Home
Indirizzo
Via Lorenzo il Magnifico, 24
50129 Firenze
Telefono 055-46881
Fax 055-4688.298
PEC:
Accesso Servizi
UTC - Immobiliare & Servizi

Seguici su:

  

Iscrizione Newsletter
Iscrizione Net Economy
Universitas Mercatorum

ToscanAEconomia

" "

Progetto "America latina"
 
InToscana
Collegamenti
Notizie dalle Camere
Pisa - La cultura della legalità “in scena”

Pistoia - Una delegazione americana in visita alla Camera di Commercio

Firenze - Cento artigiani d’eccellenza arrivano sul web grazie a Google Italia e Camera di Commercio

Prato - Dig.it, un successo il festival del giornalismo digitale

Arezzo - La disciplina del “Made in” e gli strumenti contro la contraffazione

Pisa - Battuta d’arresto per l’export pisano

Lucca - Bando Premiazione Fedeltà al Lavoro e Progresso Economico

Grosseto - Al via il corso per diventare mediatore civile organizzato dalla Camera arbitrale e di conciliazione

Promofirenze - Tre serate per conoscere l'olio extra vergine di oliva

Livorno - Comuni e categorie a confronto sull’Expo 2015

 

Appuntamenti
28 Oct Unioncamere Toscana Giunta
1 - 2 Nov Camera di Commercio Livorno Bellezza & Benessere
Notizie dall'Unione
ATTIVITÀ ISTITUZIONALE
Ancora in diminuzione il credito al sistema economico toscano

Il Presidente Stefano Morandi

Commentando i dati emersi dall'ultima indagine trimestrale sul credito bancario in Toscana, il Vicepresidente di Unioncamere Toscana Stefano Morandi ha detto:

 

"Nonostante i criteri di erogazione del credito siano diventati leggermente meno restrittivi rispetto al recente passato i flussi di finanziamento che si dirigono al sistema produttivo stanno ormai diminuendo da oltre due anni, da quasi tre nel caso delle piccole imprese. Questo ci conferma la convinzione che purtroppo la luce in fondo al tunnel è ancora distante ed è proprio per questo che occorre invece adoperarsi affinché il fattore della conoscenza dei territori e delle persone che operano nelle aziende sia determinante nel migliorare il rapporto fra banche ed imprese, all'interno del quale la fiducia assume un ruolo di fondamentale importanza. Le eccellenze dei vari territori costituiscono infatti un fattore chiave per creare un ecosistema dell'innovazione. I cittadini, i giovani talenti, le università, le istituzioni, le banche e le imprese del territorio possono produrre servizi innovativi. Quella che stiamo vivendo è senza dubbio la crisi più protratta e profonda degli ultimi decenni; nel corso di questo periodo le tensioni sui mercati della liquidità hanno, a più riprese, condizionato il mercato del credito e ridare ossigeno in modo rapido e consistente alle imprese per i loro investimenti ed anche alle famiglie è impellente. In questo quadro è di vitale importanza che la legge di stabilità per il 2015 preveda formule che denotino la volontà di rafforzare e migliorare le relazioni tra banche ed imprese."

 

Il Registro Imprese parla inglese

" "Il Registro delle Imprese è pronto per essere raccontato al mondo. Da pochi giorni, i certificati e le visure camerali "parlano anche inglese", arricchendo così l'offerta dei documenti ufficiali che possono essere richiesti all'anagrafe delle imprese delle Camere di Commercio.

 

Il progetto si inserisce nell'ambito del cosiddetto decreto "Destinazione Italia" che punta a creare misure per favorire gli investimenti in Italia da parte delle imprese estere e dall'altra facilitare l'accoglienza delle imprese italiane nell'ambito delle economie straniere.

 

Con questa iniziativa le imprese italiane, impegnate in attività di import-export, saranno maggiormente agevolate nel momento in cui dovranno fornire la documentazione richiesta dalle Autorità straniere. La possibilità di ottenere un certificato in lingua inglese allo sportello della Camera di Commercio o sul portale registroimprese.it , senza doversi avvalere di una traduzione giurata, costituisce di fatto per l'azienda un risparmio sia in termini di tempo che di costi, senza contare che secondo quello stabilito dal decreto legge, l'utilizzo del certificato in lingua inglese presso uno Stato estero sarà esente dall'imposta di bollo.

 

Ma non è finita qui, con il certificato debutta anche per la visura camerale in versione inglese, favorendo in questo modo ancora di più l'accesso alle informazioni contenute nel Registro delle Imprese ad un operatore straniero intenzionato a conoscere la situazione giuridica e le principali informazioni economiche di un impresa del Belpaese e, ulteriore elemento di vantaggio dei nuovi certificati in lingua inglese è costituito dalla presenza nella prima pagina del "QR Code", il nuovo codice identificativo dei documenti ufficiali delle Camere di Commercio. 

"Net Economy" - Tutto il web per le PMI

E' uscito il decimo numero del 2014 di "Net Economy", lo strumento telematico di informazione il cui scopo è quello di incoraggiare le PMI ad utilizzare le opportunità e le potenzialità offerte dal web, adottando soluzioni di e-business, è stato inviato nei giorni scorsi agli attori toscani particolarmente sensibili alle tematiche della  net economy in generale.

