Home
Logo

 

Indirizzo
Via Lorenzo il Magnifico, 24
50129 Firenze
Telefono 055-46881
Fax 055-4688.298
PEC:
Accesso Servizi
UTC - Immobiliare & Servizi

In liquidazione

Seguici su:

  


 

Il Quotidiano della P.A.

Iscrizione Newsletter
Universitas Mercatorum

ToscanAEconomia

" "

Collegamenti
Notizie dalle Camere

 Logo di Unioncamere Toscana

 

Ripartireimpresa

Un nuovo servizio online il cui obiettivo è orientare, informare e accompagnare le imprese alla conoscenza e all'utilizzo delle misure economiche adottate dallo Stato e dalle altre Istituzioni per affrontare questa difficile fase della nostra economia legata all'emergenza sanitaria covid19 

 

 
 Ultima modifica: martedì 1 settembre 2020

 

Notizie dall'Unione
ATTIVITÀ ISTITUZIONALE
L’Italia punta sui robot: in 10 anni quasi 6.000 brevetti tricolore registrati in Europa

" "Quasi 6mila dei 40mila brevetti italiani depositati in Europa in un decennio utilizza la tecnologia dei robot. A mostrarlo è l'analisi effettuata da Unioncamere-Dintec, sulla base dei brevetti pubblicati dall'European Patent Office (EPO) tra il 2010 e il 2019. Questa tecnologia ad alto tasso di innovazione sta progressivamente invadendo tutti i principali settori in cui tradizionalmente si esercita la capacità innovativa di imprese, enti e singoli inventori. Incluso il comparto delle tecnologie medicali, primo ambito di brevettazione italiana, le cui domande all'EPO sono cresciute del 30% rispetto a 10 anni fa.

Ciò ha contribuito molto a mantenere anche nel 2019 l'Italia, con le sue 4.242 invenzioni pubblicate, al quarto posto della classifica europea per numero di brevetti, alle spalle di Germania, Francia e Paesi Bassi. Una posizione ragguardevole, quindi, che però potrebbe presto essere sottratta al nostro Paese dalla Svezia, che sta crescendo con ritmi ben più incalzanti di quelli italiani (circa il 2,2% contro il nostro +1% annuo).

 

Il peso delle KET in Italia e la ripresa del Green

In questi anni, l'Italia ha puntato molto sulle KET (Key Enabling Technologies), le tecnologie che la Commissione Europea ha definito abilitanti. Esse comprendono "sistemi di produzione e servizi, processi, impianti e attrezzature associati, compresi automazione, robotica, sistemi di misurazione, elaborazione delle informazioni cognitive, segnali, elaborazione e controllo della produzione mediante sistemi di informazione e comunicazione ad alta velocità".

I brevetti relativi alle KET (quasi 8mila in un decennio) sono cresciuti ad un tasso dell'0,7% l'anno, quindi leggermente inferiore rispetto alla crescita totale dei brevetti italiani in Europa (1%). La prima tra le sei categorie che raggruppano le KET (biotech, fotonica, materiali avanzati, nano e micro-elettronica, nanotecnologie e manifattura avanzata) è quella dell'advanced manufacturing, le tecnologie che afferiscono al mondo della robotica in senso lato, nella quale l'Italia ha depositato quasi 6.000 domande all'EPO.

La regione battistrada in questa sfida sulle frontiere dell'automazione industriale, dei robot e dell'intelligenza artificiale è l'Emilia Romagna (1.586 le domande relative all'advanced manufacturing dal 2010 al 2019), seguita dalla Lombardia (1.519), dal Veneto (692), dal Piemonte (537) e dalla Toscana (458).

L'altra grande componente tecnologica sulla quale l'Italia sta fortemente investendo negli ultimi anni è quella green. Dal 2016, in particolare, l'analisi di Unioncamere-Dintec consente di registrare un rinnovato interesse delle imprese verso le tecnologie a tutela dell'ambiente, che ha prodotto una ripresa della crescita delle domande italiane di brevetto europeo. Queste ultime sono il 7% delle domande complessive presentate nel decennio, anche se la produzione brevettuale resta inferiore a quella registrata nel 2012.

 

Il medicale primo settore di brevettazione per l'Italia

Il settore medicale e quello degli imballaggi restano, ormai da più di quindici anni, gli ambiti nei quali si è trasferita maggiormente l'innovazione italiana in Europa.

