scuola lavoro ha portato un gruppo di ragazzi all'ingresso nel mondo dell'impresa. Si tratta degli ex studenti dell'ISISS Cattaneo di Cecina, che tre anni fa avevano progettato in classe uno zainetto con caratteristiche di sicurezza garantite da una particolare apertura, e con questo innovativo prodotto avevano vinto la selezione regionale del premio Impresa in azione ed un altro prestigioso riconoscimento nazionale. Alcuni di loro, insieme alla loro insegnante, hanno scommesso sul futuro immaginando una vera e propria impresa da far decollare.

 

Da allora, è iniziato un percorso di accompagnamento da parte della Camera di commercio e poi della Fondazione camerale Impresa, Ricerca, Innovazione, che ha fornito ogni tipo di supporto ai ragazzi per brevettare, iscriversi al Registro Imprese ed ottenere quel bagaglio di conoscenze necessarie a dare vita ad una impresa.

 

L'evento ha visto protagonista il team dello Zaino Seguro, affiancato dai relatori: il Presidente Riccardo Breda, il Segretario Generale Pierluigi Giuntoli, Stefano Petrucci in rappresentanza della Fondazione camerale IRI e Caterina Pampaloni in rappresentanza di Unioncamere nazionale, tutti coordinati da Selene Bottosso, Fondazione IRI. Bravissimi i giovani danzatori e danzatrici del Salus Company che insieme all'Hip Hop Department di Livorno hanno animato la platea con un flash mob del tutto inaspettato (lo si può rivedere sul canale Fb della Camera di commercio).

 

La Camera di commercio della Maremma e del Tirreno è fortemente impegnata sui temi dell'alternanza scuola lavoro e del sostegno all'imprenditorialità, con un ventaglio di offerte e di strumenti che spaziano dall'elaborazione di dati sui fabbisogni professionali espressi dalle imprese - indagine Excelsior - allo Sportello Punto impresa che effettua colloqui di primo orientamento per fornire indicazioni sui passi da seguire per mettersi in proprio; dall'accoglienza e formazione di intere classi di studenti all'impegno specifico in alcuni progetti europei tendenti a sviluppare e sostenere nuove idee imprenditoriali.

 

La Fondazione camerale IRI è un ente senza scopo di lucro che collabora con l 'Ente camerale nella realizzazione di iniziative a favore del sistema imprenditoriale, con un'attenzione particolare all'innovazione e con una struttura elastica che consente di costituire singoli comitati di gestione che siano in grado di seguire i progetti prescelti.

 

Il team di Zaino Seguro: Serena Poletti, Angela Binzari, Gabriele Cimmino, Cristian Farina, Angelica Falaschi, Joel Lorenzelli, Sarah Perna, Katia Cirinei

Hanno partecipato al flash mob i seguenti gruppi di danza di Salus Company, con Hip Hop Department:

  • ·      Fish&Chips
  • ·      No drama Team
  • ·      Sghepz Crew
  • ·      Dangerous Babies
  • ·      XXL Mega Crew

Coreografia e idea di Denise Storti

 

Il racconto filmato dell'avventura di Zaino Seguro è stato progettato e realizzato da Barbara Fondelli e Silvia Bartalucci, Ufficio Stampa CCIAA Maremma e Tirreno

Sui social della CCIAA la diretta del flash mob, il filmato e le foto dell'evento

  


Mestieri artigiani: non c’è crisi per tatuatori e giardinieri
In cinque anni 110mila artigiani in meno, ma alcuni mestieri ne escono vincitori In crescita anche meccanici, sarti specializzati, panettieri e pasticceri

" "Imprese di pulizia, tatuatori, giardinieri, agenzie per il disbrigo delle pratiche, meccanici industriali, sarti per cerimonie, panettieri e pasticceri. Questi alcuni dei mestieri artigiani che,

a dispetto della dura selezione della categoria che continua ormai da anni, resistono e crescono, raggiungendo a fine 2017 numeri consistenti.

 

Come emerge dalla fotografia scattata da Unioncamere e InfoCamere sull'imprenditoria artigiana, le imprese del comparto che si occupano di pulizia degli edifici sono aumentate di oltre 6mila unità tra dicembre 2012 e dicembre 2017. Nel settore degli Altri servizi alla persona, gli specialisti di tatuaggi e piercing sono oltre 4mila in più di 5 anni fa. In forte aumento anche i giardinieri (quasi 3.400 in più), le agenzie di disbrigo pratiche (quasi 2mila), i meccanici industriali (+1.854), i sarti per cerimonie (+1.451), i panettieri e pasticceri (+1.355). In crescita anche le imprese artigiane che si occupano di confezione di accessori di abbigliamento, quelle che curano le disinfestazioni, i parrucchieri ed estetisti, i sarti, i tappezzieri e i carpentieri.

