Home

a cura di : franco.natali@tos.camcom.it
Newsletter n°  7 -  Friday, July 27, 2018 - anno  17
Attività Istituzionale
Riccardo Breda e Leonardo Bassilichi affiancheranno Carlo Sangalli alla guida di Unioncamere

Riccardo BredaLeonrdo BassilichiSi è completata la squadra che guiderà Unioncamere nel prossimo triennio.

L'Assemblea dei Presidenti delle Camere di Commercio ha eletto gli 8 Vice Presidenti che insieme a Carlo Sangalli compongono l'Ufficio di vertice di Unioncamere italiana.

 

Tra i Vice Presidenti figurano fra gli altri Riccardo Breda, Presidente della Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno ma anche di Unioncamere Toscana e Leonardo Bassilichi, Presidente della Camera di Commercio di Firenze.

 

Oltre a Breda e Bassilichi sono stati nominati anche Andrea Prete (vicario), Presidente della Camera di Commercio di Salerno; Tommaso De Simone, Presidente della Camera di Commercio di Caserta; Giorgio Mencaroni, Presidente della Camera di Commercio di Perugia; Antonio Paoletti, Presidente della Camera di Commercio Venezia Giulia; Mario Pozza, Presidente della Camera di Commercio di Treviso-Belluno e Giuseppe Riello, Presidente della Camera di Commercio di Verona.

 


Regione ed Unioncamere Toscana: due accordi per la realizzazione di interventi coordinati in tema di Punto Impresa Digitale/industria 4.0 e di Promozione turistica

Riccardo Breda e Stefano GiuoffoDue accordi sono stati sottoscritti oggi tra la Regione Toscana ed Unioncamere Toscana per conto delle Camere di Commercio della Toscana. Si tratta di due distinti protocolli finalizzati allo sviluppo economico ed alla ripresa dell'occupazione nella nostra regione, entrambi in continuità con il protocollo d'intesa sottoscritto il mese scorso, sempre da Regione ed Unioncamere Toscana, sul coordinamento ed il rafforzamento del sistema della formazione e dell'accesso al mondo del lavoro.

Una delle due intese intende favorire interventi in materia di Impresa digitale ed Industria 4.0. L'altra, invece, è relativa al sistema del Turismo.

 

"Sono accordi importanti perché permettono di creare le condizioni per lo sviluppo di un sistema regionale integrato al supporto delle piccole e medie imprese toscane e per lo sviluppo di strumenti sinergici e complementari in comparti importanti come l'Impresa digitale e l'Industria 4.0 da una parte, il Turismo e la Promozione turistica dall'altra. L'obiettivo finale è favorire il rilancio delle condizioni necessarie alla ripresa e allo sviluppo dell'economia della Toscana", ha affermato l'Assessore alle Attività produttive, Stefano Ciuoffo, che ha anche evidenziato: "Questi accordi rappresentano un altro momento importante di collaborazione tra la Regione ed altri Enti del territorio, in questo caso il Sistema camerale, per garantire efficacia e coerenza alle strategie e alle azioni finalizzate all'incentivazione dello sviluppo e garantire alle imprese toscane un articolato sistema di strumenti di sostegno. Con le risorse messe a disposizione dalle Camere di commercio e la loro presenza sul territorio che da sempre ne fanno punto di riferimento di imprese e cittadini vogliamo dare una risposta integrata e sinergica alle nuove esigenze dei nostri imprenditori. L'impegno assunto sui temi della Promozione turistica, peraltro, costituisce un importante tassello nel percorso intrapreso con i territori per l'implementazione della governance introdotta dal nuovo testo unico regionale sul turismo".