Nell'ambito medico, in particolare, nel 2019 si contano 437 domande di brevetto europeo provenienti dal nostro Paese.

Nel campo degli imballaggi, invece, sono state 278 le invenzioni presentate, mentre in terza posizione si collocano i brevetti legati ai veicoli (203).

Nel periodo considerato crescono soprattutto gli strumenti di misurazione prove, che recuperano ben due posizioni rispetto al 2010 e rubano il podio alla chimica organica, precipitata alla quindicesima posizione nel 2019. 

Pisa - Eccellenze in digitale 2020-2021 Partecipa al percorso formativo

" "

Formare gratuitamente almeno 30mila persone, tra imprenditori, dipendenti, collaboratori e tirocinanti, sulle competenze digitali di base e sull'uso di strumenti sempre più essenziali per superare la seconda ondata di una pandemia che ha colpito le aziende italiane. È l'obiettivo di Eccellenze in Digitale 2020-2021, la nuova edizione del progetto di Unioncamere supportato da Google, il cui obiettivo è aiutare le imprese italiane a far crescere le competenze dei propri lavoratori. Grazie al finanziamento di 1 milione di euro da parte di Google.org, la nuova edizione del progetto prende il via da lunedì 23 con oltre 30 webinar organizzati dai Punti Impresa Digitale delle Camere di Commercio italiane.

 

La Camera di Commercio di Pisa, in collaborazione con Fondazione ISI, prende parte al progetto e dà avvio alle attività con un primo webinar che si terrà il 24 novembre 2020 dalle ore 17, dedicato a come costruire e rafforzare la presenza online partendo da zero (e farsi trovare) con un occhio alle strategie locali in risposta al Covid-19. L'accesso è aperto agli imprenditori e i lavoratori delle aziende della provincia di Pisa attraverso il form di iscrizione presente sul sito web dell'Ente camerale.

 

La crisi da Covid-19 ha evidenziato l'importanza delle competenze digitali come risorsa indispensabile per restare in contatto con i propri utenti e colleghi e per portare avanti la propria attività e il proprio lavoro. Da anni il Sistema camerale investe nello sviluppo di competenze che consentano alle micro, piccole e medie imprese di rimanere aggiornate e per questo già dal 2013 hanno avviato la partnership con Google per la sensibilizzazione, istruzione e potenziamento della presenza online delle imprese. 

 

È proprio partendo dal successo di queste esperienze che Google, come parte del suo nuovo programma di investimento Italia in Digitale (g.co/ItaliaInDigitale), ha deciso di rinnovare lo storico programma, portando l'attenzione sulla formazione dei lavoratori, sulle aree e sui settori più colpiti dalla crisi. Eccellenze in digitale 2020-21 servirà a raggiungere in particolare le aziende legate al turismo, alla ristorazione e alle filiere del Made in Italy.

 

Scopo degli incontri formativi che, partendo dalla prossima settimana, si succederanno fino a tutto il 2021, è aiutare da un lato le imprese a potenziare le competenze digitali dal proprio interno, dall'altro fornire ai lavoratori strumenti in grado di accrescere o trasformare le proprie abilità mantenendo o migliorando la propria situazione occupazionale.

Tutte le informazioni sul progetto sono disponibili sul sito web della Camera di Commercio di Pisa.

Lucca - Ultimi giorni per richiedere i contributi alla Camera di Commercio

" "Ancora 15 giorni per presentare la domanda per ottenere i contributi a fondo perduto stanziati dalla Camera di Commercio di Lucca a sostegno delle micro piccole imprese che hanno sofferto a causa delle misure di contrasto alla pandemia Covid 19. Ammontano a 480 mila euro le risorse disponibili, così ripartite sui singoli bandi: digitalizzazione 170 mila euro, accesso al credito 240 mila euro, ripartenza in sicurezza 80 mila euro.

 

Ristoranti, bar, pizzerie che stanno orientandosi sulla modalità del delivery grazie al bando sulla digitalizzazione, possono valutare il finanziamento di app, siti web, canoni per portali ad hoc, spese per il pagamento on line, campagne di digital marketing: strumenti utili per chi intende puntare sul delivery per reagire alla crisi e fornire uno strumento di facile utilizzo per il consumatore. La spesa minima da sostenere per accedere al contributo a fondo perduto, che copre il 50% delle spese, è di 2.000,00 euro, il contributo massimo erogabile da parte della Camera di Commercio di Lucca è di 5.000,00 euro.

