Home
Logo

 

Indirizzo
Via Lorenzo il Magnifico, 24
50129 Firenze
Telefono 055-46881
Fax 055-4688.298
PEC:
Accesso Servizi
UTC - Immobiliare & Servizi

In liquidazione

Seguici su:

  


 

Il Quotidiano della P.A.

Iscrizione Newsletter
Universitas Mercatorum

ToscanAEconomia

" "

Collegamenti
Notizie dalle Camere

 Logo di Unioncamere Toscana

 

 

Notizie dall'Unione
ATTIVITÀ ISTITUZIONALE
Excelsior: frena la domanda di lavoro delle imprese

" "Confermata a dicembre l'inversione di tendenza della domanda di lavoro delle imprese registrata in Italia il mese scorso. Il 2019 si chiude con una più evidente flessione delle entrate programmate: 18mila i contratti in meno previsti rispetto a dicembre dello scorso anno (-5,7%), oltre 47mila in meno rispetto al mese precedente (-13,7%). Si mantiene alta, invece, la difficoltà di reperimento (31% dei profili ricercati) che cresce di 3 punti percentuali rispetto a dicembre dello scorso anno (28%). Aumenta anche la richiesta di esperienza specifica nella professione o nel settore, che le imprese richiedono a 7 profili su 10 ricercati.

Queste le principali indicazioni che emergono dal Bollettino mensile del Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere e Anpal.

 

In Toscana sono previste, nel mese di dicembre, 16.920 entrate complessive (di cui l'85% relative a lavoratori dipendenti ed il 15% a lavoratori non alle dipendenze), mentre nell'area del Centro saranno 58.600 e complessivamente in Italia circa 301.000. Da sottolineare che in Toscana nel 29% dei casi le entrate previste saranno stabili, ossia con un contratto a tempo indeterminato o di apprendistato, mentre nel 71% saranno a termine (a tempo determinato o altri contratti con durata predefinita); si concentreranno per il 66% nel settore dei servizi e per il 69% nelle imprese con meno di 50 dipendenti; il 20% sarà destinato a dirigenti, specialisti e tecnici, quota allineata alla media nazionale (20%); in 35 casi su 100 le imprese prevedono di avere difficoltà a trovare i profili desiderati; per una quota pari al 29% interesseranno giovani con meno di 30 anni; il 12% delle entrate previste sarà destinato a personale laureato; e tre figure professionali più richieste concentreranno il 33% delle entrate complessive previste; per una quota pari al 71% delle entrate viene richiesta esperienza professionale specifica o nello stesso settore; le imprese che prevedono assunzioni saranno pari al 11% del totale. Nel periodo dicembre 2019/febbraio 2020, le entrate previste in totale, saranno pari a 66.700.

 

In un quadro internazionale ancora pieno di incertezze e caratterizzato da un generale rallentamento delle principali economie, continua la fase di stagnazione dell'economia italiana con inevitabili contraccolpi sulla domanda di lavoro prevista per questo ultimo scorcio del 2019 e per i primi due mesi del 2020 (nel trimestre dicembre 2019-febbraio 2020 sono previsti circa 9.000 i contratti in meno rispetto allo stesso periodo dello scorso anno).

Considerato il rallentamento dei livelli produttivi, accompagnato da un calo degli ordinativi, soprattutto esteri, le imprese rivedono al ribasso le previsioni occupazionali. Si riduce soprattutto la domanda di lavoro delle imprese del manifatturiero: -9.250 le entrate programmate a dicembre rispetto a dicembre 2018. A contrarre maggiormente la domanda di lavoro sono le industrie meccaniche ed elettroniche (-18,3%) e le industrie metallurgiche dei prodotti in metallo (-15,8%), complici anche il rallentamento dell'economia tedesca, dell'automotive e più in generale la crisi del comparto metallurgico. In calo anche la domanda di lavoro delle industrie chimico-farmaceutiche, della plastica e gomma (-23,3%) e le industrie alimentari, bevande, tabacco (-17,2%).

 

 

Presentata la prima “Mappa delle Terre di Pisa”

" "Presentata il 17 dicembre scorso la "Mappa delle Terre di Pisa". Si tratta di una cartina, in scala 1:100.000 a colori, sulla quale per la prima volta sono indicate 120 diverse attrazioni (la strada del vino e la strada dell'olio, i monumenti, le chiese, i musei, i palazzi, le ville, le rocche, le aree archeologiche, i parchi e le riserve naturali, ecc.) e gli oltre 340 members delle Terre di Pisa: cantine, botteghe, artigiani, tartufai, pastai, strutture ricettive, ristoranti, guide turistiche, attività sportive, agenzie turistiche e molte altre. Un elenco, quello dei members, in continua crescita e che dovrà sicuramente essere aggiornato per la prossima edizione della mappa che a breve vedrà anche una versione digitale.

