Home
Indirizzo
Via Lorenzo il Magnifico, 24
50129 Firenze
Telefono 055-46881
Fax 055-4688.298
PEC:
Accesso Servizi
UTC - Immobiliare & Servizi

In liquidazione

Seguici su:

  


 

Il Quotidiano della P.A.

Iscrizione Newsletter
Universitas Mercatorum

ToscanAEconomia

" "

Collegamenti
Notizie dalle Camere

 

" " 

Giunto alla sua XI edizione il Premio Nazionale per l'Innovazione nei Servizi (ri)cerca idee innovative nei settori del Commercio, Turismo, ICT e Service Design nei Servizi

Scarica il bando  

Appuntamenti
Notizie dall'Unione
ATTIVITÀ ISTITUZIONALE
BuyWine 2020: aperte le iscrizioni per le aziende

" "

Si scaldano i motori per la decima edizione di BuyWine Toscana, leader in Italia tra gli eventi B2B dedicati al vino, in programma a Firenze il 7 e 8 febbraio 2020 alla Fortezza da Basso di Firenze, a cui farà seguito la settimana delle Anteprime di Toscana, la cui inaugurazione è prevista per il 15 febbraio, sempre in Fortezza, con Primanteprima.

 

L'edizione 2020 è speciale perché nasce sotto l'egida di nuove sinergie istituzionali tra la Regione Toscana ed il Sistema camerale toscano che vede il coinvolgimento operativo di PromoFirenze,  per integrare gli interventi, creare addizionalità tra risorse e realizzare insieme le iniziative di promozione delle imprese a sostegno del settore agricolo ed agroalimentare toscano, a cominciare proprio da BuyWine Toscana.

 

Dalla mezzanotte del 18 ottobre scorso, fino alle ore 12 di lunedì 4 novembre dunque, sono aperte le iscrizioni esclusivamente in modalità on line: le imprese toscane che producono e commercializzano vini Docg, Doc e Igt potranno fare la domanda di partecipazione collegandosi al sito web della Regione Toscana.

 

Quest'anno i posti disponibili sono 250, per consentire la partecipazione ad un numero più elevato di imprese. 50 di queste postazioni sono riservate alle imprese che non hanno partecipato al BuyWine Toscana nelle due precedenti edizioni.

Anche per l'edizione 2020 le imprese registrate a BuyWine Toscana potranno partecipare al Concours Mondial de Bruxelles, uno dei più prestigiosi concorsi enologici internazionali, con condizioni privilegiate. Nell'edizione 2019 hanno preso parte 89 vini di aziende presenti a BuyWine, dei quali ben 21 hanno ottenuto un riconoscimento a conferma dell'altissimo livello dei vini presenti alla manifestazione fiorentina.

BuyWine Toscana e Anteprime di Toscana sono eventi nei i quali i Consorzi di tutela presentano le nuove annate e guidano gli operatori alla scoperta dei loro territori. Il programma delle Anteprime proseguirà come di consueto nei giorni successivi con Chianti Lovers, Chianti Classico Collection, Anteprima Vernaccia di San Gimignano, Anteprima Vino Nobile di Montepulciano e Benvenuto Brunello.

Dopo gli incontri B2B del BuyWine 2020, che costituiscono il cuore dell'evento, con la collaborazione delle Camere di Commercio della Toscana e dei Consorzi di tutela diverse delegazioni di buyers visiteranno i territori della Toscana, per avere un contatto diretto con i luoghi, le modalità produttive, le tradizioni, i saperi, grazie a cui i vini toscani sono grandi vini.

 

BuyWine Toscana e Anteprime, i numeri di un successo

L'edizione 2019 è stata un successo: 215 aziende vitivinicole presenti (di cui 80 con produzioni organiche), 200 buyer provenienti da 44 Paesi, 1.170 le etichette proposte per 50 denominazioni, quasi 6.000 meeting B2B e più di 33.400 wine tasting. Oltre alla conferma dei mercati consolidati come Stati Uniti, Canada, Cina e i classici mercati europei con la Germania in testa, la nona edizione aveva registrato la partecipazione di importatori provenienti da nuovi mercati tra cui: India, Malesia, Filippine, Macao, Argentina, Cile, Spagna, Albania, Slovenia.