 

Nel loro complesso, al 31 dicembre 2017, le imprese artigiane registrate sono 1.327.180, con 80.836 nuove iscrizioni nell'anno e 92.265 cessazioni. Nonostante i segnali di ripresa che si registrano, la crisi non è però ancora definitivamente alle spalle. Sono infatti in calo le cessazioni di impresa, che si attestano sul livello minimo del decennio, ma risultano in calo anche gli italiani che decidono di intraprendere una attività imprenditoriale, e il dato registrato nell'anno appena chiuso è il più basso del decennio che ci lasciamo alle spalle. La differenza tra iscrizioni e cessazioni di attività segna pertanto anche per il 2017 un saldo negativo di poco superiore alle 11mila imprese, con un -0,85 % rispetto all'anno precedente. Negli ultimi anni il trend di diminuzione dello stock di imprese si è ridotto, ma dal 2012 ad oggi, quando l'anagrafe segnava un 1,4 milioni di imprese artigiane, si registra una diminuzione di oltre 110mila unità, con una riduzione percentuale vicina all'8% ; una media di oltre un punto percentuale all'anno. 


19mila donne fanno impresa a Pisa
Quasi 10mila le aziende dove la presenza delle donne risulta prevalente. Servizi e turismo i settori a più elevato tasso di femminilizzazione

" "

A fine 2017 sono 19.086 le donne titolari, socie, amministratrici, revisori, ecc. di imprese della provincia di Pisa: il 28% del complesso delle persone che rivestono una carica in un'impresa della provincia, un dato che pone Pisa al medesimo livello dell'Italia (27,6%) ma leggermente al di sotto della media regionale (29,2%). Un numero importante ma che non mostra significativi scostamenti rispetto al passato recente e, soprattutto, facendo qualche passo indietro se si pensa che nel 2010, in termini percentuali, la quota era pari al 27% mentre le donne con carica erano 19.047.

 

Considerando i dati sulle imprese classificabili come femminili (quelle cioè dove la titolare è donna, o vi è una maggioranza di socie o capitali in mano a donne) il 2017 segna a Pisa una crescita dello 0,5%. Si tratta di un'evoluzione che, pur in rallentamento rispetto al 2016, mostra un andamento migliore rispetto alla dinamica imprenditoriale provinciale nel suo complesso che si ferma ad un +0,3%. In valori assoluti, nel 2017, si sono iscritte alla Camera di Commercio di Pisa 728 imprese femminili mentre 703 sono state le cancellazioni non d'ufficio, per un saldo positivo per appena 25 unità. In conseguenza di questi andamenti lo stock di aziende femminili registrate tocca le 9.742 unità vale a dire il 22,2% del totale imprese registrate in provincia di Pisa: un valore che pone la provincia al penultimo posto a livello regionale, prima di un'altra provincia di grandi dimensioni come Firenze, ed al disotto della media regionale che arriva al 23,1%. Questi, in sintesi, i dati sull'imprenditoria femminile relativi al 2017 diffusi oggi dalla Camera di Commercio di Pisa.

 

Prevalgono le amministratici che, in media, sono più giovani dei colleghi maschi

Le oltre 19mila donne che, secondo i dati del Registro delle Imprese, rivestono una carica nelle imprese della provincia di Pisa siedono prevalentemente nei consigli di amministrazione (7.835, il 25,3% degli amministratori di aziende pisane) ma molto forte risulta essere anche la presenza di titolari di aziende individuali (6.146, il 27,6% dei titolari) e di socie (4.113, il 41,5% dei soci). Le altre cariche, tra le quali svettano i revisori dei conti, arrivano a 992 unità pari ad una quota sul totale della categoria del 19,4%: la più bassa di tutte le categorie.

Per quanto concerne l'età, le donne con carica sono mediamente più giovani dei colleghi maschi: nel 2017 quelle tra i 18 e 49 anni sono il 48,3% a fronte del 42,6% dei maschi. Interessante, a questo proposito, come il 49,7% delle amministratrici sia compresa in questa fascia di età mentre tra i maschi si arrivi appena al 39,7%. Minori differenze, tra maschi e femmine, per quanto riguarda la nazionalità: la quota di donne con un ruolo in azienda nate all'estero sono il 9% contro una media maschile dell'11%.

 

Le imprese femminili forti nei servizi e nel turismo

Il settore che raccoglie il maggior numero di aziende a conduzione femminile è quello del commercio al dettaglio (2.138 unità), seguito a distanza dall'agricoltura (1.143 imprese) e dagli altri servizi alla persona (1.034, estetiste, parrucchiere, saloni di bellezza, ecc.). Elevato anche il numero di aziende femminili nella ristorazione e pubblici esercizi (865 imprese), nel commercio all'ingrosso (547 imprese) e nel settore dell'attività immobiliare (497). Questi sei settori, nel loro complesso, rappresentano due terzi del totale delle imprese "in rosa" a Pisa.

Considerando l'incidenza percentuale delle imprese femminili nei diversi comparti (il cosiddetto tasso di femminilizzazione) la presenza delle donne è nettamente maggioritaria nei servizi alla persona (66,3%) e comunque consistente nelle confezioni (41,5%) e nei servizi di alloggio (38,8%). Più in basso nella classifica delle attività più femminilizzate troviamo l'agricoltura (33,4%) il commercio al dettaglio (32,1%) e la ristorazione (30%).

