Home

a cura di : franco.natali@tos.camcom.it
Newsletter n°  4 -  Wednesday, April 21, 2021 - anno  20

 

Attività Istituzionale
Lavoro: sono 305mila le entrate previste in aprile 2021 in Italia (19mila in Toscana)
+14mila (2.000 in Toscana) in confronto al mese precedente ma resta ancora elevato il gap rispetto ai livelli pre-Covid 110mila ( 11mila in Toscana) in meno di aprile 2019)

" "

Sono 305mila le assunzioni programmate dalle imprese per aprile e di queste 19.410 sono previste in Toscanaquasi 2mila contratti di lavoro in più rispetto al marzo 2021, oltre 12mila in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso ma più di 11mila in meno del 2019.  E' quanto mostra il Bollettino mensile del Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere e Anpal.

 

L'industria programma per aprile 115mila entrate (+5mila rispetto al mese precedente). Sono 68mila i contratti pianificati dai settori manifatturieri a cui si aggiungono 5mila entrate programmate dalle Public Utilities e circa 42mila ingressi previsti dalle costruzioni. Fra i settori manifatturieri si segnalano in particolare le industrie meccaniche ed elettroniche (18mila entrate), le industrie metallurgiche e dei prodotti in metallo (17mila) e le industrie alimentari, bevande e tabacco (10mila).

 

I servizi invece prevedono per aprile 190mila contratti di lavoro da stipulare: 9mila in più rispetto al mese precedente ma 110mila in meno su aprile 2019. Turismo e commercio sono i settori che registrano la maggiore flessione tendenziale della domanda di lavoro - sempre rispetto al periodo pre-Covid - rispettivamente con -76mila (-77,4%) e -13mila entrate (-21,9%). Dinamica positiva per i soli servizi ICT e servizi avanzati per cui si segnalano rispettivamente 3mila entrate in più (+28,5%) e circa 800 in più (+4,5%) di quanto previsto ad aprile 2019.

 

Sempre consistente la quota di assunzioni per cui le imprese dichiarano difficoltà di reperimento (32%) anche a seguito di una elevata richiesta di esperienza che aumenta rispetto alla situazione pre-Covid passando dal 67,8% di aprile 2019 all'attuale 70,3%. Fra i settori che ricercano maggiormente candidati con esperienza si segnalano le costruzioni (esperienza richiesta all'83% delle entrate), servizi informatici e telecomunicazioni e servizi alle persone (80%), industrie tessili abbigliamento e calzature (78%).

 

Dal Borsino Excelsior delle professioni di aprile 2021 le figure più ricercate sono gli operai specializzati (poco sopra le 58mila entrate), con una domanda crescente rispetto ad aprile 2019 di alcuni profili legati all'edilizia. A seguire le professioni qualificate nelle attività commerciali e dei servizi (circa 57.800 ingressi), con un calo sul 2019 delle principali figure del gruppo (addetti alle vendite e addetti alle attività di ristorazione). Nel confronto con aprile 2019 cresce la domanda soprattutto per le professioni a più elevata specializzazione (22.600 entrate), grazie soprattutto ai profili STEM e a quelli legati alle scienze della vita. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Firenze: Al via tre bandi a fondo perduto

 "  "

 

 

Il 19 e il 29 aprile operativi gli interventi della Camera su sicurezza in azienda e digitalizzazione. A marzo era partito quello sull'internazionalizzazione. Risorse per 1,6 milioni. Bassilichi:"Guardare alla ripartenza". Salvini: "Accanto alle imprese coi nostri servizi".

 

Firenze, 16 aprile 2021 - Con il mese di aprile diventano operativi i tre bandi della Camera di commercio di Firenze con risorse a fondo perduto per lo sviluppo digitale delle imprese, la messa in sicurezza dei luoghi di lavoro e lo sviluppo internazionale. Si tratta di una prima tranche di risorse per 1,6 milioni, a sostegno delle micro e piccole imprese del territorio impegnate a combattere le conseguenze della crisi provocata dall'emergenza sanitaria e a cogliere i primi segnali di ripresa dell'economia.

"Dobbiamo tornare a crescere, spingendo sull'innovazione tecnologica a tutti i livelli e guardando ai mercati internazionali che stanno già ripartendo", dice Leonardo Bassilichi, presidente della Camera di commercio di Firenze. "Il rimbalzo del Pil, focalizzato sul secondo semestre dell'anno, potrebbe essere nell'ordine del 5% per la nostra città metropolitana - aggiunge Giuseppe Salvini, segretario generale della Camera - per aiutare le imprese a cogliere tutte le opportunità mettiamo a disposizione risorse economiche e servizi qualificati gratuiti, come quelli del Punto impresa digitale e di PromoFirenze, la nostra azienda speciale".