 

Questa è solo una delle opportunità previste dal regolamento camerale, che sostiene anche le imprese che intendono migliorare le competenze digitali e/o linguistiche e/o trasversali dei propri dipendenti o che pensano di investire in internazionalizzazione tramite strumenti digitali.

 

Grazie al Bando per la ripartenza chi ha riaperto l'attività dopo il lockdown sostenendo costi per la messa in sicurezza può chiedere un contributo camerale sotto forma di voucher a copertura del 50% delle spese in gel, mascherine, sanificazione, consulenze per protocolli anticovid, a fronte di una spesa minima sostenuta di almeno 500,00 euro.

E', inoltre, possibile chiedere il rimborso di parte delle spese di istruttoria per le imprese che hanno ottenuto liquidità grazie ad un prestito assistito dalla garanzia di un Confidi: il contributo camerale è pari al 50% della spesa fino ad un massimo di 500,00 euro. 

Contrasto dell’usura e sovraindebitamento Un accordo tra Camera di Commercio e Fondazione Toscana Prevenzione Usura sancisce la collaborazione sui territori di Grosseto e Livorno

" "Centri di ascolto disseminati sul territorio per contrastare il fenomeno dell'usura e far conoscere quali sono le possibilità per uscire da situazioni di sovraindebitamento.

La Fondazione Toscana per la Prevenzione dell'Usura ne conta quattro nel livornese e quattro nel grossetano. Un'attività preziosa per la cittadinanza, che viene potenziata grazie ad uno specifico accordo con la Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno, già attivo per Livorno e che adesso, grazie anche all'interessamento della Prefettura di Grosseto, si estende alla Maremma.

 

La Giunta camerale ha approvato infatti, nei giorni scorsi, la sottoscrizione di una nuova intesa con la Fondazione presieduta da Lelio Grossi: in concreto, si uniscono gli sforzi diretti ad aiutare coloro che (semplici cittadini o microimprese) si trovano in gravi difficoltà finanziarie.

 

La Fondazione attraverso i suoi centri di ascolto situati a GrossetoMassa MarittimaPorto S. Stefano e Follonica, oltre a svolgere la sua attività istituzionale, provvede a informare gli utenti sulle opportunità offerte dalla legge 3/2012 "Composizione delle crisi da sovraindebitamento" per risolvere situazioni di crisi finanziaria, li assiste nella compilazione della scheda informativa che dà l'avvio alle procedure previste dalla legge, li indirizza all'Organismo di Composizione delle Crisi, che è attivo presso la Camera di commercio.

La Camera di commercio, a sua volta, accoglie e istruisce le richieste di composizione della crisi da sovraindebitamento, assegnando le procedure ai Gestori della Crisi iscritti nell'elenco nazionale tenuto dal Ministero della Giustizia.

 

"Una collaborazione quanto mai necessaria, sia per raggiungere in modo capillare la cittadinanza, sia per prevenire, arginare e porre rimedio a situazioni difficili, che oltretutto in questo periodo di emergenza pandemica rischiano di esplodere - sottolinea il Presidente della Camera di Commercio Riccardo Breda - Il nostro Organismo di Composizione delle crisi da sovraindebitamento è attivo ormai da tre anni, riceve un centinaio di richieste l'anno e a Grosseto, dove è stato istituito più tardi, sta raggiungendo in questi mesi la piena operatività. Ci auguriamo che l'intesa con i centri di ascolto offra davvero un salvagente alle persone e alle categorie di imprese che rientrano nella legge 3/2012".

"La Fondazione ha ben volentieri accolto l'opportunità di collaborazione che la Camera di commercio ci ha proposto - commenta il Presidente della Fondazione toscana Lelio Grossi -  Si tratta di uno strumento in più per supportare le famiglie e le piccole imprese che si trovano in gravi difficoltà finanziarie. E' con la collaborazione tra le varie istituzioni che il contrasto al sovraindebitamento, che è la prima causa dell'usura, trova concretezza e maggiore efficacia".

  

Pistoia & Prato – Zona Rossa

" "MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI SERVIZI
A seguito del passaggio della Regione Toscana in zona rossa (Ordinanza 13 novembre 2020 - Ministero della Salute) cambiano le modalità di accesso ai servizi della Camera di Commercio di Pistoia-Prato, sede di Prato.

