Home
Indirizzo
Via Lorenzo il Magnifico, 24
50129 Firenze
Telefono 055-46881
Fax 055-4688.298
PEC:
Accesso Servizi
UTC - Immobiliare & Servizi

In liquidazione

Seguici su:

  

Il Quotidiano della P.A.

Iscrizione Newsletter
Universitas Mercatorum

ToscanAEconomia

" "

Collegamenti
Notizie dalle Camere
Pisa - Credito in stallo per le imprese

Lucca - Riprende il risparmio bancario delle famiglie

Firenze - Oltre le criptovalute, ecco la rivoluzione del blockchain

Arezzo - Riscontri molto positivi dal Vinitaly di Verona per le etichette aretine

Notizie dall'Unione
ATTIVITÀ ISTITUZIONALE
Alternanza Day - Conferenza Stampa di presentazione
Camere di Commercio: parte online il test di maturità digitale delle aziende

" "Esordiente, apprendista, specialista, esperto o campione del digitale: per scoprire il livello di maturità digitale della propria impresa è online SELFI4.0, il test di autovalutazione messo a punto dalle Camere di commercio. Attraverso un semplice questionario accessibile dal portale www.puntoimpresadigitale.camcom.itciascuna impresa potrà ottenere non solo una fotografia del suo grado di maturità 4.0 ma anche utili indicazioni delle aree prioritarie sui cui intervenire per elevarlo. 

 

L'iniziativa rientra tra i servizi offerti dalla rete dei 77 Punti impresa digitale (Pid) che il Sistema camerale sta realizzando per supportare i processi di digitalizzazione del nostro tessuto imprenditoriale nell'ambito del piano nazionale Impresa 4.0.

 

Per procedere al test è sufficiente compilare online un questionario, articolato su 8 aree tematiche, e ricevere il report completo comprensivo delle indicazioni sintetiche per migliorare il proprio livello di maturità digitale. A seguito di questa prima fotografia, l'azienda potrà decidere di contattare direttamente gli uffici Pid della propria Camera di commercio per prenotare un assessment guidato con un digital promoter, una figura professionale qualificata che il Sistema camerale sta formando attraverso un percorso di studi partito lo scorso 21 marzo.

 

Un protocollo tra Regione e Camere di Commercio per il distretto rurale della Toscana sud

 " "La Regione Toscana e la Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno, in qualità di capofila del distretto rurale della Toscana sud, insieme alle Camere di 

"Con questa firma vogliamo dare una spinta al futuro di queste aree - cosi il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi ha commentato la firma del protocollo per il distretto della Toscana Sud. Siamo infatti convinti - ha aggiunto - che i prodotti che possono fregiarsi del marchio Toscana e che appartengono a un contesto culturale, paesaggistico, agricolo, come il nostro hanno tutte le caratteristiche per imporsi sempre di più nei mercati mondiali. Per questo quando le Camere di Commercio ci hanno fatto la proposta di creare un distretto rurale della Toscana del sud abbiamo condiviso la loro intuizione e l'abbiamo subito supportata concretamente con un finanziamento di 15 milioni su un investimento di 40. Un impegno forte per un'iniziativa che può dare slancio a questi territorio creando lavoro e sviluppo."

 

La Regione inoltre si impegna a supportare in ogni modo possibile il percorso di crescita del distretto: tra le facilitazioni che segnalano una convinta attenzione da parte dei vertici regionali, l'impegno a dare ogni supporto tecnico-amministrativo alla Camera di Commercio per il buon fine delle domande di agevolazione presentate; ad interagire con il MIPAAF per ogni possibile soluzione ad eventuali problemi o difficoltà procedurali; ma soprattutto a valutare la possibilità di destinare risorse al cofinanziamento regionale delle progettualità del Distretto Rurale Toscana del Sud a valere sulle risorse  PSR 2014-2020 e POR FESR 2014-2020.

 

L'obbiettivo è la piena condivisione, come ribadito dagli impegni ulteriori dei sottoscrittori, finalizzati a realizzare azioni coordinate e sinergiche, a comunicare  ogni  informazione  e   prendere  ogni  iniziativa necessaria per il coordinamento e l'attuazione delle azioni comuni, fino al coinvolgimento di ogni soggetto  pubblico o privato utile all'implementazione delle progettualità per le quali è presentata domanda di finanziamento.