Considerando le forme giuridiche assunte dalle aziende femminili, le ditte individuali la fanno da padrona con ben 6.146 unità, seguite dalle società di capitali (2.035), dalle società di persone (1.417) e dalle altre forme giuridiche (144, per lo più cooperative).

 

E' la Val di Cecina l'area più femminilizzata della provincia

Il più alto tasso di femminilizzazione all'interno della provincia si conferma in Val di Cecina, dove il 29,7% delle imprese, a causa del forte peso del settore agricolo e terziario, è "in rosa". Subito sotto troviamo la Val d'Era (22,2%) e l'Area Pisana (22%) mentre sul gradino più basso, a causa della forte incidenza del manifatturiero dove le donne sono meno presenti, si posiziona il Valdarno Inferiore (tasso di femminilizzazione al 19,8%). Tra i comuni con i più elevati livelli di femminilizzazione (sopra il 30%) ci sono Castelnuovo di Val di Cecina (34,8%), Riparbella (33,3%), Casale Marittimo (33,1%), Guardistallo (31,7%), Chianni (31,5%) e Pomarance (31,4%).

 

Il commento del Presidente Valter Tamburini

"Se come dicono i dati ufficiali pubblicati dal Dipartimento delle pari opportunità e da Cerved, le norme sulla parità di genere per gli organi di amministrazione e controllo delle società pubbliche hanno portato ad un riequilibrio tra i generi, la strada della parità per il resto del sistema economico, e Pisa ne è un esempio, appare ancora in salita. Nonostante questo squilibrio, il fatto che le imprenditrici siano particolarmente presenti nei settori dove la domanda di mercato risulta in crescita, come nel turismo e nei servizi alla persona, testimonia l'importanza delle donne per il tessuto imprenditoriale locale. Pertanto è necessario mettere in atto ogni possibile azione affinché vengano rimossi gli ostacoli che impediscono un maggiore contributo delle donne nelle imprese." 


Il Desco Edizione 2018: al via la prenotazione degli spazi
Real Collegio di Lucca, 30 novembre, 1, 2 , 7, 8 e 9 dicembre 2018

" "

Il Desco 2018 si rinnova nel segno della qualità: nei primi due fine settimana di dicembre per le produzioni tipiche tradizionali, le produzioni agroalimentari BIO e Biodinamiche e l'arte della mise en place con espositori provenienti da tutta Italia saranno protagonisti nei chiostri e nelle sale del primo piano del Real Collegio a Lucca.

 

La manifestazione, ad ingresso gratuito, si terrà nei giorni venerdì 30 novembre, sabato 1, domenica 2 , venerdì 7, sabato 8 e domenica 9 dicembre 2018. L'orario di apertura sarà differenziato: nei giorni di venerdì e domenica dalle 11.00 alle 20,00, il sabato dalle 11.00 alle 21.00.

 

Nell'anno del cibo Il Desco vedrà la partecipazione di stand con produzioni selezionate provenienti da territori italiani che si integreranno e completeranno l'offerta lucchese. La mostra mercato sarà arricchita da un programma di iniziative, tra cui degustazioni, tavole rotonde e convegni per la valorizzazione delle filiere agroalimentari, per la salvaguardia della genuinità e salubrità del cibo, unitamente a momenti di educazione e formazione, come showcooking, laboratori sensoriali di evoluzione del gusto, laboratori per i bambini, nonché esposizione di prodotti artigianali.

 

Diventa esecutiva la proposta elaborata dalla Commissione composta da rappresentanti delle Associazioni di categoria, che si è avvalsa del contributo dell'assessore alle attività economiche del Comune di Lucca, Valentina Mercanti. Di grande utilità per l'elaborazione del nuovo progetto anche le indicazioni emerse dagli incontri svoltisi nei mesi scorsi con gli espositori della passata edizione. Il progetto è stato approvato dalla Giunta Camerale nel corso dell'ultima seduta, che si è tenuta lunedì 16 aprile u.s..

 

Le novità della prossima edizione hanno come obiettivo principale il rafforzamento di appuntamento fisso per i lucchesi, ma che attrae migliaia di visitatori anche da altre parti della Toscana e non solo in un periodo di bassa stagione turistica.

L'edizione 2018 vede raddoppiati gli spazi espositivi, grazie ad un accordo con il Real Collegio che ha accordato l'utilizzo dell'intera struttura, e sarà caratterizzata dalla presenza di due nuove sezioni che integreranno le produzioni tipiche tradizionali: una dedicata al prodotto bio, prodotti che rispettano un modello di produzione più consono alla salvaguardia della salute e dell'ambiente. L'altra dedicata alla tavola e all'arte della mise en place, ovvero tutto quello che si mette sulla tavola oltre il cibo, creando uno spazio per produzioni artigiane capace di offrire splendide apparecchiature, decori, arredi e quant'altro accompagnano l'esperienza del mangiare rendendola un momento di piacevole soddisfazione anche tattile e visiva. Un ritorno alle origine della manifestazione, riconinvolgendo il mondo dell'artigianato di alta qualità e riunendo tutto ciò che ruota intorno al desco.