 

La rivista telematica è finalizzata ad informare su ciò che il Web può offrire e rappresentare in termini di strumenti ed opportunità per le piccole e medie imprese ed è rivolta principalmente agli imprenditori e, grazie allo spazio riservato alle iniziative istituzionali ed all'e-government, anche ad Enti locali e Centri di Servizi.

 

In evidenza in questo numero, la notizia relativa al Progetto "SOUL FI", un open call dedicato alle aziende che hanno una forte propensione all'innovazione in ambito ICT e che sono capaci di sviluppare prodotti e servizi "Future Internet" per rendere le città più intelligenti ed interattive.

 

Nella sezione dedicata agli eventi viene data notizia dello svolgimento a Lucca della X edizione di LuBeC - Lucca Beni Culturali, manifestazione  che, come ogni anno, si è incentrata sul tema della valorizzazione dei beni culturali in stretta correlazione al mondo dell'ICT ed allo sviluppo economico e sociale, costituendo, attraverso le sessioni plenarie e gli incontri seminariali, un'occasione di riflessione e di confronto sulle soluzioni innovative nel settore per:

  • proporre strumenti per la crescita del sistema cultura e turismo;
  • promuovere l'innovazione di processo e di prodotto tra pubblico e privato nella filiera di riferimento;
  • ricercare, promuovere e divulgare le job-opportunities;
  • fornire opportunità di business e sviluppo locale;
  • aggiornare sulle big-news di promozione locale e di marketing turistico-territoriale;
  • essere stimolo per la ricerca e per la crescita imprenditoriale e del non profit;
  • creare connessioni tra aziende, professionisti e non profit con oltre 170 speaker e più di 50 imprese.

 

Nella sezione dedicata all'E-Commerce è stato poi affrontato il tema secondo il quale nella scelta del sistema di pagamento online, ogni consumatore deve fare una riflessione sulle proprie esigenze, partendo dal presupposto che non è rischioso usare la carta di credito su internet se il sito di shopping è affidabile per poi proporre una attenta e dettagliata disamina dei sistemi di pagamento on line esistent.

 

Nella sezione dedicata ai Social Network ha trovato invece spazio la guida completa all'utilizzo di Instagram per le aziende che si approcciano per la prima volta con questo social e che vogliono promuovere il proprio business con il visual web, approfittando del fatto che Instagram ha rivoluzionato tutto quello che rientra in quell'ambito.

 

Nella sezione dedicata alle notizie provenienti dalla UE, trova spazio la segnalazione che dal primo ottobre ha preso il via la prima delle operazioni sulle nuove norme Iva relative al luogo di prestazione dei servizi, il nuovo regime opzionale sull'imposta sul valore aggiunto (IVA) che a partire dal primo ottobre, ogni Stato membro dovrà essere dotato di un apposito portale di accesso al regime. 

Scarti ? No, capolavori. In arte e... in cucina

"La bavosa rossa - Opera di Stefano Pilato, in arte Pesce FrescoCosa hanno in comune un'opera d'arte e la ricetta di un piatto di pesce? Che entrambe possono nascere dall'idea di riutilizzare degli scarti, creando dei piccoli capolavori. Questo il tema che unisce la mostra, in programma dal 17 ottobre al 14 novembre al museo della Fondazione Piaggio di Pontedera e l'iniziativa di Vetrina Toscana che da tre anni porta avanti il progetto del "Pesce dimenticato".

 

Il pesce dimenticato, specie che spesso vengono scartate perché ritenute di poco valore, sarà infatti il protagonista di menù ad hoc in alcuni ristoranti di Pisa nel periodo della mostra.

 

 

L'iniziativa rientra nel ricco calendario di eventi della Settimana della cultura in Toscana, CoolT (www.coolt.toscana.it).

 

Nell'ambito del progetto culturale mirato a promuovere la "nuova vita" dei materiali di scarto e di recupero, la Fondazione Piaggio di Pontedera ospita dal 17 Ottobre la mostra "L'oggetto ri-fiutato. Tre artisti a confronto tra riuso e post modernismo". Si tratta di una collettiva di tre creativi artisti livornesi: Stefano Pilato, Paolo Marzullo e Giuseppe Chiesa. 

 

E' stato naturale che Vetrina Toscana, che da anni porta avanti il progetto di valorizzazione del cosiddetto "pesce povero", abbia proposto di legare il concetto del riutilizzo degli scarti nell'arte al riutilizzo degli "scarti" del mare, ovvero il pesce azzurro.

 

Per anni non valorizzato, questo prodotto del mare è al centro di una campagna di Regione e Unioncamere Toscana che mira a evitare lo spreco di pesce buono e sano, che spesso viene rigettato a mare perché non ha un mercato sufficientemente redditizio.

