Home
Indirizzo
Via Lorenzo il Magnifico, 24
50129 Firenze
Telefono 055-46881
Fax 055-4688.298
PEC:
Accesso Servizi
UTC - Immobiliare & Servizi

In liquidazione

Seguici su:

  


 

Il Quotidiano della P.A.

Iscrizione Newsletter
Universitas Mercatorum

ToscanAEconomia

" "

Collegamenti
Notizie dalle Camere
Incentivi al turismo in bassa stagione

10mila imprese femminili in provincia di Pisa

Due corsi ad Arezzo su come gestire con efficacia i processi di internazionalizzazione

Nuovo record per l’export lucchese nel 2018

Il tessuto imprenditoriale in provincia di Prato
Appuntamenti
Notizie dall'Unione
ATTIVITÀ ISTITUZIONALE
Competenze trasversali per l'orientamento: Intervista a Lorenzo Bolgi, Segretario Generale di Unioncamere Toscana

" "In occasione del Seminario promosso dalla Regione Toscana, "La Formazione in Regione Toscana: alleanze tra scuola e mondo del lavoro. Risultati e prospettive" che si è svolto a Firenze in Palazzo Bastogi il 19 marzo scorso, abbiamo incontrato il Dottor Lorenzo Bolgi, Segretario Generale di Unioncamere Toscana che è intervenuto all'evento parlando dell'azione del Sistema camerale toscano in materia di Alternanza ed orientamento al lavoro ed alle professioni nel 2018.

 

Dottor Bolgi, alla luce dell'istituzione del RASL - Registro Nazionale per l'Alternanza Scuola-Lavoro del 2015 ed in coerenza con le nuove competenze  attribuite  alle Camere di Commercio in materia di orientamento al lavoro, quali sono state le attività del  network territoriale nel 2018 ?

 

Attraverso Unioncamere Toscana è stato sottoscritto, per conto delle Camere di Commercio, il Protocollo di Intesa con la Regione Toscana - Assessorato Istruzione, Formazione e Lavoro - per la realizzazione di interventi coordinati per la formazione, il lavoro e l'apprendimento permanente. Da questo accordo sono scaturite varie forme di  collaborazione, con i Centri per l'Impiego-CPI, la promozione e la messa a disposizione dei dati  Excelsior, lo strumento del Sistema camerale di rilevazione dei fabbisogni delle imprese,  per facilitare il raccordo tra il mondo del lavoro e la Scuola e favorire l'occupabilità dei giovani, la presentazione dei percorsi ITS e IFTS in incontri con le scuole, la promozione della piattaforma TRIO ma si è rafforzato anche il network territoriale con gli altri attori che operano in materia di orientamento al lavoro, l'Ufficio Scolastico Provinciale, i CPI, i referenti di Anpal Servizi, le Associazioni di categoria, gli Ordini professionali, le Università e ovviamente gli Istituti scolastici con i quali sono state attivate oltre 30 convenzioni.

 

E quali sono gli interventi di maggior rilievo del Sistema camerale a cui ha partecipato il network territoriale nel 2018 ?

 

Il 10 maggio scorso abbiamo organizzato l'Alternanza Day, l'iniziativa nazionale realizzata in contemporanea in Toscana. Vi è stata poi la partecipazione ad eventi di ampio respiro, rivolti a docenti, imprese e studenti, quali la fiera Didacta, nell'ambito dello stand del Sistema camerale in Italia ed all'estero. Poi CameraOrienta, iniziativa rivolta alle scuole e alle imprese, realizzata in collaborazione con la Regione Toscana per presentare i temi dell'apprendistato, la piattaforma TRIO, la formazione tecnica superiore: gli ITS e gli IFTS. Vi è stata infine la promozione verso le scuole del Premio nazionale "Storie di Alternanza" cui hanno aderito18 Istituti toscani, presentando il loro video in cui gli studenti raccontano la loro esperienza di alternanza. Nelle ultime due edizioni l'Istituto Carducci Volta Pacinotti di Piombino si è classificato terzo alla finale nazionale con il video "Openheart, un click scalda il cuore" e primo con ERL, preparati all'emergenza".

 

Segretario, a che punto siamo in merito alla promozione del Registro Nazionale per l'Alternanza Scuola-Lavoro ?

 

Tutte le Camere hanno ospitato numerosi studenti in alternanza e realizzato campagne di comunicazione, attraverso i social, il proprio sito istituzionale, comunicati stampa periodici, campagne CRM con l'obiettivo di promuovere il Registro e le attività programmate in materia di Alternanza Scuola-Lavoro ed Orientamento.

All'inizio del 2018 le imprese iscritte al Registro in Toscana erano 1.860, a fine 2018 sono salite a 4.339, con 9.488 studenti ospitabili.

 

E in materia di Orientamento e Formazione, quale è stato il ruolo delle Camere toscane ?

 

Le nostre Camere hanno progettato percorsi di qualità di alternanza scuola-lavoro e di orientamento da offrire alle Scuole per rendere possibile l'acquisizione delle competenze trasversali e far avvicinare lo studente al mondo del lavoro, anche sulla base delle specificità dell'economia territoriale e delle richieste delle stesse Scuole. Le Camere hanno organizzato moduli sulla creazione d'impresa e sull' autoimprenditorialità, l'educazione alla legalità e l' educazione finanziaria, web marketing e le nuove professioni; le professioni "green"; l'orientamento al lavoro dipendente: il contratto di lavoro, la predisposizione del curriculum vitae ed  il colloquio di lavoro, rivolti alle classi IV e V, per un totale di oltre 4.000 studenti toscani coinvolti.