E il successo di BuyWine si è ripetuto anche per PrimAnteprima l'evento che inaugura la settimana delle Anteprime di Toscana. Alla giornata di incontri e presentazioni hanno partecipato oltre 130 giornalisti accreditati (circa 1/3 stranieri), i vertici dei Consorzi di tutela del vino toscano e numerosi sommelier, selezionati dalle principali associazioni riconosciute a livello nazionale, come Ais e Fisar. 

 

Premio “Storie di Alternanza” agli Istituti “Niccolini” di Volterra e il “Fermi” di Pontedera

" "L'orientamento alle scelte di studio e lavoro e l'alternanza sono assi portanti delle attività del Sistema camerale che su questi temi svolge un ruolo di collegamento tra sistema formativo e mondo produttivo con l'obiettivo della massima valorizzazione del capitale umano.

 

Presso l'Auditorium "Rino Ricci" del MACC (Meeting Art Craft Center) della Camera di Commercio di Pisa, in collaborazione con la Fondazione ISI, alcuni studenti  degli Istituti Scolastici della provincia, hanno partecipato a CameraORIENTA: una mattinata, organizzata a livello nazionale dalle Camere di Commercio, dedicata all'orientamento al lavoro, alle professioni e all'autoimprenditorialità rivolta agli studenti delle scuole superiori.

Il punto di vista del Presidente della Camera di Commercio, Valter Tamburini


"Questa iniziativa vuole non solo offrire agli studenti una serie di informazioni utili per le loro scelte di studio e professionali ma anche mettere in luce le esperienze di alternanza scuola-lavoro più efficaci in termini di collaborazione tra studenti e soggetti ospitanti, accrescendo la visibilità di coloro che hanno dedicato tempo e risorse a tali attività. La "narrazione" attraverso tecniche comunicative multimediali è, a nostro avviso, un interessante strumento per far conoscere meglio le opportunità legate ai percorsi di alternanza scuola-lavoro e a mettere in evidenza il ruolo e gli strumenti del Sistema camerale."

 

Dopo i saluti istutuzionali del Presidente della Camera di Commercio di Pisa Valter Tamburini e la presentazione, curata da Alberto Susini della Camera di Commercio di Pisa, dei dati sui fabbisogni professionali delle imprese pisane e toscane rilevati grazie al "Sistema Informativo Excelsior", Massimo Giacomelli della Regione Toscana ha illustrato le opportunità per l'apprendimento e la partecipazione attiva al sapere offerte dalla piattaforma di web-learning TRIO. Stefano Chiellini, direttore Fondazione VITA, ha parlato del Sistema di Istruzione Tecnica Superiore della Toscana con uno sguardo più approfondito all'ambito Life Sciences. Donatella Donadel, dell'Agenzia Regionale Toscana per l'impiego - Centro per l'impiego di Pisa, ha spiegato ai ragazzi come orientarsi quando ci si affaccia sul mondo del lavoro mentre Davni Giuseppina Palmisano e Lidia Iorio di ANPAL Servizi S.p.A., hanno presentato una panoramica delle opportunità post diploma.

Premiati a Maker Faire i 6 vincitori di Top of the Pid

" "Una ginocchiera che emette segnali luminosi per guidare la camminata di persone con deficit di deambulazione; un sistema gestionale che prende decisioni in autonomia grazie all'utilizzo dell'intelligenza artificiale; un assistente digitale che studia le abitudini delle persone e ne trasforma il modo di lavorare attraverso l'adozione delle tecnologie avanzate : sono questi alcuni dei 6 progetti in chiave Impresa 4.0 presentati da singole aziende o loro reti che hanno vinto il premio Top of the PID dei Punti Impresa Digitale realizzati dalle Camere di commercio per diffondere la digitalizzazione.