 

 

La Corte Permanente di Arbitrato conclude un accordo ...

 Il segretario generale della PCA, Hugo Siblesz, e il presidente della Camera di Commercio di Firenze, Leonardo Bassilichi,

Le udienze amministrate dalla Corte permanente di arbitrato dell'Aja potranno ora avere luogo a Firenze. E' questo il cuore dell'accordo di cooperazione che è stato firmato questa mattina da Hugo H. Siblesz, segretario generale della Corte Permanente di Arbitrato (PCA, Permanent Court of Arbitration) e Leonardo Bassilichi, presidente della Camera di Commercio di Firenze alla presenza degli assessori del Comune di Firenze Federico Gianassi e Anna Paola Concia, della presidente del Tribunale di Firenze Marilena Rizzo e del presidente di Unioncamere Ivan Lo Bello.


L'accordo ha lo scopo di facilitare lo svolgimento dei procedimenti amministrati dalla Corte per la risoluzione di controversie tra Stati e Stati ed enti privati in Italia. Grazie a questo accordo, Firenze viene a far parte di un network globale dell'arbitrato e si aggiunge ad altre 27 località di tutti i continenti dove la PCA ha siglato accordi di cooperazione.


In base all'intesa, la Camera di Commercio di Firenze ospiterà le udienze arbitrali amministrate dalla PCA nella propria sede in Piazza dei Giudici. In questo modo, le parti coinvolte in un procedimento avranno la possibilità di adoperare i servizi della PCA in Italia.

 
“Terre di Pisa” approda alla Borsa Mediterranea del Turismo

" "

Vele spiegate per "Terre di Pisa", il nuovo brand nato su iniziativa della Camera di Commercio di Pisa per identificare le peculiarità agroalimentari, artistiche, storiche, naturali e l'offerta turistica dell'entroterra pisano.

 

L'approdo, questa volta Napoli, nel cuore del Mediterraneo crocevia di storia e culture, per la ventiduesima edizione della Borsa Mediterranea del Turismo che si è svolta dal 23 al 25 marzo.

 

La manifestazione, tra le principali fiere turistiche in Italia ed evento leader nel settore B to B, ha fatto registrare la presenza di oltre 22.000 visitatori, 6000 agenzie, 500 espositori distribuiti su un'area espositiva di 20.000 mq e divisi in due principali aree, una dedicata alle destinazioni Outgoing e l'altra a quelle Incoming.

 

Una vetrina, quella partenopea, da non perdere e che ha visto la presenza di dodici imprenditori pisani del settore turistico accompagnati dalla Camera di Commercio di Pisa che per l'occasione ha allestito uno stand collettivo griffato "Terre di Pisa".

 

Molti ed interessanti i contatti con i buyer nazionali ed esteri presenti in fiera ed anche in occasione dei vari workshop tematici che hanno spaziato dal turismo termale e del benessere al turismo congressuale e sociale. 

Il consuntivo annuale dell’export aretino

" "Le esportazioni della provincia di Arezzo nell'anno 2017 si sono attestate a poco più di 6,5 miliardi di euro, in diminuzione del 2,5% rispetto al 2016. Le importazioni sono rimaste pressoché invariate (+0,2%) ed il saldo commerciale si è ridotto del 6,5%, attestandosi a circa 2,6 miliardi di euro.

 

"Il dato complessivo del 2017 - sottolinea il Presidente della Camera di Commercio di Arezzo, Andrea Sereni - conferma il grado di  apertura ai mercati esteri del nostro sistema imprenditoriale, grado che, è bene ricordare, colloca la nostra provincia, per valori assoluti, tra le prime 20 in Italia, al quarto post se si rapporta l'export al numero delle imprese ed al primo posto nazionale per il rapporto export/abitanti. Se depurato dalle componenti relative ai metalli preziosi e agli oggetti di oreficeria, il dato annuale evidenzia una brillante crescita del 14% confermando che le aziende aretine hanno saputo cogliere la crescita evidenziata dalla maggior parte delle economie mondiali negli scorsi mesi." 

Formazione
Alternanza Scuola - Lavoro

 " "

Anno scolastico
2017/2018

 



  " "



 

Anno scolastico
2016/2017
Pesce Dimenticato

Supporting Women Entrepreneurs

Imprenditoria Femminile