 

Il Presidente di Unioncamere Toscana, Riccardo Breda, ha da parte sua evidenziato: "Con l'accordo di oggi, Regione e Camere di commercio toscane formalizzano gli accordi per la realizzazione di interventi coordinati in materia di Impresa 4.0 e di Promozione turistica. E' un un ulteriore passo in avanti nel processo di collaborazione ed integrazione delle strategie messe a fattor comune dai nostri Enti, al fine di promuovere lo sviluppo dell'economia del territorio". E ancora: "Per quanto riguarda Impresa digitale ed Industria 4.0 i fondi disponibili saranno di oltre un milione e mezzo di euro di cui una parte a fondo perduto dedicata alle micro piccole e medie imprese per specifici servizi di consulenza e di formazione. Per il Turismo, invece, il Sistema camerale toscano contribuirà con interventi per oltre mezzo milione di euro".

 

L'accordo in materia di Impresa digitale ed Industria 4.0 prevede la realizzazione di interventi coordinati in relazione al tema dell'Impresa digitale e della nuova frontiera dell'Industria 4.0. Quello sul Turismo, invece, prevede la concretizzazione di interventi coordinati sulla Promozione turistica e lo sviluppo delle potenzialità ricettive del territorio toscano.

 

Impresa digitale ed Industria 4.0

L'accordo è finalizzato a realizzare una serie di interventi messi in atto in modo coordinato da Regione Toscana e Sistema camerale toscano in tema di Industria 4.0 ed Impresa digitale. Questi interventi saranno rivolti, in particolare, alla diffusione della conoscenza presso le piccole e medie imprese toscane delle tecnologie dell'Industria 4.0 attraverso attività congiunte di promozione ed animazione sul territorio tramite l'organizzazione di workshop tematici ed altre iniziative realizzate con la collaborazione delle Università toscane e l'integrazione dei servizi informativi sul digitale messi a punto dalle Camere di Commercio con gli strumenti messi a disposizione dalla Regione con la piattaforma regionale Impresa 4.0 e il portale Cantieri40.it, in particolare con riferimento alle azioni di mappatura della maturità digitale delle imprese e l'erogazione di finanziamenti alle imprese per servizi di digitalizzazione in maniera sinergica e complementare.

 

Le parti, Regione ed Unioncamere Toscana, concordano inoltre sull'opportunità di impegnarsi alla collaborazione reciproca per la promozione dei progetti e delle iniziative della Regione. del Sistema camerale nazionale e regionale e nel definire operativamente i rispettivi compiti e funzioni nella realizzazione di interventi coordinati per i servizi correlati ad Impresa digitale e Industria 4.0 all'interno di un Nucleo tecnico di coordinamento appositamente costituito.

 

Turismo e Promozione turistica

L'accordo è finalizzato ad assicurare il massimo coordinamento degli interventi attivati dai soggetti firmatari in materia di Promozione turistica e di garantire unitarietà dell'azione sul territorio nell'ambito delle politiche regionali.

Gli ambiti individuati riguardano in particolare: eventi mirati che favoriscano l'incontro di domanda e offerta da parte degli operatori toscani; eventi per la valorizzazione e la diffusione del turismo digitale con l'obiettivo di rafforzare la conoscenza delle eccellenze innovative; azioni di sviluppo e promozione dell'offerta sia sul mercato nazionale che su quello internazionale; attuazione di strategie regionali di sviluppo e di promozione dei singoli territori.

Anche in questo caso è costituito un Nucleo tecnico di coordinamento finalizzato a definire e presidiare in modo condiviso gli aspetti operativi. 


150 anni di storia delle imprese pisane on line
On line l’archivio delle imprese storiche della Camera di Commercio dal 1863 al 1963 e un video

" "La Camera di Commercio di Pisa, grazie ad un lungo lavoro di riordino e indicizzazione, ha virtualizzato il proprio servizio archivistico realizzando un inventario online di quasi 3.700 documenti e una banca dati digitale delle informazioni contenute nei fascicoli delle ditte storiche della provincia di Pisa. Oltre a questo imponente lavoro d'archivio, la Camera ha realizzato un video, "Imprese storiche pisane: crisi e occasioni di rinascita", che raccoglie le testimonianze di alcune imprese a partire dai documenti conservati nell'archivio storico camerale.