Il bando 2021 per l'innovazione digitale (domande a partire dal 29 aprile) si affianca a quelli per la sicurezza epidemiologica in azienda (domande dal 19 aprile) e ai percorsi per l'internazionalizzazione, (bando già partito a marzo). Ecco i bandi in dettaglio:

  • "Ripartiamo in digitale" finanzia le spese fino a un massimo di 6mila euro per l'acquisto di beni e servizi strumentali e per consulenza e/o formazione focalizzati sulle competenze e tecnologie digitali per l'attuazione del piano "Industria 4.0"; . Possono presentare domanda le micro, piccole e medie imprese della città metropolitana di Firenze a partire da giovedì 29 aprile. Il bando integrale alla pagina dedicata all'iniziativa. Modalità di presentazione spiegate sulle pagine Facebook della Camera di commercio e del Punto Impresa Digitale
  • "Ripartiamo in sicurezza" prevede contributi a fondo perduto a favore delle Pmi dell'area metropolitana di Firenze per sostenere spese legate alla sicurezza da rischio epidemiologico nei posti di lavoro (dpi, tamponi e test sierologici, igienizzazione e sanificazione compresi macchinari, consulenza e formazione del personale sulla sicurezza dei luoghi di lavoro (ad eccezione della formazione obbligatoria). Contributo fino a 2mila euro; domande a partire dalle 9.00 del 19 aprile. Il bando integrale è scaricabile al link Ripartiamo in Sicurezza. Tutti i dettagli spiegati in un video a questo link
  •  "Ripartiamo con l'internazionalizzazione" nasce con l'obiettivo di consolidare la presenza delle micro, piccole e medie imprese sui mercati internazionali. Finanzia diverse tipologie di spesa tra cui partecipazione a fiere fisiche o virtuali italiane ed estere, protezione del marchio d'impresa, certificazione di prodotto per l'esportazione, traduzione di brochure aziendali, campagne di marketing digitale, incontri d'affari e B2B virtuali con buyer esteri. Il contributo camerale sarà pari al 50% delle spese ammissibili con un massimale di mille euro per le fiere (anche digitali) italiane e 1.500 per le altre tipologie di spesa. E' già possibile presentare domanda fino ad esaurimento fondi. Bando integrale sulla pagina dedicata e a questo link il video che spiega le modalità di presentazione della domanda.

 


Pisa: Oltre 50 imprese pronte ad ospitare giovani Neet per un tirocinio remunerato di sei mesi
Crescere in Digitale: l’iniziativa che grazie ai giovani punta ad accompagnare le imprese nella transizione digitale

Logo della Camera pisanaSono già più di 50 le imprese della provincia di Pisa interessate ad ospitare giovani tra i 15 e i 29 anni che vogliono acquisire o rafforzare le loro competenze digitali attraverso un tirocinio extracurriculare di sei mesi, con un rimborso di 500 euro mensili finanziato dal programma Garanzia Giovani.

 

L'iniziativa è rivolta a giovani usciti dal percorso scolastico e che ancora non lavorano (i cosiddetti NEET) si chiama Crescere in Digitale (CID) ed è promossa da ANPAL (Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro) ed attuata da Unioncamere in partnership con Google per favorire, attraverso l'acquisizione di competenze digitali, l'occupabilità di giovani che non studiano e non lavorano e investire sulle loro competenze per accompagnare le imprese nel variegato, e sempre in movimento, mondo del digitale.

A Pisa il progetto è gestito dalla Camera di Commercio in collaborazione con Fondazione per l'innovazione e lo sviluppo imprenditoriale ISI.

 

Come funziona Crescere in Digitale per i giovani NEET

Il primo passo per accedere al programma è quello di iscriversi a Garanzia Giovani e poi, sempre gratuitamente, al corso on line di oltre 50 ore realizzato da Google http://www.crescereindigitale.it/ al termine del quale è previsto un test on-line. Una volta concluso il corso e superato il test, i giovani NEET possono accedere ai "laboratori" organizzati dalla Camera di Commercio: si tratta di incontri (in questo periodo on line) di orientamento e formazione specialistica nei quali le aziende conoscono e selezionano i giovani digitali, per il tirocinio presso la loro azienda.  Per saperne di più si può contattare la Fondazione ISI, braccio operativo della Camera di Commercio di Pisa per questa iniziativa, allo 050-503275 ovvero info@fondazioneisi.org.

 

Come funziona Crescere in Digitale per le imprese

Tutte le imprese pisane possono candidarsi ad ospitare un tirocinante registrandosi al link https://www.crescereindigitale.it/imprese/ e poi selezionare il giovane tirocinante durante i gli appositi laboratori. Le aziende possono ospitare uno o più tirocinanti, retribuiti da Garanzia Giovani, sostenendo solo eventuali oneri previsti per legge (INAIL, IRAP, RC).