 

Per dimostrare non solo che queste specie ittiche non meritano di essere scartate, ma che possono essere protagoniste di piatti succulenti e sani, durante il periodo della mostra al Museo Piaggio, due ristoranti del circuito di Vetrina Toscana a Pisa, proporranno dei menù ad hoc. Si tratta dell'Antico Vicoletto (info 050.9711450 e 339.5481694) e La Buca di Carmine Iovine (050.24130).

 

Tra le proposte il filetto di sciabola marina, spaghetti con le alici e sgombro al sale con rosmarino. Perché dagli "scarti" possono nascere capolavori, nell'arte e tra i fornelli. 

 

ATTIVITÀ STUDI & RICERCHE
E' positivo il trend delle imprese cooperative toscane

" "Nell'ambito delle attività del Protocollo d'Intesa per il monitoraggio sulla competitività dell'imprenditoria cooperativa, è stato realizzato un approfondimento riferito alla prima metà del 2014 sulla base dei dati del Registro Imprese. Le cooperative attive in Toscana al 30 giugno scorso erano circa 4.000, al netto delle cessazioni d'ufficio, è risultata una dinamica positiva (+4,6%) rispetto al corrispondente periodo del 2013 a cui ha corrisposto anche un piccolo incremento degli occupati (+0,3%).

 

Fra le singole attività economiche, nonostante le pesanti difficoltà congiunturali sono aumentate le cooperative di costruzioni (+1,4%), i servizi alle imprese hanno recuperato un paio di punti percentuali sul 2013, forte accelerazione, invece, per i trasporti e magazzinaggio (+9,6%). Con l'inizio del 2014 è proseguita la contrazione di persone con cariche nelle cooperative toscane (-3,6%), la flessione è di entità ben più netta rispetto al corrispondente dato riferito alle società di capitale (-0,9%) che costituiscono tradizionalmente il principale benchmark.

 

Ancora una volta, si assiste ad un invecchiamento della governance cooperativa con una riduzione delle persone con carica nelle fasce più basse di età ed un arricchimento della componente più anziana. In occasione di questa uscita si è voluto anche verificare l'andamento delle singole cariche, rilevando contrazioni (rispetto al II° trimestre 2013) pari a più di dieci punti per Sindaci, Sindaci Supplenti e Presidenti dei Collegio Sindacali, fra le altre, sono risultati in calo anche i Consiglieri (-2,6%) e altre posizioni di vertice (-3,1% Presidente di Cda, -3,4% Vice Presidente). 

Il credito in Toscana diminuisce ancora per il sistema economico

" "Anche se i depositi detenuti dalle famiglie e dalle imprese toscane presso le banche continuano a crescere anche nel secondo trimestre 2014 (+3,4%), in Toscana il credito bancario alla clientela residente mostra ancora un rallentamento (-2,3%) a causa dell'andamento negativo del ciclo economico e della debolezza degli investimenti. I prestiti alle imprese diminuiscono (-1,0%), seppur ad un ritmo minore rispetto al trimestre precedente,  mentre la contrazione dei prestiti alle famiglie procede ad un ritmo leggermente inferiore (-0,6%)In Toscana, come in tutta Italia, la situazione più preoccupante continua ad essere quella delle imprese di minori dimensioni (-2,0%), per quanto l'intensità delle diminuzioni stia mostrando un rallentamento e si assista ad una progressiva convergenza di andamenti fra le diverse tipologie di imprese considerate.

 

Nelle imprese, a livello settoriale, la contrazione del credito ha riguardato in particolar modo - anche nel secondo trimestre 2014 - le imprese appartenenti al settore delle costruzioni (-1,7%), e  dei servizi (-2,5%). La flessione, per entrambi i settori, è comunque in attenuazione rispetto ai trimestri precedenti. Più contenuto, invece, il calo per il comparto manifatturiero ( -0,9%).

 

Il livello dei tassi di interesse sui prestiti a breve termine concessi dalle banche condiziona il sistema economico nel ricorso al credito. La Toscana, rispetto alla media nazionale, presenta un maggior livello di rischio del settore produttivo, e questo comporta un livello molto elevato nel costo del credito a breve termine per le imprese. Dal punto di vista dimensionale, particolarmente sofferenti sono le piccole imprese (9,5%); per quanto riguarda i settori, costi molto alti del denaro vengono inoltre raggiunti nel comparto delle costruzioni (9,1%), con valori molto al di sopra del dato nazionale. Seppur partendo da livelli - come detto - molto alti, nel secondo trimestre dell'anno in corso sembra comunque essersi arrestata la crescita del costo del denaro osservata nei mesi precedenti.

Starnet - Il portale dei dati statistici del Sistema camerale italiano

Questi sono gli ultimi documenti pubblicati sul sito Starnet Toscana


Consuntivo I trimestre, aspettative II trimestre 2014

I e II trimestre 2014 - Slide report

II trimestre 2014 - Slide report e comunicato stampa del 21/10/2014
DataChiEvento
28 October Unioncamere Toscana Giunta
1 - 2 November Camera di Commercio Livorno Bellezza & Benessere
Formazione
Eventi
Pesce Dimenticato

Supporting Women Entrepreneurs

Imprenditoria Femminile
Preziario regionale
Uffici Studi