 

Il risultato è una video-testimonianza che diventa essa stessa un documento, attraverso il quale alcuni imprenditori raccontano la capacità di risollevarsi nei periodi di crisi economica e di guerra. I tre interlocutori, Antonio Bottari, dell'omonima farmacia di Pisa, Nicola Piegaja del Royal Victoria Hotel di Pisa di Pisa, Davide Turrini e Silvia Provvedi della Società Cooperativa Artieri dell'Alabastro di Volterra raccontano aneddoti dei momenti difficili delle loro aziende che col passare degli anni e con la forza di volontà degli imprenditori sono divenute occasioni di sviluppo. Il video è stato presentato per la prima volta alla Seconda Conferenza Nazionale di Public History svoltasi a Pisa nel giugno scorso.

 

Il commento del Presidente della Camera di Commercio di Pisa, Valter Tamburini

"La scelta di digitalizzare i nostri archivi non solo rappresenta un'operazione di apertura verso l'esterno ma vuole essere il segnale di come la storia possa essere una valida risorsa per la comprensione del passato e la progettazione del futuro. Anche l'immediatezza e la semplicità di condivisione del video che abbiamo realizzato, vuole lanciare un messaggio positivo per l'economia provinciale attraverso la valorizzazione del proprio patrimonio culturale documentario."

 

L'inventario dell'archivio storico della Camera di Commercio dal 1863 al 1963 è stato realizzato con xDams e pubblicato sulla piattaforma The Archives Cloud, ed insieme alla banca dati delle informazioni contenute nei fascicoli delle ditte storiche della provincia di Pisa è consultabile liberamente dal sito internet www.pi.camcom.it. Il video "Imprese storiche pisane: crisi e occasioni di rinascita", disponibile sul canale YouTube della Camera di Commercio di Pisa, è stato realizzato da Eliana Bollino e Michela Molitierno che ha anche curato la digitalizzazione dell'inventario dell'archivio storico e dell'Anagrafe delle ditte storiche pisane, sulla base di un precedente lavoro di Rita Romanelli. 


Impresa Italia compie un anno e festeggia con oltre 100mila ‘cassetti digitali’ aperti dagli imprenditori italiani

" "

Festeggia il suo primo anno di vita impresa.italia.it, il cassetto digitale dell'imprenditore, un servizio - realizzato da InfoCamere per conto del sistema camerale - grazie al quale ognuno dei circa 10 milioni di imprenditori e amministratori di imprese del nostro Paese ha la possibilità di accedere gratuitamente, anche da smartphone o tablet, alle informazioni ufficiali sulla propria azienda depositate nel Registro delle Imprese, in modo facile, sicuro e veloce.

Un anniversario festeggiato insieme ai 100.000 imprenditori italiani che ad oggi hanno già aperto il cassetto digitale della propria azienda dalla piattaforma impresa.italia.it.

 

I documenti accessibili vanno dalla certificazione d'impresa (la visura camerale, già tradotta anche in inglese) alle informazioni su certificazioni biologiche e rating di legalità; dallo statuto al bilancio, fino alle pratiche inviate allo Sportello Unico delle Attività Produttive (SUAP) del Comune in cui ha sede l'impresa. E prossimamente - per chi utilizza il sistema gratuito delle Camere di Commercio fatturaelettronica.infocamere.it - anche le fatture elettroniche che ha emesso.

 

La piattaforma è stata pensata secondo il criterio "mobile first" e realizzata seguendo appieno le line guida dell'AgID per offrire un'esperienza semplice e sicura per ogni utente. Si configura come un vero e proprio 'cassetto digitale' in cui l'imprenditore ha sempre a portata di mano l'identikit digitale della propria impresa, da condividere in modo semplice e intuitivo con partner, clienti, fornitori, banche e professionisti. Ma anche per inviarli alla Pubblica Amministrazione per partecipare a gare o bandi (anche internazionali, visto che tra i documenti disponibili c'è la visura dell'impresa già tradotta in inglese).