Fino a quando la Regione Toscana sarà classificata come "area rossa", le modalità di erogazione dei servizi camerali della sede di Prato sono:

  • l'attività amministrativa continua a essere svolta regolarmente;
  • le informazioni relative a tutti i servizi sono fornite esclusivamente tramite email o telefono. Non è consentito l'accesso all'utenza per i servizi di informazione;
  • i servizi di sportello al pubblico saranno aperti al pubblico solo per attività indifferibili;
  • gli sportelli attivi sono accessibili con le seguenti limitazioni: è ammessa solo 1 persona alla volta, al fine di garantire la distanza di sicurezza, ed è obbligatorio l'uso della mascherina.


SERVIZI ACCESSIBILI IN PRESENZA

Per tutti i servizi le informazioni sono rilasciate solo tramite email o telefono.

 

Carte Tachigrafiche
Lo sportello è aperto solo per la presentazione delle pratiche solo su appuntamento, anche se l'utenza è invitata a utilizzare la relativa trasmissione tramite PEC.

 

Commercio Estero
Lo sportello è aperto solo per il ritiro dei certificati telematici e per la certificazione per esportazione ed importazione temporanea di merce (carnet ATA).

 

Diritto Annuale

Lo Sportello è aperto al pubblico solo per pratiche urgenti (sblocco certificati). 

Firenze - Con Eccellenze in digitale 2020-2021 formazione gratuita per lavoratori e imprese

" "Formare gratuitamente almeno 30mila persone, tra imprenditori, dipendenti, collaboratori e tirocinanti, sulle competenze digitali di base e sull'uso di strumenti sempre più essenziali per superare la seconda ondata di una pandemia che ha colpito con forza le aziende italiane. È l'obiettivo di Eccellenze in Digitale 2020-2021, la nuova edizione del progetto di Unioncamere supportato da Google, il cui obiettivo è aiutare le imprese italiane a far crescere le competenze dei propri lavoratori. Grazie al finanziamento di 1 milione di euro da parte di Google.org, la nuova edizione del progetto prende il via da lunedì 23 con oltre 30 webinar organizzati dai Punti Impresa Digitale delle Camere di Commercio locali.

 

La Camera di commercio di Firenze prende parte al progetto e dà avvio alle attività il 23 novembre con accesso libero dalle 10 alle 15 allo webinar del Punto Impresa Digitale "L'ECOMMERCE È ONLINE! Come promuoverlo e usare i social shops" a questo link https://youtu.be/YURhnkSATlA .

 

La crisi causata dal Covid-19 ha evidenziato l'importanza delle competenze digitali come una risorsa indispensabile per restare in contatto con i propri utenti e colleghi e per portare avanti la propria attività e il proprio lavoro.

Da anni, Unioncamere e le Camere di commercio investono nello sviluppo di competenze che consentano alle micro, piccole e medie imprese di rimanere aggiornate e per questo già dal 2013 hanno avviato la partnership con Google per la sensibilizzazione, istruzione e potenziamento della presenza online delle imprese. 

È proprio partendo dal successo di queste esperienze che Google, come parte del suo nuovo programma di investimento Italia in Digitale (g.co/ItaliaInDigitale), ha deciso di rinnovare lo storico programma, portando l'attenzione sulla formazione dei lavoratori, sulle aree e sui settori più colpiti dalla crisi. Eccellenze in digitale 2020-21 servirà a raggiungere in particolare le aziende legate al turismo, alla ristorazione e alle filiere del made in Italy.

Scopo degli incontri formativi che, partendo dalla prossima settimana, si succederanno per tutto il 2021, è aiutare da un lato le imprese a potenziare le competenze digitali dal proprio interno, dall'altro fornire ai lavoratori strumenti in grado di accrescere o trasformare le proprie abilità mantenendo o migliorando la propria situazione occupazionale.

Tutte le informazioni sul progetto e l'elenco completo dei seminari si trovano sul sito della camera di commercio alla sezione https://www.fi.camcom.gov.it/promozione-e-assistenza-alle-imprese/digitalizzazione-e-innovazione/eccellenze-digitale e  sulla pagina Facebook del Punto Impresa Digitale facebook.com/puntoimpresadigitalefirenze  

Formazione