 

Il riconoscimento è stato consegnato oggi ai  vincitori da Unioncamere nel corso del convegno "Impresa 4.0: tra innovazione e sostenibilità" a Maker Faire.  I 6 progetti vincenti si sono distinti in una delle diverse categorie in gara: economia circolare; manifattura intelligente e avanzata; sociale; servizi-commercio-distribuzione; turismo; nuovi modelli di business 4.0.

 

Nello speciale "medagliere" 3 premi sono andati a progetti innovativi presentati da aziende del Nord, due premi al Mezzogiorno e 1 al Centro. I vincitori sono stati selezionati tra oltre 200 candidature inviate dalle imprese che hanno utilizzato almeno uno dei tanti servizi offerti dai PID. Il Sud ha puntato sul green: il 10% dei progetti presentati dalle aziende del Mezzogiorno hanno una forte valenza "verde", contro il 5% del Nord e il 4% del Centro. Mentre il 52% delle imprese del Nord si è focalizzato soprattutto su progetti di manifattura avanzata  e nuovi modelli di business.

 

"Quasi 3 imprese su 5 hanno appena avviato il cammino della digitalizzazione e solo 1 su 10 ha già acquisito un'esperienza importante". E' quanto emerge dal test di maturità digitale svolto online da 14mila imprese attraverso la rete dei Punti impresa digitale. A sottolinearlo è il segretario generale di Unioncamere, Giuseppe Tripoli, che aggiunge " i progetti innovativi che abbiamo premiato oggi sono il segno però che già tanti altri imprenditori sono pronti a trasformare la propria azienda in un'Impresa 4.0, anche grazie ai servizi offerti dalla rete camerale a cui si sono rivolte oltre 70mila realtà produttive".

 

Dieci sono inoltre le menzioni speciali conferite ad imprese che si sono smarcate nel panorama delle candidature presentate . 

 

Cloud e big data analytics sono le tecnologie maggiormente utilizzate all'interno degli oltre 200 progetti candidati al premio. Progetti che sono stati realizzati anche grazie ai servizi erogati dai Punti Impresa Digitale delle Camere di commercio.

 

 

  

Azienda-Italia: +15mila tra luglio e settembre (+0,2%)

" "Si chiude con un saldo attivo di 13.848 unità in più, rispetto alla fine di giugno, il bilancio fra le imprese nate (66.823) e quelle che hanno cessato l'attività (52.975) nel terzo trimestre dell'anno. Il segno 'più' continua dunque a caratterizzare l'andamento demografico della grande famiglia delle imprese italiane (6.101.222 unità alla fine di settembre), pur in presenza di segnali di difficoltà sia sui mercati internazionali sia su quelli domestici, in particolare per le piccole e piccolissime imprese. Il 91% dell'intero saldo è infatti dovuto alle imprese costituite in forma di società di capitali (cresciute nel trimestre al ritmo dell'0,7%) e solo il 20% alle imprese individuali (la cui crescita si è fermata allo 0,1%). Nel complesso, il tasso di crescita del trimestre (+0,23%, tra i più contenuti dell'ultimo decennio con riferimento al periodo giugno-settembre) è frutto di una natalità (1,1%) e una mortalità (0,87%) sostanzialmente in linea con l'anno passato.

 

E' quanto emerge, in sintesi, dai dati diffusi da Unioncamere-InfoCamere sulla natalità e mortalità delle imprese italiane nel terzo trimestre 2019. Come sempre, tutti i dati sono disponibili online all'indirizzo www.infocamere.it/movimprese.