 

La Mappa è pensata per dare al turista che visita questo angolo di Toscana uno strumento cartaceo utile a creare un percorso personalizzato: un'opzione che, in un tempo dove internet e la frenesia la fanno da padroni, è sempre più ricercata dal targetdei visitatori delle "Terre di Pisa". Una cartina che vuole andare incontro a turisti slow che sempre più sono alla scoperta o alla riscoperta di luoghi, di persone e della cultura dei territori: da chi cerca attrazioni che non si trovano online a chi vuole costruire un percorso immerso nella natura, dagli amanti dell'arte e della cultura a chi, invece, è più interessato all'enogastronomia e ai prodotti dell'artigianato. Una carta che, tra l'altro, si abbina ai diversi itinerari confezionati assieme agli operatori e già presenti sul sito www.terredipisa.it utilissima, quindi, per trasferire "su carta" il proprio viaggio e, magari, scoprire che poco oltre vi è un'attrazione da visitare o un produttore da incontrare.

 

"Questa mappa - afferma il Presidente della Camera di Commercio di Pisa, Valter Tamburini -rappresenta un ulteriore tassello per mettere insieme e promuovere le bellezze e gli operatori delle "Terre di Pisa". L'idea è stata quella di realizzare uno strumento pensato per tutti quelli che decidono di studiare un luogo, in maniera approfondita, grazie ad una mappa di una certa consistenza. Non importa se si tratta di un documento cartaceo, anche se a breve ne sarà realizzata una versione digitale. Crediamo infatti che le cose utili, belle a vedersi e a toccarsi siano destinate ad essere apprezzate dai visitatori attenti quali sono quelli che amano e ameranno le nostre Terre di Pisa." 

Lanciati i tour digitali per Modigliani

" "La Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno presenta alcune delle proprie iniziative destinate a impreziosire la visita alla mostra "Modigliani e l'avventura di Montparnasse" e a valorizzare la città di Livorno.

Spazio al digitale e al web: presentato oggi infatti un itinerario dedicato al "giovane Modigliani" che consente a tutti di ripercorrere vita ed episodi dell'infanzia e della giovinezza del grande artista direttamente dallo smartphone.

Sarà in questo caso un'intelligenza artificiale a guidare il turista per le vie di Livorno, offrendo un assaggio "virtuale" delle tante visite guidate proposte a Livorno in occasione della mostra.

L'itinerario è stato pubblicato e lanciato in queste ore sulla pagina facebook "Maremma e Tirreno Itinerari".

 

L'itinerario è lo strumento ideale per preparare la propria visita alla città: comodamente dal proprio divano si possono scoprire tutte le curiosità e gli approfondimenti culturali della visita - concentrata sui primi anni di vita e sulla formazione dell'artista - per progettare il proprio viaggio o semplicemente per conoscere meglio Livorno.

 

Per provare a seguire le orme di Modigliani insieme a Martì, il chatbot della Camera di commercio, è sufficiente aprire facebook https://www.facebook.com/MaremmaTirreno/ collegarsi alla pagina e scrivere un messaggio messenger.

Ma non è finita qui: la Camera di Commercio è una delle tappe presenti all'interno di un'altra proposta digitale lanciata in queste ore.   

 

La giovane start up livornese Oimmei ha infatti realizzato una app gratuita messa a disposizione liberamente che sarà inserita tra le attività collaterali dal Comune di Livorno. La app, scaricabile da Play store ed Apple store e gratuitamente a disponibile a questo link https://livorno.modigliani.app, presenta l'insieme delle tappe della "Livorno di Modigliani" dando la possibilità di scoprire e approfondire questi temi giocando. Destinata a chi sta visitando la città, trasforma l'utente in un "Modì Explorer" che da investigatore dell'arte scopre tappa per tappa i luoghi segreti da visitare.

 

 

Il cibo e la salute: se ne è parlato a Il Desco 2019

" ""Siamo ciò che mangiamo" affermava nell'ottocento il filosofo tedesco Ludwing Feuerbach, sostenendo che un popolo può migliorare migliorando la propria alimentazione, ma è senz'altro molto importante iniziare fin da bambini con una corretta alimentazione come assicurazione per il proprio futuro.

 

E' stato questo il tema del convegno, curato dal prof. Raffaele Domenici, che si è svolto sabato 7 dicembre al Real Collegio di Lucca.

 

Il tema è stato affrontato sotto molteplici aspetti, grazie agli interventi che si sono susseguiti nel corso dell'evento. In particolare, si è parleto dell'importanza dell'allattamento materno con la dott.ssa Sara Lunardi, come il gusto si coltivi fin dalla prima infanzia con il prof. Domenici, ma anche della misura delle porzioni a tavola, e di come il troppo stroppia, grazie al dott. Francesco Vierucci e al dott. Domenico Fortunato, di cosa è cambiato nell'alimentazione rispetto al passato con la dott.ssa Rina Romani.