 

Il commento del Segretario Generale della Camera di Commercio di Pisa, Cristina Martelli

"Con il progetto Crescere in Digitale, la Camera di Commercio e la Fondazione ISI vogliono dare un sostegno concreto ai giovani NEET e alle imprese della provincia di Pisa nella transizione verso il digitale. I giovani - prosegue Martelli - potranno vivere un'esperienza professionalizzante che li porterà ad acquisire in modo del tutto gratuito le competenze offerte da uno dei leader mondiali della digital economy. Per accedere al mondo del lavoro il possesso di competenze digitali è ormai indispensabile. I dati del Sistema informativo Excelsior prevedono infatti che oltre 2 milioni di occupati in ingresso in Italia nei prossimi 5 anni dovranno sapere utilizzare le tecnologie internet e gli strumenti di comunicazione visiva e multimediale. Anche le imprese - conclude Martelli - grazie 


Arezzo&Siena - Approvato il bilancio di esercizio 2020 della Camera di Commercio
Operativi dal prossimo mese quattro nuovi bandi per il sostegno al sistema imprenditoriale delle due province

Logo della Camera di Commercio di Arezzo & Siena

Nella seduta del 23 aprile scorso il Consiglio della Camera di Commercio, presieduto dalla Vice Presidente Vicaria Anna Lapini assistita dal Segretario Generale Marco Randellini, ha approvato il bilancio di esercizio 2020.

Un anno particolarmente difficile ed impegnativo per l'Ente camerale che, nonostante la pandemia, ha continuato ad erogare i propri servizi e, soprattutto, a sostenere il sistema imprenditoriale locale attraverso specifici interventi anche di natura economica.

 

Il Consiglio, nella seduta svoltasi in modalità telematica, ha anche approvato una variazione al bilancio preventivo del 2021, proposta dalla Giunta camerale, con la quale sono state aumentate di un milione di euro le risorse destinate al sostegno dell'economia locale.

 

La successiva riunione della Giunta ha conseguentemente approvato 4 nuovi bandi per il sostegno al sistema imprenditoriale che saranno operativi con la pubblicazione sul sito istituzionale dell'Ente prevista nelle prime settimane di maggio.     

Il primo bando "Voucher digitali I4.0- 2021" prevede la concessione di voucher, contributi a fondo perduto, che cofinanzieranno progetti di digitalizzazione attivati dalle piccole e medie imprese delle province di Arezzo e Siena per servizi o soluzioni focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali e per interventi di digitalizzazione ed automazione.

 

Gli ambiti interessati sono vari: si va dalle soluzioni tecnologiche per la manifattura avanzata alla cybersicurezza e business continuity, dai sistemi di e-commerce alle tecnologie per l'in-store customer experience oltre ovviamente alle dotazioni tecnologiche per la realizzazione del telelavoro e dello smart working. Saranno inoltre finanziati soluzioni tecnologiche finalizzate alla transazione ecologica.

I voucher avranno un contributo massimo di euro 3.500,00 e dovranno comunque contare un investimento minimo di Euro 1.430,00 (per riconoscere un contributo di almeno 1.000,00 Euro ad impresa). L'entità massima dell'agevolazione non potrà superare il 70% delle spese ammissibili.

 

Il secondo bando "Job safety 2021" intende sostenere, oltre alle spese per tamponi e test sierologici in funzione anti Covid19 effettuate dalle PMI aretine e senesi, l'acquisto di dispositivi di sicurezza e le spese per la sanificazione degli ambienti e delle strumentazioni. Sono ammissibili anche le spese per la formazione e la consulenza specialistica in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro sempre con riferimento al rischio epidemiologico.

Le agevolazioni saranno accordate sotto forma di compartecipazione dell'Ente camerale al 70% delle spese sostenute e quindi con contributi che vanno da un massimo di 3.500 euro ad un minimo di 1.000 euro. 

 

Il terzo bando, "Associazioni 2021" è rivolto a finanziare misure progettuali a sostegno della ripresa del tessuto economico-produttivo dei territori ideate e realizzate in collaborazione con gli organismi associativi privati portatori di interessi diffusi e collettivi del sistema delle imprese della provincia di Arezzo e della provincia di Siena, rappresentati nel CNEL.

 

Infine il quarto bando, "Export 2021" rivolto alle piccole e medie imprese operanti in provincia di Arezzo intende sostenere la partecipazione alle manifestazioni fieristiche internazionali in modalità digitale e quelle in presenza che saranno realizzate entro il prossimo 15 dicembre 2021. E' previsto un rimborso che coprirà fino al 50% delle spese di partecipazione per un importo massimo di 1.000 euro.

 

I bandi in forma integrale, la documentazione necessaria, le modalità ed i termini di presentazione delle domande di partecipazione saranno pubblicati sul sito istituzionale della Camera di Commercio nelle prossime settimane. 