 

Il fenomeno più rilevante del trimestre è il ritorno in campo positivo, dopo ben sette anni in rosso, del bilancio delle imprese artigiane. A fronte di un calo modesto delle cessazioni di impresa rispetto allo stesso periodo del 2018 (16.208 contro 16.584, pari -376 unità), nel trimestre estivo del 2019 è risultato in deciso aumento (+2mila unità rispetto all'anno passato) il numero di quanti hanno deciso di intraprendere una attività artigiana (17.583).

Nonostante il segnale di ripresa registrato, la crisi per il comparto non è tuttavia ancora alle spalle: ad oggi, infatti, non si è infatti ancora ricostituito lo stock delle imprese artigiane esistenti a settembre del 2011 (quasi 1,5 milioni di imprese), rispetto a cui mancano tuttora all'appello oltre 165mila unità, corrispondenti ad una riduzione percentuale complessiva superiore all'11% nel periodo, oltre un punto percentuale in media all'anno. 

Da tutta Italia per esporre a Il Desco 2019

" "Da nord a sud, dai tortellini emiliani ai prelibati cannoli siciliani, dai formaggi sardi a quelli dell'alpeggio, dai salumi toscani al pesto ligure, e molto altro ancora sono i prodotti presenti alla 15^ edizione de Il Desco, per indimenticabili esperienze gastronomiche e sensoriali da vivere a Lucca.

 

La 15^edizione de il Desco 2019 torna a Lucca nei giorni 29, 30 dicembre, 1 dicembre / 6, 7, 8 dicembre 2019, un viaggio alla scoperta delle tipicità uniche a autentiche della gastronomia italiana.

Gli espositori presenti al Desco provengono da tutto il territorio nazionale: accanto ai 42 toscani, vi sono anche produttori, dalla Liguria, dalla Lombardia dall'Emilia Romagna, dal Molise, dalla Sicilia e dalla Sardegna.

 

Il Desco non è solo una mostra mercato, ma una vetrina che permette di conoscere e approfondire le unicità e le tipicità dei prodotti del nostro eterogeneo territorio, attraverso degustazioni guidate show cooking, eventi, talk, laboratori per bambini, mostre e contest.

Anche quest'anno, dopo il successo della scorsa edizione, torna a grande richiesta la Gara dei Giovani Chef, organizzata dalla Darwine e Food di Claudia Marinelli, durante la quale 4 giovani chef toscani avranno 25 minuti di tempo per preparare un piatto, utilizzando come ingredienti quattro dei prodotti presenti al Desco.

 

 

Firenze, Sportello anti contraffazione in Camera

" "La Camera di commercio di Firenze ha aperto uno sportello anti contraffazione gratuito per le imprese in collaborazione con l'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato. Il nuovo servizio, che si aggiunge a quelli già disponibili (dall'Ufficio marchi e brevetti al Punto impresa digitale) nella sede di Piazza dei Giudici 3, consentirà di metter a disposizione delle aziende del territorio l'esperienza e gli strumenti tecnologicamente più avanzati nella lotta alla contraffazione: dalle App per garantire la tracciabilità al passaporto digitale per i prodotti, fino alla personalizzazione delle contromisure in base alle diverse esigenze.

 

"Da oggi mettiamo a disposizione  strumenti per le imprese con tecnologia 4.0 per assicurare la tracciabilità dei prodotti e combattere la contraffazione - commenta Franco Baccani, presidente del Comitato lotta alla contraffazione della Camera di commercio -. Siamo attivi su questo fronte da molti anni, ma con un'azione più di carattere informativo e di orientamento, attraverso il nostro Ufficio marchi e brevetti e con attività didattiche nelle scuole: adesso siamo in grado di offrire un servizio mirato e soluzioni concrete"

Il nuovo ufficio camerale è stato presentato in occasione del seminario "Strumenti per l'anticontraffazione e la tracciabilità: un'opportunità per le imprese" che si è tenuto oggi in Camera di commercio e al quale hanno partecipato, tra gli altri Francesca Cappiello dell'Ufficio italiano Brevetti e Marchi del Mise, il vice presidente della Camera fiorentina Niccolò Manetti, i manager Luca Sciascia, Annalisa Griffo e Arnaldo Sannoner del Poligrafico e Zecca dello Stato, Simona Pietri e Mauro Delluniversità della Società italiana brevetti e Carlo Badiali della Camera di commercio di Firenze.