 

L'evento si è concluso con l'intervento di Elena Giannini, Presidente Coldiretti Lucca, sull'importanza della stagionalità e come in fattoria si semini benessere. A conclusione una degustazione tipica a km zero a cura di Coldiretti Lucca.

 

Sempre sul tema della salute, segnaliamo anche l'evento del Lu.C.C.A. Lucca Center of Contemporary Art, Cibo e Arte aiutano a vivere meglio. Come la tela per un pittore o il foglio bianco per uno scrittore, per uno chef il cibo è pura arte. Ogni artista possiede il suo mezzo di espressione e i suoi strumenti per creare un'opera d'arte. Materie prime, tecnica, densità, consistenza, colore, grafica, equilibrio e creatività si ritrovano nel piatto di uno chef. Opere che, a differenza di altre, ci regalano una vera esperienza sensoriale appagando la vista, l'olfatto, il tatto e il gusto. Scegliere o non scegliere il tipo di alimentazione, lo stile di cucina, il tipo e la qualità del cibo è carico di valenze psicologiche e acquisisce valore sin dalla nascita. Ne ha parlato per il pubblico del Desco il Dott. Gianfranco Marchesi, Medico Specialista in Neurologia, Psichiatria, Fisiatria Ortopedica. Esperto in Neuroscienze, in particolare in Neuroestetica nel campo delle Arti.

Gli eventi erano parte del calendario degli incontri organizzati in occasione de Il Desco 2019, che si è svolto a Lucca nel periodo 29 novembre/8 dicembre scorso.  

 

La manifestazione, organizzata dalla Camera di Commercio di Lucca, con il patrocinio del Ministero delle politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo, del Ministero dei Beni culturali, della Regione Toscana ha avuto il sostegno anche del Comune di Lucca, della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e della banca del Monte di Lucca. Sponsor della manifestazione sono stati: Mediaus, Naturanda, Paperlynen caps, Ecocanny, Puccini e la sua Lucca, Noi Tv, Sofidel, Lucca Kids, Zebar street cafè, Comunity CFA,  Cook inc, Goditalia e Five Stars. 

Cercasi creatrici di start up

" "Presentato il 2 dicembre scorso ad Arezzo, in Camera di Commercio, il progetto "Inventor Lab per  l'ideazione di proposte di start-up imprenditoriali femminili" 

I rappresentanti degli Enti promotori,la Prof.ssa Loretta Fabbri, Vicedirettrice del Dipartimento di Scienze della formazione, scienze umane e della comunicazione interculturale dell'Università di Siena - sede di Arezzo, la Dott.ssa  Alessandra Romano, Ricercatrice del Dipartimento, il Dott. Giuseppe Salvini, Segretario Generale della Camera di Commercio e  Anna Lapini, Vicepresidente dell'Ente camerale e Presidente del comitato IFE, hanno illustrato il "concorso di idee" aperto agli studenti e studentesse dei corsi di laurea DSFUCI.

 

La ricerca di una idea di business da sviluppare attraverso una startup o un'impresa in ambito tecnologico, a prevalenza femminile, si articolerà in una fase di promozione dell'evento (call for ideas) al quale farà seguito la giornata nel corso della quale si svolgerà l'"Hackathon contest" l'evento di presentazione delle idee progettuali e la selezione, da parte di una apposita commissione, delle vincitrici che riceveranno un finanziamento, dal'Ente camerale, per realizzare le loro idee imprenditoriali.

La Call for Ideas si concluderà il 10 gennaio 2020 e l'Hackathon contest e la successiva premiazione si svolgeranno il 14 gennaio 2020 presso la Camera di Commercio 

 

"Da sempre il Dipartimento di Scienze della formazione, scienze umane e della comunicazione interculturale è impegnato nel sostenere la formazione delle future imprenditrici del nostro territorio", commenta Loretta Fabbri, vicedirettrice del Dipartimento dell'Università di Siena, "L'Inventor Lab, aperto a tutte le studentesse e gli studenti del DSFUCI, rappresenta l'opportunità per mettersi alla prova con una sfida reale già durante il percorso di studio, progettando proposte innovative che abbiano un impatto nella nostra comunità locale". 

 

 

"Come Camera di Commercio e comitato IFE- evidenzia Anna Lapini, Vice Presidente dell'Ente camerale e Presidente del Comitato IFE abbiamo sempre intrattenuto un rapporto privilegiato con il DSFUCI e con l'Università di Siena sopratutto attraverso il sostegno alle attività formazione. E la nostra collaborazione non poteva certamente mancare ad un progetto così originale di promozione dell'imprenditoria femminile e delle start up. L'auspicio è che, anche nel nostro territorio, sempre più idee "smart" declinate al femminile possano dare vita a nuove realtà imprenditoriali. In questo senso l'Ente camerale, anche attraverso il suo Comitato per l'imprenditoria femminile, accompagnerà e sosterrà sempre il cammino" di queste nuove imprese."

  

Formazione