Il trend del credito in provincia di Lucca

Logo della Camera lucchese

 

 

Si è svolto il 23 aprile scorso l'appuntamento annuale, questa volta Online, della Camera di Commercio di Lucca dedicato all'analisi dell'andamento del credito erogato a imprese e famiglie e ai trend emergenti in provincia di Lucca nell'anno appena trascorso.

 

La pandemia ha accelerato il cambiamento del modo di operare di risparmiatori e imprese nei confronti degli sportelli bancari, accompagnando la rilevante riorganizzazione territoriale del sistema creditizio anche in lucchesia con 185 sportelli operativi a fine 2020.

I depositi bancari e il risparmio postale sono cresciuti del +10,5% nel 2020, per il contenimento delle spese da parte delle famiglie e la diminuzione degli investimenti da parte delle imprese, determinando un calo anche del credito al consumo (-1,0%).

Le attività economiche hanno fatto un ricorso prudente al credito, con un travaso da quello a breve verso quello a medio e lungo termine per l'allungamento delle scadenze e un conseguente alleggerimento delle difficoltà finanziarie.

 

Di tutto questo si è parlato nell'incontro che ha fornito un importante contributo per la conoscenza dell'economia provinciale: dopo i saluti del Commissario Straordinario della Camera di Commercio di Lucca, dott. Giorgio Bartoli, il dott. Giuliano Dini, già direttore della filiale di Lucca della Banca d'Italia, ha presentato l'analisi dei principali andamenti degli aggregati creditizi nell'anno 2020, desumibili dalle informazioni statistiche ufficiali della Banca d'Italia.

  


Dalla Camera di commercio di Pistoia-Prato in arrivo contributi a fondo perduto per investire in tecnologie 4.0

 

 

Aprirà il 29 aprile 2021 Contributi digitali I4.0, il nuovo bando della Camera di commercio di Pistoia-Prato che sostiene gli investimenti nel campo dell'innovazione tecnologica di micro, piccole e medie imprese.

 

La Camera di commercio ha messo a disposizione delle aziende un fondo di 300.000 euro per finanziare progetti per l'acquisto di servizi di consulenza e/o formazione finalizzati all'implementazione di una o più tecnologie i4.0, nonché di beni e servizi strumentali funzionali all'acquisto delle tecnologie digitali abilitanti.

 

"La pandemia ha fatto emergere come le tecnologie e le competenze digitali siano fondamentali per dare nuovo slancio al tessuto produttivo. È urgente procedere con interventi volti ad accrescere ulteriormente le competenze digitali e la sensibilità verso l'utilizzo delle tecnologie 4.0 di tutte le imprese per essere all'altezza delle sfide future, - commenta Dalila Mazzi, Presidente della Camera di commercio di Pistoia-Prato - per questo la Camera di commercio ha deciso di proporre nuovamente il contributo per investire in servizi e beni tecnologici."

 

Per ciascuna impresa, di qualsiasi settore, sono a disposizione risorse fino a un massimo di 6.000 euro per diverse tipologie di spesa legate alle tecnologie abilitanti 4.0: si va dalla robotica avanzata alla cyber security e business continuity, dalla manifattura additiva e stampa 3D ai big data e analytics, dalla blockchain ai sistemi di e-commerce, dalla prototipazione rapida allo smart working e altro ancora.

 

Il bando consente di ottenere un contributo a fondo perduto pari al 70% delle spese ammesse, a fronte di un investimento minimo di 3.000 euro. Il contributo può essere richiesto anche da chi ha già effettuato investimenti a partire dal 1 gennaio 2021.

Le domande possono essere presentate a partire dal 29 aprile 2021 fino al 30 giugno 2021 e saranno valutate secondo l'ordine cronologico di presentazione, fino ad esaurimento delle risorse.

Il bando e la relativa modulistica saranno pubblicati nei prossimi giorni. 


Agenda degli Appuntamenti
DataDove/ChiEvento
21 April Camera di Commercio Pistoia & Prato Innovazione 4.0 la strada per il futuro - Strada e Tecnologie per le Imprese
22 April PromoFirenze - Webinar Fiscalità e contrattualistica internazionale
13 May Camera di Commercio Firenze - Webinar Il punto su arbitrato e mediazione internazionale: nuove opportunità per nuovi scenari
18 May Camera di Commercio Pistoia & Prato - Webinar Google My Business: la tua azienda sulle mappe di Google
20 May Camera di Commercio Firenze - Webinar INAIL Avviso Pubblico ISI 2020
1 June - 1 July Camera Di Commercio Piestoia&Prato Eccellenze in Digitale: al via "Web Marketing 4.0: strumenti avanzati per la presenza online"


Logo Sincert


Stampa