 

L'obiettivo che ci si propone è quello di attrarre l'interesse di un grande numero di espositori che nella manifestazione lucchese possano trovare la soddisfazione di proporre ad un pubblico attento ed esigente il frutto del loro lavoro trovando anche momenti di incontro, degustazioni, spiegazioni dell'origine delle produzioni e dei metodi seguiti per ottenere i risultati di quanto esposto. La Camera di Commercio di Lucca, assieme alla Commissione, sta lavorando per incrementare il numero degli eventi collaterali per la valorizzazione del cibo e della tavola, e in questo momento si stanno attivando contatti con importanti personalità negli ambiti della nutrizione, nella cultura della alimentazione. Il calendario di eventi sarà integrato dalle proposte sia degli stessi espositori, che di terzi.

 

Il pubblico che accederà al Real Collegio durante la manifestazione avrà l'opportunità di trovarsi di fronte ad una grande vetrina delle eccellenze italiane legate al gusto e alla tavola.

 

Fino al 31 luglio 2018 è possibile prenotare uno stand per Il Desco 2018, per favorire la partecipazione di espositori provenienti da territori di tutta Italia e ampliare l'offerta per il pubblico, l'organizzazione ha previsto la possibilità di prenotare gli spazi sia per uno che per entrambi i fine settimana, di dare la possibilità a partecipazioni collettive organizzate da Associazioni di Categoria, Consorzi e Reti di impresa.

Per agevolare gli espositore a fronte di costi superiori a quelli dell'edizione passata, ma comunque inferiori ai costi praticati da eventi similare, la Camera di Commercio di Lucca ha deciso di applicare uno sconto pari al 10% a tutti coloro che invieranno la domanda di partecipazione entro il 15 giugno 2018. 


Camera di Commercio di Firenze, Unioncamere e Google portano le aziende sul web
Ogni impresa può diventare un’impresa digitale

" "Si tè tenuto a Firenze, il 18 e il 19 aprile scorso, la terza tappa del roadshow nazionale "Google Digital Training": una serie di incontri sul territorio, in collaborazione con Unioncamere e le Camere di Commercio italiane - istituzioni all'avanguardia nell'offerta dei servizi digitali e sede dei Punti Impresa Digitale, previsti dal piano Impresa 4.0 del Governo - per ascoltare le voci degli imprenditori locali sui temi del digitale e offrire formazione gratuita sull'uso di internet.


Durante i due giorni gli imprenditori che hanno partecipato hanno potuto acquisire le competenze necessarie per creare un sito web, posizionarsi sulle mappe online, avviare un e-commerce, utilizzare gli strumenti di promozione digitale e sfruttare al meglio i dispositivi mobili. E' stato inoltre messo a disposizione, sempre gratuitamente, un servizio di "Digital Check-up", durante il quale è stato possibile spiegare ad un esperto le proprie esigenze e impostare insieme la strategia digitale su misura per la propria azienda. La priorità era chiara: ascoltare le esigenze degli imprenditori, capire le loro difficoltà nel processo di trasformazione e offrire strumenti capaci di portare un vero miglioramento.

La sinergia tra Camere di Commercio, Unioncamere e Google, nasce da un'idea semplice: molte PMI non hanno una presenza significativa sul web, e perdono così un'occasione importante per farsi conoscere. Dalla bottega artigiana alla cantina vinicola, dalla fabbrica di imballaggi al forno tradizionale, dalla cartoleria allo studio di design, avere un sito internet e comparire sulle mappe, essere riconoscibili sui social network e sui motori di ricerca sono opportunità di crescita uniche per qualunque tipo di azienda. Continuando a concentrarsi su quello che sanno fare meglio, oggi ogni impresa può diventare una "impresa digitale".

Sono molti gli esempi di imprese toscane che hanno avuto successo sul web grazie ai corsi di Google.

Un caso importante è quello di Chiarugi, azienda che dal 1952 è famosa per i suoi macina pepe e spezie: l'artigianalità tipica delle botteghe dei maestri fiorentini ha trovato nella formazione di Google e nei suoi strumenti un valido alleato per trarre vantaggio dal web. Un altro esempio è quello di Microfficina di Federico Vianello, maestro orafo dal 1982, che ha rafforzato la sua visibilità grazie agli strumenti digitali di analisi e presenza online. Altre storie locali e nazionali sono disponibili sul sito di Grow with Google.

I numeri del progetto confermano la grande opportunità offerta dal digitale. Secondo una recente ricerca, il 57% degli imprenditori che ha partecipato alla formazione proposta da Google nel 2017, ha dichiarato una crescita della propria attività, il 21% un aumento del fatturato, il 24% di aver aumentato le vendite. Un'azienda su 10 ha subito assunto persone con competenze digitali, mentre il 30% dei partecipanti ha espresso l'intenzione di farlo entro 6 mesi dalla fine del corso.