Per accedere ad impresa.italia.it è sufficiente essere in possesso delle identità digitali che consentono di identificare il cittadino-imprenditore: lo SPID (il Sistema Pubblico di identità digitale), o la CNS (la Carta Nazionale dei Servizi). 


Giornalisti e aziende insieme per sviluppare autoimprenditorialità e qualificazione professionale
Convenzione fra Ordine dei giornalisti della Toscana e Camera di Commercio di Firenze

" "Un accordo per sviluppare l'autoimprenditorialità nel settore giornalistico e qualificare professionalmente giornalisti e personale camerale è stato sottoscritto oggi da Ordine dei Giornalisti della Toscana e Camera di Commercio di Firenze. La convenzione è stata firmata dai rispettivi presidenti Carlo Bartoli e Leonardo Bassilichi.

Nel testo dell'intesa Camera di Commercio di Firenze si impegna a coinvolgere gli iscritti all'Ordine nelle iniziative di formazione organizzate nel campo dell'autoimprenditorialità, a far conoscere eventuali agevolazioni economiche e fiscali, oltre a ospitare negli spazi WorkInFlorence di piazza Mentana a Firenze studi, convegni, seminari e iniziative sulle discipline connesse alla professione.

L'Ordine dei giornalisti, dal canto suo, diffonderà ai propri iscritti le opportunità offerte dal servizio di orientamento all'attività d'impresa, curato da PromoFirenze, e aprirà le proprie iniziative e quelle della neonata Fondazione dell'Ordine al personale camerale in un'ottica di favorire scambi interdisciplinari.

«Il giornalismo cambia in maniera velocissima. Cambiano gli strumenti, cambiano i linguaggi, cambia anche la fisionomia professionale di molti colleghi. Molti giornalisti sono oggi free lance o impegnati a promuovere piccole imprese. Questi percorsi vanno sostenuti, sia dal punto di vista tecnico-giornalistico e a ciò provvederà anche la neonata Fondazione, sia dal punto di vista delle conoscenze gstionali, economiche e legali e da questo punto di vista la partnership on la Camera di commercio di Firenze sarà preziosa», ha detto Carlo Bartoli, presidente dell'Ordine dei giornalisti della Toscana.

«Un'informazione libera e qualificata è patrimonio che va ben oltre i confini professionali, rappresenta un beneficio per tutta la comunità di cittadini e imprese - ha aggiunto il presidente della Camera di Commercio di Firenze, Leonardo Bassilichi -. Con la convenzione appena firmata diamo il nostro piccolo contributo su questo terreno e allo stesso tempo vorremo essere di stimolo per formare tutte quelle specializzazioni e nuove imprenditorialità, anche sul piano tecnologico, che oggi possono fare la differenza per veicolare la corretta informazione».

 


La città di Lucca festeggia i 160 anni di Giacomo Puccini

Giacomo PucciniLa città di Lucca festeggia i 160 anni di Giacomo Puccini con una serata dedicata ai capolavori del Maestro, dirige Beatrice Venezi.

 

Lucca Promos, nella sua azione di promozione del territorio attraverso il brand The lands of Giacomo Puccini è lieta di riservarLe i posti per il concerto #PucciniDay Lucca Summer Festival, che si terrà il 27 luglio 2018 alle ore 21:30 in Piazza Napoleone a Lucca.