Digitale: 3 imprese su 5 ancora indietro nelle tecnologie 4.0

" "Hanno già aiutato oltre 30mila imprenditori italiani a familiarizzare con i vantaggi delle tecnologie 4.0. Sono i Pid, la rete degli 88 "Punti impresa digitale" realizzata dalle Camere di Commercio per rendere le Pmi più consapevoli delle opportunità di crescita legate alla quarta rivoluzione industriale. 

 

Oltre 20mila sono stati i partecipanti ai corsi e agli eventi (in)formativi tematici organizzati dai Pid presenti in tutta Italia; quasi 8mila imprese hanno misurato online gratuitamente la propria maturità digitale con il test di autovalutazione SELFI4.0 disponibile su www.puntoimpresadigitale.camcom.it; più di 500 imprenditori hanno richiesto un assessment approfondito condotto dai Digital Promoter all'interno del network;  oltre 4mila aziende hanno avuto accesso ai 28,5 milioni di euro erogati attraverso voucher dai Pid per acquistare servizi di consulenza e formazione 4.0. Sono soprattutto micro e piccole imprese del nord che operano in prevalenza nel settore dei servizi ad essersi rivolte al network camerale lanciato a fine giugno 2017.

 

A frenare la trasformazione digitale delle imprese è, infatti, soprattutto l'assenza di figure capaci di guidarle verso l'adozione delle tecnologie avanzate. Per questo motivo Unioncamere ha definito un sistema per la certificazione della competenze dei manager dell'innovazione digitale. Si tratta di figure capaci di assicurare all'impresa lo sviluppo culturale e la diffusione di un pensiero innovativo che orienti un costante cambiamento dei processi in chiave impresa 4.0, che garantisca la progettazione e la realizzazione di «modelli di business» in chiave impresa 4.0, assicurando il coordinamento strategico ed operativo di iniziative progettuali di digital transformation. 

Imprese femminili: quasi 6mila in più nel 2018 4mila sono di donne straniere

Continua a crescere anche nel 2018 l'esercito delle imprese femminili. Nel nostro Paese sono oltre un milione e 337mila a fine anno, circa 6mila in più del 2017, e rappresentano il 21,93% del totale delle imprese iscritte al Registro delle Camere di Commercio. A determinare il risultato del 2018 è la "pattuglia" sempre più numerosa delle 145mila imprenditrici straniere, aumentate di oltre 4mila unità rispetto all'anno precedente.

 

 

In questo contesto la Toscana si trova in buona posizione con 95.553 imprese femminili su un totale di 413.822, quasi il 24%, mentre il tasso di femminilizzazione fra le imprese straniere nella nostra regione e di 15.197  su un totale di 56.438 imprese, quasi il 27%. 

Giocare insieme per dire no ai falsi

" "Un inedito gioco da tavolo e un nuovo progetto educativo nella scuola primaria per far conoscere, in modo ludico e divertente, i pericoli della contraffazione anche ai bambini. Quello che è partito nei giorni scorsi in via sperimentale in tre classi della scuola Vittorio Veneto di Firenze e che dal prossimo anno scolastico sarà esteso agli istituti dell'area metropolitana che ne faranno richiesta, è l'unico progetto in Italia per sensibilizzare, giocando, gli studenti della scuola primaria sui rischi di utilizzare oggetti contraffatti.

 

In ogni classe ci saranno due incontri: nel primo si spiegherà, semplicemente e attraverso attività di gruppo, che cos'è la contraffazione, il secondo incontro servirà per far familiarizzare i bambini con il gioco SCaccia il falso, in vista delle Olimpiadi dell'anticontraffazione che si svolgeranno la mattina del 17 aprile in Camera di Commercio di Firenze. Alle Olimpiadi i bambini della primaria giocheranno tutti insieme a SCaccia il falso: arbitri saranno studenti delle scuole superiori che a loro volta parteciperanno a un contest presentato da Lorenzo Baglioni dove saranno votati i migliori video realizzati durante l'anno scolastico per sensibilizzare sugli oggetti contraffatti.

 

Ma come si gioca a SCaccia il falso? Realizzato da Camera di Commercio di Firenze insieme alla Giochi Briosi di Firenze, l'obiettivo, abbinando delle carte, è aprire un negozio con alcuni prodotti, che possono essere contraffatti, di scarsa qualità o di pregio. La mascotte Sherl'Occhio vigila sulle carte e può costringere a penitenze o sequestrare la merce contraffatta. Il gioco, adatto a bambini sopra gli otto anni, può coinvolgere dai tre ai sei giocatori e ogni match dura da 25 a 35 minuti; per dodici mesi non sarà in vendita, ma donato alle classi che parteciperanno al progetto; nel 2020 inizierà a essere distribuito nei negozi di giocattoli. 

DataChiEvento
26 marzo Camera di Commercio Pistoia Categorie 2bis e 4bis: requisiti e modalità di iscrizione
19 aprile Camera di Commercio Lucca Cyber spazio e cyber security
Formazione
Eventi
Alternanza Scuola - Lavoro

  " "



 " "

Anno Scolastico
2018 - 2019

Pesce Dimenticato

Supporting Women Entrepreneurs

Imprenditoria Femminile