"Quasi mille imprenditori hanno partecipato all'evento di due giorni organizzato in Camera di Commercio di Firenze. Forse è il segno che gli sforzi che stiamo compiendo per supportare le nostre imprese stanno dando i primi frutti, ma bisogna tutti essere consapevoli che siamo solo all'inizio: per questo chiediamo agli imprenditori di continuare a rivolgersi a noi. La recente apertura del PID, Punto impresa digitale, uno sportello per la diffusione dell'innovazione tecnologica, è uno strumento in più sul quale possono contare tutte le aziende".
Leonardo Bassilichi, presidente della Camera di Commercio di Firenze

"Questa iniziativa rappresenta la naturale evoluzione di alcuni progetti di successo - primo fra tutti, "Eccellenze in Digitale" - che negli ultimi cinque anni hanno visto collaborare Unioncamere e Google per favorire la digitalizzazione dei territori a più elevata presenza di produzioni del made in Italy. Ma non solo: le camere di commercio sono oggi impegnate su tanti altri fronti per portare le nostre imprese ad abbracciare la via del digitale, semplificando nel concreto la loro vita e favorendone la crescita sui mercati nazionali e internazionali. In attuazione di quanto previsto dalla recente riforma, stiamo investendo sempre di più in quest'ambito, qualificandoci come istituzioni all'avanguardia nell'offerta di servizi digitali e supportando i principali progetti nazionali, dal piano Impresa 4.0 all'Agenda Digitale Italiana."
Ivan Lo Bello, Presidente di Unioncamere

"Google è impegnata da tempo in progetti dedicati alla formazione gratuita sulle competenze digitali. Per le imprese locali, internet rappresenta un trampolino sul mondo perché permette una visibilità globale senza richiedere necessariamente grandi investimenti. Abbiamo formato fino a oggi decine di migliaia di aziende piccole e medie sul territorio, e abbiamo visto come a trarre il maggiore beneficio dai nuovi strumenti digitali siano proprio le imprese più tradizionali, portatrici dell'eredità del made in Italy ricercata soprattutto all'estero. Le competenze digitali contribuiscono in modo fondamentale a creare nuove opportunità di crescita e rappresentano un valore concreto per l'accesso al mondo del lavoro e un aumento dell'occupabilità"
Fabio Vaccarono, Managing Director Google Italy


Notizie dal mondo camerale
Pistoia - Alternanza Day

Logo della Camera di Pistoia

Le Camere di Commercio della Toscana, in contemporanea da tutte le sedi, realizzano la seconda edizione dell'Alternanza Day, iniziativa nazionale del sistema camerale volta a promuovere l'Alternanza Scuola-Lavoro e a favorire la costituzione e la promozione di un network territoriale di orientamento al lavoro e alla creazione di impresa con Istituti scolastici, Ordini professionali, Centri per l'Impiego, Anpal, Associazioni di categoria, imprese, No profit.

 

" "La giornata sarà principalmente dedicata alla presentazione al territorio delle principali iniziative e progetti che vedono impegnata la Camera di Commercio di Pistoia a supporto di percorsi di qualità di Alternanza scuola lavoro.

Con essa si vuole costituire una preziosa occasione di incontro e di confronto tra tutti i soggetti interessati e coinvolti nell'alternanza e nell'orientamento al lavoro.

 
PROGRAMMA:


14,45    Registrazione Partecipanti
15,00    Saluti istituzionali

15.30    Le Camere di Commercio per l'alternanza:
              - Bando contributi della Camera di Commercio di Pistoia a favore delle imprese/soggetti REA ospitanti                             percorsi di alternanza
              - Progetti proposti dalla Camera di Commercio di Pistoia per il 2018-19

              - Registro Nazionale per l'Alternanza (RASL): quali possibili iniziative per un suo rapido sviluppo

16.00    Il Tutor ANPAL: la co-progettazione dell'Alternanza Scuola Lavoro
16.15    Ufficio Scolastico Provinciale di Pistoia: proposta di uno spazio web per la raccolta di buone prassi e la        condivisione delle certificazioni di competenze

16.30    Testimonianze di imprese e studenti:
              - le imprese raccontano:  testimonianze di buone prassi in alternanza
              - gli studenti raccontano: premiazione video delle due prime sessioni del premio "Storie di alternanza"

17.00    Analisi fabbisogni occupazionali: le risposte di Excelsior;

17.30    Dibattito e conclusioni 


Pisa - Alternanza Day

Logo della Camera pisana

Quale occasione migliore se non il secondo Alternanza Day, iniziativa nazionale promossa da Unioncamere, in programma il prossimo 10 maggio alle ore 15 presso la Camera di Commercio di Pisa, in contemporanea da tutte le Camere toscane, per presentare un bando che a Pisa ha una dotazione finanziaria di 170mila euro da destinare alle imprese della provincia che abbiano ospitato percorsi di Alternanza Scuola Lavoro?