  • - Donata D?Annunzio Lombardi | Soprano
  • - Lorenzo Decaro | Tenore
  • - Giuseppe Altomare | Baritono
  • - Orchestra del Teatro del Giglio
  • - Coro: Polifonica Lucchese

 

 


Notizie dal mondo camerale
Arezzo - Consegnate le borse di studio agli studenti del master sul gioiello

Logo della Camera di Arezzo

Sono state consegnate uesta mattina, presso la Camera di Commercio di Arezzo, le borse di studio del master sulla Storia, il design e il marketing del gioiello, organizzato dal Dipartimento di Scienze della formazione, scienze umane e della comunicazione interculturale dell'Università di Siena, con sede ad Arezzo, in collaborazione con la Camera di Commercio di Arezzo e la Consulta dei produttori orafi aretini e con il contributo determinante di Confartigianato e Confindustria Toscana Sud.

Il Master è nato per rispondere, in modo innovativo e adeguato alle richieste di crescita e di capacità professionali del comparto orafo tenendo conto sia delle esigenze del mercato del lavoro che delle peculiarità dei distretti industriali orafi, con particolare attenzione a quello aretino.

 

La formazione offerta garantisce l'apprendimento degli strumenti e del metodo per saper comprendere, operare e gestire l'intero ciclo produttivo. I percorsi formativi proposti variano infatti dalla storia degli ornamenti preziosi alle tecniche orafe, dal design del gioiello al jewelery marketing e management, fino alla comunicazione e promozione. I partecipanti sono quindi messi in grado di acquisire capacità sia progettuali sia manageriali per poter collaborare con società di progettazione e design, aziende orafe, ed enti fieristici. Ad oggi , oltre il 60% di coloro che ha frequentato il Master, lavora presso imprese del settore orafo-argentiero.

 

Nel master insegnano docenti, artisti e designer impegnati professionalmente nel settore dei gioielli (marketing e design), scelti tra i più qualificati a livello nazionale e internazionale.

Stretto è il rapporto di collaborazione con  il sistema economico aretino, rapporto che si è concretizzato anche nella messa a disposizione di sette borse di studio dal valore di 1500 euro ciascuna. Quella della Confartigianato peraltro è stata dedicata a Willy Pagani, giovane ed affermato orafo cortonese scomparso nel 2006, la cui moglie Patrizia Meattini era presente alla cerimonia.

Alla cerimonia di consegna hanno inoltre partecipato il Presidente e il Segretario Generale dell'Ente camerale, Andrea Sereni e Giuseppe Salvini, Giovanni Raspini e la Dott.ssa Gabriella Gabrielli in rappresentanza di Confindustria, la Vice Presidente Laura Berneschi ed il Dott. Paolo Frusone per la Confartigianato, il coordinatore del master, Paolo Torriti ed ovviamente i 7 studenti che hanno ricevuto le borse di studio.

Nell'occasione è stata presentata la nuova edizione del master, la settima, che darà ancora più spazio al jewelery marketing anche attraverso un laboratorio specifico sul web marketing. La figura professionale che il Master vuole formare è quella di un nuovo orafo che non solo sia designer e creatore di gioielli ma anche un professionista capace di pianificare, comunicare e promuovere la propria presenza su un mercato in evoluzione.

Impossibilitata a partecipare la Prof.ssa Loretta Fabbri, direttrice del Dipartimento dell'Università di Siena ha evidenziato, in un messaggio, come "Il master, che è parte dell'offerta formativa del Dipartimento, è finalizzato a supportare la formazione e l'innovazione nelle imprese orafe aretine. La collaborazione tra Università di Siena, Camera di Commercio e categorie economiche si pone come obiettivo quello di co-progettare figure professionali utili allo sviluppo economico del territorio".


Maremma & Tirreno - La Camera di Commercio seleziona e assume i propri digital promoter, gli ambasciatori del digitale che saranno al fianco degli imprenditori

La Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno si sta preparando alla piena attività del PID, il Punto Impresa Digitale. La prima mossa è la selezione di due digital promoter che possano promuovere l'uso e l'adozione di servizi digitali 4.0 nelle imprese del territorio di Grosseto e Livorno.