 

"Quello della contraffazione è un problema prima di tutto culturale, ma che richiede strumenti di contrasto adeguati e sempre aggiornati", ha detto Cappiello del Mise. Il fenomeno, come ha ricordato Sciascia del Poligrafico, ha dimensioni colossali: 500 miliardi di dollari il giro d'affari mondiale (in base all'ultima rilevazione di quest'anno), che vede l'Italia al terzo posto assoluto con il 15,1% per quanto riguarda il furto della proprietà intellettuale (dietro Stati Uniti e Francia e prima della Germania). "Firenze e la sua provincia, con un Pil di 34 miliardi e 16 miliardi di export, è un territorio molto esposto alla piaga della contraffazione e del furto della proprietà intellettuale", ha aggiunto il vice presidente della camera, Manetti. Il nuovo sportello aperto in piazza dei Giudici è una risposta concreta.

 

Per contattare lo sportello: promozione@fi.camcom.it 055-2392137 

Sportello etichettatura e sicurezza alimentare

" "La legislazione sulla sicurezza e l'etichettatura dei prodotti alimentari è stata arricchita da importanti contributi. Le nuove norme, emanate a livello europeo e nazionale, hanno creato un quadro giuridico che comporta la necessità di alcuni adeguamenti da parte delle imprese.

Per aiutare le aziende ad interpretare correttamente la normativa e ad affacciarsi su nuovi mercati la Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno, in collaborazione con il Laboratorio Chimico della Camera di Commercio di Torino, ha attivato lo Sportello di primo orientamento sull'etichettatura e la sicurezza alimentare, che fornisce assistenza tecnica e legale da parte di personale qualificato ed esperto in relazione alle seguenti tematiche:

  • sicurezza alimentare: autocontrollo, rintracciabilità, materiali a contatto con gli alimenti, allergeni, trasporto alimenti, etc.;
  • etichettatura: studio dei contenuti inseriti in etichetta (inserimento dei dati mancanti, adeguatezza della terminologia, etc.) e dell'etichettatura nutrizionale sulla base della normativa vigente;
  • etichettatura ambientale: chiarimenti sulle informazioni da inserire sull'imballaggio per la corretta raccolta da parte dell'utilizzatore finale, favorendo il processo di riutilizzazione, di recupero e riciclaggio degli imballaggi e dei rifiuti di imballaggio;
  • vendita in UE ed Esportazione extra UE dei prodotti alimentari: indicazioni riguardo alle fonti istituzionali da consultare per vendere ed esportare nei diversi Paesi, orientamento sui requisiti cogenti (analisi e documentazione) nei singoli Paesi extra UE. 

 

A chi si rivolge il servizio e come si accede

Il servizio si rivolge alle imprese del comparto agro-alimentare con sede o unità locale nelle province di Livorno e Grosseto. Per accedere occorre inviare per posta elettronica all'indirizzo etichettatura@lg.camcom.it uno specifico quesito in materia di etichettatura e sicurezza alimentare. Sul sito camerale è disponibile l'apposita modulistica

La Camera di Commercio, dopo aver valutato la tematica e la complessità del quesito, risponderà per posta elettronica nel termine massimo di 10 giorni lavorativi.

In alcuni casi potrà essere proposto un colloquio di approfondimento tramite skype o valutata con l'azienda l'opportunità di organizzare incontri personalizzati presso la sede camerale. 

DataChiEvento
19 November Camera di Commercio Prato Fare Branding su Instagram: opportunità e vincoli per PMI e professionisti
26 November Camera di Commercio Firenze Seminbario sul "Codice degli Appalti"
26 November Camera di Commercio Prato E-mail marketing Workshop
Formazione