 

" "Il Bando, che sarà aperto dal 1° giugno, prevede la concessione alle imprese di un voucher di 600 euro per ogni studente della scuola secondaria di secondo grado e dei Centri di Formazione Professionale ospitato in azienda per un percorso di alternanza scuola lavoro di almeno 40 ore, anche articolato in più periodi se previsto dal patto formativo. E' consentita un sola domanda di contributo per un numero massimo di 3 stage (3 studenti) ospitati a partire dal 1° gennaio 2018 e conclusi al momento in cui verrà presentata la domanda. Il contributo camerale per ciascuna impresa può arrivare quindi a 1.800 euro.

 

Oltre alla presentazione del bando, l'iniziativa, alla quale è possibile iscriversi gratuitamente sul sito della Camera di Commercio di Pisa, prevede un momento di confronto e di scambio di esperienze con associazioni di categoria, rappresentanti del mondo dell'istruzione, agenzie formative durante il quale saranno illustrati dalla Camera di Commercio di Pisa gli strumenti e le opportunità che il sistema camerale mette a disposizione tra cui: il sistema di rilevazione dei fabbisogni occupazionali Excelsior, il Registro per l'Alternanza (RASL) per l'incontro fra domanda e la nuova edizione del Premio "Storie di Alternanza".

 

Momento clou dell'incontro sarà la consegna del premio "Storie di Alternanza" istituito per valorizzare i migliori progetti di alternanza scuola lavoro elaborati e realizzati dagli studenti e dai loro tutor. Vincitori di questa prima sessione del 2018, per la categoria degli Istituti tecnici e Professionali, è stato l'ITGA "E. Santoni" di Pisa per il progetto "Fare centro" realizzato con l'Associazione Italiana Persone Down di Pisa e per la categoria Licei, il "G. Marconi" di San Miniato per il progetto "Una giornata in alternanza: in clinica veterinaria" con l'Ambulatorio Veterinario Città di San Miniato.

 

Prosegue dunque l'impegno della Camera di Commercio di Pisa a supporto dei percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro e l'Alternanza Day diventa in questo senso un appuntamento per promuovere ed incentivare le relazioni tra tutti gli attori coinvolti: Istituti scolastici, mondo imprenditoriale, enti pubblici, liberi professionisti, terzo settore e associazioni di categoria.

 

Il commento del Presidente della Camera di Commercio di Pisa, Valter Tamburini

"La Camera di Commercio di Pisa - spiega il Presidente Valter Tamburini - crede da sempre nell'importanza di potenziare percorsi formativi che integrino le conoscenze acquisite in ambito scolastico con le esperienze professionali, per essere più competitivi e meglio proporsi al mondo del lavoro. Siamo consapevoli però - prosegue il Presidente - che sia necessario un percorso di condivisione sul territorio per abbattere le distanze tra le due realtà, quella produttiva e quella scolastica e incoraggiare buone prassi di collaborazione scuola-impresa. Le risorse economiche stanziate vogliono essere in questo senso un incentivo alle imprese per coinvolgerle in questo processo e un sostegno agli studenti per valorizzare e spingere alla realizzazione di buoni percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro." 


Maremma & Tirreno - Alternanza Day

Giovedì 10 maggio tutte le Camere di Commercio della regione realizzeranno l'Alternanza Day, dedicato a far conoscere il ventaglio di iniziative a disposizione di imprese e mondo scolastico in materia di alternanza scuola lavoro. Un tema su cui le Camere stanno giocando un ruolo sempre più determinante, inserito dalla legge tra le loro funzioni istituzionali.

 

 

 

" "A Livorno e a Grosseto l'Alternanza Day avrà luogo in contemporanea, dalle 15 alle 18, con momenti di collegamento video tra le due sedi.

 

Il programma:

 

Dopo il saluto del Presidente Breda, spazio ai giovani con la premiazione del concorso "Storie di alternanza", giunto alla seconda edizione ed al quale hanno partecipato sette istituti scolastici del territorio con filmati che raccontano un'esperienza di lavoro svolto presso enti pubblici o privati, imprese, associazioni. Una commissione ha esaminato i video pervenuti e individuato i primi classificati nelle categorie "licei" e "istituti tecnici". Agli elaborati che sono stati valutati positivamente verrà assegnato un riconoscimento e inoltre potranno accedere alla selezione nazionale.

 

L'analisi dei fabbisogni occupazionali, nota come indagine Excelsior: sarà presentata dal vicesegretario di Unioncamere nazionale Claudio Gagliardi, mentre i dati del territorio di Livorno e di Grosseto saranno illustrati dal personale del Centro Studi e Ricerche Cciaa.

 

Il Registro nazionale per l'Alternanza: ancora in parte poco conosciuto, è lo strumento attraverso il quale scuola e impresa si incontrano e programmano al meglio gli interventi di alternanza. Iscriversi è gratuito e offre vantaggi. Importante segnalare che in occasione dell'Alternanza Day gli uffici di Grosseto (e di Livorno) si mettono a disposizione delle imprese per aiutarle, durante l'intera giornata, ad effettuare l'iscrizione online al Registro.