 

 Il candidato ideale è in possesso di competenze nel mondo del digitale con una spiccata attitudine ai rapporti interpersonali. I digital promoter diventeranno gli "ambasciatori del digitale" che la Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno invierà all'interno delle imprese: saranno al fianco degli imprenditori e insieme a loro misureranno la maturità digitale dell'azienda e valuteranno target e obiettivi da raggiungere.

 

Le selezioni saranno avviate nei prossimi giorni sulla piattaforma del sistema camerale www.icoutsourcing.it. Gli interessati potranno inviare la propria candidatura direttamente sulla piattaforma di IC Outsourcing.

 I PID sono la soluzione individuata dalle Camere di Commercio alla richiesta del Ministero dello sviluppo economico di realizzare un network di punti informativi e di assistenza alle imprese sui processi di digitalizzazione. Prevederanno l'erogazione di voucher per favorire e sostenere gli investimenti tecnologici delle piccole e medie imprese.

 

 Fra gli altri servizi che saranno offerti la diffusione di conoscenze sulle tecnologie Impresa 4.0, la mappatura della maturità digitale delle aziende, l'assistenza nell'avvio di processi di digitalizzazione attraverso i servizi di assessment e mentoring, i corsi di formazione sulle competenze di base nel settore digitale, l'orientamento verso strutture più specialistiche come i DIH (Digital Innovation Hub) e Competence Center per le imprese più avanti nei processi di digitalizzazione. 


Lucca - Al MuSA per “Conversazioni con l’artista”: Daphné Du Barry

Logo della Camera lucchese

L'appuntamento di luglio con "Conversazioni con l'artista", il ciclo di incontri con protagonisti gli artisti nazionali e internazionali che vivono e lavorano a Pietrasanta, si è tenuto il 13 luglio scorso con l'artista di origini olandesi Daphné Du Barry.

 

Artista introdotta nel mondo dell'arte da Salvador Dalì, poliglotta, parla infatti correntemente sette lingue e con una carriera da cantante alle spalle. E' l'estate del 1971 quando lo conosce ed inizia ad appassionarsi al mondo dell'arte, anche grazie all'incontro con il giornalista e critico d'arte Jean-Claude Du Barry. 

 

Oggi, Daphné Du Barry espone in tutto il mondo e sorprende per l'ampia varietà di temi che tratta, mantenendo nel tempo uno stile uniforme in cui si riconosce l'armonia dei corpi e il culto per le belle proporzioni. L'artista, a Pietrasanta dagli anni novanta, lavora nel suo studio ubicato accanto al MuSA.

 

"Vivo a Pietrasanta quattro mesi l'anno. - ha dichiarato Daphné Du Barry - Qui trovo un clima di lavoro favoloso: se ho bisogno di una base di marmo, la trovo qua, la fonderia è a 200 metri… mi sento in famiglia"

 

L'incontro è stato un'occasione per ascoltare raccontati direttamente da Daphné Du Barry aneddoti sulla sua carriera di artista e poter ammirare un'esposizione di sue opere allestita per l'occasione. 


Agenda degli Appuntamenti
DataDove/ChiEvento
6 August Camera di Commercio Pisa "Terre di Pisa" - Conferenza Stampa
4 September Camera di Commercio Arezzo Programma del 34esimo Premio Pieve Saverio Tutino
13 September - 11 October Camera di Commercio Prato "Parliamo di ... " - Formazione gratuita online
18 - 21 September Camera di Commercio Arezzo FEMINA - Progettoeuropeo
19 September Unioncamere Toscana Premio Innovazione 2018
19 September CIF - Comitati Imprenditoria Femminile CCIAA Firenze “W.o.W – Women on the Web” - Progetto gratuito di formazione a distanza per le imprese femminili
25 September Camera di Commercio Firenze Ultranet@work Toscana: La Banda Ultra Larga per l’economia digitale


Logo Sincert


Stampa