 

Un'isola per le scuole, progetto di alternanza che si svolge all'aperto con specifici programmi che coinvolgono una serie di discipline ed abilità, dall'osservazione delle scienze naturali alla chimica, dalla storia alla geografia, incentivando attività anche manuali nel rispetto dell'ambiente. Già presentato a Livorno qualche mese fa, viene ora riproposto sull'intero territorio di competenza della Camera di commercio quale modello efficace e innovativo da incentivare.

 

A Grosseto inoltre si presenta "Un modello base per la gestione dei progetti di alternanza scuola lavoro", progetto ammesso a finanziamento a valere sull'avviso pubblico "POR FSE 2014-2020 Asse A Occupazione, per la concessione di finanziamenti per la realizzazione di interventi a supporto delle azioni di Alternanza Scuola Lavoro: capofila del progetto è l'Istituto di istruzione Superiore Pietro Aldi di Grosseto e tra i partner l'azienda speciale della Camera di Commercio COAP.

 

Il Bando destinato a erogare voucher alle imprese che accolgono studenti in alternanza: la Camera di commercio della Maremma e del Tirreno si associa alle consorelle toscane per dare al mondo imprenditoriale un incentivo economico che sia di stimolo all'utilizzo dello strumento dell'alternanza scuola lavoro. Infatti deve essere ancora colta nel suo senso più vero l'opportunità che si apre mettendo in contatto diretto il mondo della scuola con quello del lavoro in tutte le sue forme. A beneficio di tutti, perché se da una parte i ragazzi possono cogliere dal vivo cosa significa l'impegno del lavoro, comprendendone le varie sfaccettature, le imprese riscoprono il valore dell'insegnare e ricevono le idee, le energie e l'entusiasmo dei giovani, un patrimonio che possiedono e che viene spesso trascurato. Preparano inoltre color che negli anni a seguire entreranno nei luoghi di lavoro.

Avvicinare scuola e lavoro non è semplice ma bisogna provarci con progettualità precise e consapevoli, e la Camera di commercio si mette a disposizione per facilitare questi percorsi. Il Click Day per partecipare al bando voucher sarà per tutti in Toscana il 1 giugno.

 

Nel corso del pomeriggio dedicato all'Alternanza Day, sugli argomenti elencati si succederanno brevi interventi di esperti (in allegato i programmi di Livorno e di Grosseto).   


Arezzo - Alternanza Day

Logo della Camera di Arezzo

Il prossimo 10 maggio alle ore 15.00 alla Borsa Merci di Arezzo si terrà , l'Alternanza Day, l'iniziativa di Unioncamere e delle Camere di Commercio per promuovere l'alternanza scuola-lavoro e favorire la costituzione e l'animazione di network territoriali con gli istituti scolastici, il mondo delle imprese, gli enti pubblici e quelli del no profit.

 

" "

 

 

 

L'Alternanza Day è un format organizzativo proposto da Unioncamere Nazionale alle Camere di Commercio con l'obiettivo di costruire il "network" dell'alternanza con le scuole e gli altri stakeholder del territorio direttamente coinvolti da tale tematica.L'incontro che avrà un taglio di tipo operativo si articolerà con il seguente programma:

 

 

 

 

 

Saluti istituzionali:

  • ·     Andrea Sereni Presidente della Camera di Commercio di Arezzo;
  • ·     Giuseppe Salvini Segretario Generale della Camera di Commercio di Arezzo;
  • ·     Riccardo Breda Presidente di Unioncamere Toscana, (in streaming);
  • ·     Cristina Grieco Assessore all'Istruzione Formazione Professionale e Politiche attive del Lavovo della Regione Toscana, (in streaming);
  • ·     Domenico Petruzzo Direttore Generale dell'Ufficio Scolastico Regionale,;
  • ·     Roberto Curtolo Dirigente dell'Ufficio VI USR Toscana già Provveditorato agli Studi di Arezzo, (in streaming);

Interventi:

  • ·     Claudio Gagliardi Vice Segretario Unioncamere Italiana, (in streaming) - Analisi fabbisogni occupazionali: le risposte di Excelsior;
  • ·     Francesca Piccini, Tutor ANPAL per la co-progettazione dell'Alternanza Scuola Lavoro;
  • ·     Presentazione del programma delle attività della Camera di Commercio di Arezzo in materia di Alternanza Scuola Lavoro (Bando voucher per le imprese ospitanti i percorsi di ASL; Il Registro Nazionale per l'Alternanza - RASL - Le nuove funzionalità relative ai tutor scolastici ed aziendali ed all'integrazione con la piattaforma del MIUR); 

Siena - Alternanza Day

Logo della Camera pratese

Appuntamento giovedì 10 maggio alle ore 15.00 nella sede della Camera di commercio di Siena con l'Alternanza Day, l'iniziativa promossa da Unioncamere con l'obiettivo di far incontrare scuole, imprese, associazioni imprenditoriali e mondo del non profit. Al centro dell'incontro il lancio a livello territoriale del "Bando per contributi alle micro, piccole e medie imprese per promuovere percorsi di alternanza scuola lavoro".

 

" "Sono le imprese che partecipano a percorsi di alternanza scuola lavoro, i destinatari, nell'ambito del progetto "Orientamento al lavoro e alle professioni", delle risorse messe a disposizione dalla camera di commercio di Siena, pari ad €.220.000.

 

Di sicuro interesse per i dirigenti scolastici impegnati nella programmazione dei percorsi di formazione on the job sono le nuove funzionalità del Registro per l'alternanza scuola-lavoro gestito dalle Camere di commercio. Il RASL, infatti, consente ora al dirigente abilitato di accedere ad ulteriori informazioni sulle imprese che si candidano ad ospitare studenti in alternanza. Tra le informazioni aggiuntive, estratte dal Registro delle imprese, la descrizione dell'attività, la classe di addetti e di fatturato, i soci dell'azienda.

 

Ai docenti e a tutti i soggetti che si occupano di formazione e di incontro domanda-offerta di lavoro saranno presentate le novità del Sistema informativo Excelsior, di Unioncamere e Anpal, che monitora i fabbisogni professionali e formativi delle imprese. Excelsior, che da quest'anno ha cadenza mensile, è uno strumento assai utile all'orientamento, alla definizione dei piani dell'offerta formativa e dell'alternanza scuola lavoro.

 

 

La serata si conclude con la premiazione dei tre migliori video a livello provinciale che hanno partecipato al bando "Storie di Alternanza" L'iniziativa ha l'obiettivo di valorizzare i racconti dei progetti d'alternanza scuola lavoro ideati, elaborati e realizzati dagli studenti e dai tutor degli Istituti scolastici italiani di secondo grado. 

 


Agenda degli Appuntamenti
DataDove/ChiEvento
11 May Camera di Commercio Firenze Efficientamento energetico delle imprese
22 May Camera di Commercio Siena “Il digitale fa crescere la tua impresa”
23 May Camera di Commercio Pisa Impresa in azione Finale Regionale Toscana - Pisa, 23 mag. 2018
23 May Camera di Commercio Arezzo Alternanza Scuola-Lavoro - Bando per l'erogazione dei voucher
24 May Camera di Commercio Massa-Carrara Google Digital Training
24 May Camera di Commercio Lucca PID - Il piano impresa 4.0 e le misure a favore dell'innovazione
25 May Camera di Commercio Maremma & Tirreno Convegno - “Le Società tra Professionisti”
28 May Unioncamere Toscana Gruppo di lavoro "Cultura, Turismo, Studi e Ricerche"
28 May Camera di Commercio Pisa "Terre di Pisa | Terre del Vino"
29 May Camera di Commercio Pistoia Vuoi avere successo sul web ?
30 May Camera di Commercio Maremma & Tirreno Premio Storie di Alternanza: il Liceo Carducci Volta Pacinotti di Piombino vola alla finale nazionale
1 June Camera di Commercio Massa-Carrara La Blockchain e i suoi effetti sulle filiera di settore - Seminario
4 - 28 June IF - Comitati Impreditoria Femminile delle Camere di Commercio "Giro d'Italia delle donne che fanno impresa" con tappa a Siena
7 June Camera di Commercio Maremma & Tirreno La nuova Dogana: innovazione tecnologica per coniugare la tutela e la competitività dei mercati
7 June Camera di Commercio Prato L'Imprenditoria Straniera a Prato
7 June Camera di Commercio Maremma & Tirreno Premiazione delle imprenditrici maremmane vincitrici del premio “Anna Maria Briganti” 2018
8 June Camera di Commercio Arezzo Rapporto “Stato dell'economia aretina 2018”
8 June Camera di Commercio Lucca Al MuSA una serata dedicata ai racconti di cave e cavatori
8 June Camera di Commercio Firenze Turismo, si svelano i progetti del bando per delocalizzare e destagionalizzare le presenze
12 June - 2 July Camera di Commercio Firenze Percorsi informativi gratuiti per i tutor aziendali dell’Alternanza Scuola-Lavoro - Firenze, 21 giugno 2018
20 June Camera di Commercio Lucca PID - Impresa 4.0 e nuovi modelli di business
21 June Camera di Commercio Firenze "MOLESTIE E VIOLENZE SUI LUOGHI DI LAVORO - Il punto sugli accordi territoriali"
29 June Camera di Commercio Lucca “Conversazioni con l’artista”: Anna Chormy
2 July Fondazione ISI PID - Tecnologia 4.0 per Commercio al dettaglio e i Servizi
2 July Camera di Commercio Pisa PID - Tecnonologia 4.0 per il commercio e i servizi
6 July Camera di Commercio Arezzo Presentazione dell’edizione 2018 del Progetto "Goldfashion"


Logo Sincert


Stampa